Carosello is Back: dallo streaming durante la quarantena all’Anfiteatro del Castello Pasquini per un dibattito su comunicazione, relazioni e connessioni digitali in un tempo dove si ribaltano le prospettive. Con il sociologo Giovanni Boccia Artieri e il creativo pubblicitario Paolo Iabichino. A Castiglioncello, il 18 agosto alle 21

Da non perdere, Livorno

È stato uno degli appuntamenti più stimolanti durante il periodo di lockdown, nato da una lezione universitaria tra il sociologo Giovanni Boccia Artieri e il creativo pubblicitario Paolo Iabichino, Carosello is Back ha messo in diretta streaming per 52 puntate durante tutta la quarantena un’interessante conversazione tra i due protagonisti per parlare di pubblicità, social network, cultura, digitale, società e molto altro, una versione social contemporanea del più noto Carosello televisivo attraverso il quale gli italiani hanno imparato a familiarizzare con il mondo esterno.

Giovanni Boccia Artieri

Carosello era un format che univa intrattenimento e informazione commerciale diventando appuntamento fisso nella quotidianità delle famiglie grazie ai suoi personaggi e ai suoi jingle. Pochi minuti in cui la comunicazione pubblicitaria entrava nelle case delle persone con leggerezza mentre, nel frattempo, segnava un’epoca. Paolo Iabichino e Giovanni Boccia Artieri hanno pensato di darsi appuntamento su Instagram, ogni sera alle 19.45 intorno all’ora che fu di Carosello, per una pausa di riflessione con la pubblicità. Una diretta di 15/20 minuti che partiva dai loro profili Instagram (@gboccia; @iabicus), per diventare una sorta di Carosello contemporaneo per parlare di advertising, comunicazione, social media e cultura digitale di questi tempi. Una chiacchiera dedicata agli studenti, alle studentesse che si approcciano al mestiere della pubblicità e dell’advertising e a chiunque ami questo mestiere.

Paolo Iabichino

Tra il serio e il faceto ogni puntata ha regalato spunti di riflessione e uno sguardo inedito sul ruolo della comunicazione, non solo pubblicitaria e martedì 18 agosto alle 21:00, all’Anfiteatro nel parco di Castello Pasquini, Paolo Iabichino e Giovanni Boccia Artieri saranno a Castiglioncello per una puntata analogica di questo fortunato format. Moderati da Michele Boroni e accompagnati da fedelissimi fan delle dirette streaming che hanno formato la comunità di Caroseller, sarà possibile seguire un dibattito sul valore della comunicazione, delle relazioni, delle connessioni digitali in un tempo dove pandemie e distanze sociali ribaltano le prospettive, ma offrono nuovi sguardi per occuparsi delle tensioni culturali e sociali che animano quella che viene definita “nuova normalità”. Che non ha niente di normale.

  • L’ingresso è gratuito per un massimo di 90 spettatori.  In ottemperanza alla normativa vigente per il contenimento e la gestione dell’emergenza Covid 19, la partecipazione alle presentazioni è organizzata nelle seguenti modalità: l’accesso sarà privilegiato tramite prenotazione su: https://reservo.me/legsrl/.  Si consiglia di raggiungere il luogo della presentazione con ampio anticipo in modo da consentire l’espletamento delle necessarie procedure senza creare assembramenti

Info (dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00) U.O. Servizi Culturali Tel. 0586 724502 – 724530 www.comune.rosignano.livorno.it FB Servizi Culturali Rosignano Marittimo Ufficio Stampa Elisabetta Cosci elisabettacosci.stampa@gmail.com mob 3395711927.

Lascia un commento