Caffè Letterario Le Murate: musica, libri, film nella settimana dal 6 settembre (si comincia con The Doors) fino a sabato 12

Dischi & Live, Firenze

Per tutto settembre e oltre, presso il Caffè Letterario Le Murate (Piazza delle Murate 1, Firenze; ingresso libero) si potrà fruire, oltre del consueto servizio bar e ristorante, di una programmazione regolare di eventi tardo-pomeridiani e serali all’aperto: presentazioni di libri, concerti, spettacoli di danza. Tutto a ingresso libero, nel rispetto della normativa anti-covid: raggiunta la capienza massima consentita, non si potrà entrare finché qualcuno non sarà definitivamente uscito (ingressi contingentati); per questo è consigliabile prenotare allo 055 234 6872.  

Domenica 6 settembre ore 21.15 film The Doors – HWY (Highway) – An American Pastoral (1969). 50’ fi film sperimentale in presa diretta girato durante la primavera estate del 1969 nel deserto del Mojave e a Los Angeles.

Martedì 8 settembre ore 21.15 Film Supercult Altrimenti ci arrabbiamo film del 1974 diretto da Marcello Fondato, con la coppia Bud Spencer e Terence Hill. Amici ma rivali, sono rispettivamente un meccanico ed un camionista accomunati dalla passione per le corse automobilistiche. Pomo della discordia, una Dune Buggy, che hanno visto insieme, ma non possono dividere. così decidono di contendersela. Ma verrà distrutta da malviventi, coi quali inizierà a questo punto la rumba…

Mercoledì 9 settembre ore 18.30 presentazione libro L’incredibile storia di António Salazar, il dittatore che morì due volte di Marco Ferrari. L’autore dialoga con Edoardo Semmola, giornalista del Corriere Fiorentino.

Giovedì 10 settembre ore 21.30 concerto del Giulia Galliani Trio. Giulia Galliani: voce; Andrea Beninati: percussioni e cello; Andrea Mucciarelli: chitarra. Un trio sofisticato e piacevolissimo che propone al nostro pubblico una ricerca sonora rivolta a un’interiorità discreta ma consapevole. Giulia Galliani, Andrea Mucciarelli e Andrea Beninati suonano insieme da anni, durante i quali hanno trovato il feeling adatto per fondere musica jazz, blues, soul e rock, proponendo nei loro live brani d’autori come Amy Winehouse, The Beatles, Alan Parsons Project, Bill Whiters e Joni Mitchell.

Venerdì 11 settembre ore 21.30 il palco ospita Whisky Trail duo, formato da Stefano Corsi (arpa celtica) & Paolo Lamuraglia (chitarra elettrica), esponenti “storici” della musica dell’ultimo quarantennio. Due sonorità inusuali a confronto: arpa celtica e chitarra elettrica. Un esperimento ricco di suoni  e atmosfere coinvolgenti. Le corde di metallo dell’arpa di Stefano Corsi che vibrano insieme alle ance di bronzo dell’armonica con i suoni lunghi e i ritmi intensi della chitarra di Paolo Lamuraglia. Ai due si uniscono Valentina Corsi (voce, harmonium) e Vieri Bugli (violino). Due mondi che si incontrano sul terreno della musica celtica. Una musica ricca di suggestioni che evocano un mitico passato tanto vicino alla sensibilità contemporanea. È il riaffiorare di immagini della natura, di sentimenti forti che vanno ad accendersi nella frenesia dei ritmi di danza. Stefano Corsi è uno dei membri fondatori dello storico gruppo di musica irlandese Whisky Trail con cui, oltre a incidere 15 dischi, ha tenuto centinaia di concerti in Italia e all’estero, alternando l’attività del gruppo con quella da solista (come tale ha pubblicato tre dischi). Paolo Lamuraglia è stato uno dei membri fondatori del gruppo rock progressive Il Trono dei Ricordi con cui, oltre a tenere numerosi concerti live, nel 1994 ha pubblicato negli USA l’omonimo album. Grazie ad una distribuzione internazionale il disco viene ricordato come una delle migliori realizzazioni del rock sinfonico di quegli anni. Attualmente continua a collaborare a vari progetti musicali.

Sabato 12 settembre ore 21.30 Ore 21.00 concerto – Electronic Gospel con Vocal Blue Trains. Fondati nel 2014 da Alessandro Gerini, cantante, vocal coach e arrangiatore italo-polacco, i Vocal Blue Trains sono un gruppo vocale di 36 professionisti, fra cantanti e musicisti, che producono musica polifonica di genere Gospel elettronico. Una realtà poliedrica che sposa l’impronta corale del gospel e della polifonia tradizionale con le moderne sonorità della musica elettronica e dell’ambient house. Hanno attirato attenzione a livello nazionale e internazionale, grazie a importanti collaborazioni con artisti come Ultimo, Gigi Proietti, Neri Marcorè, Sergio Sylvestre, Modà, Equipe84 e Paul Phoenix (King’s Singers). 

Lascia un commento