WEEKEDN IN PALCOSCENICO. A Lamporecchio ci sono Maria Cassi e Leonardi Brizzi con “Diamine!” (il 2 aprile alle 21). Ai Concordi di Campiglia Marittima va in scena (il 2 alle 21) “Il brutto anatroccolo” per il teatro-ragazzi. A Marcialla appuntamento con “Pensione Cherubini” (fino a domenica 3)

LAMPORECCHIO / ARRIVA “DIAMINE!”

Dopo il grande successo di “A spasso con Daisy” che ha visto il pubblico del Teatro di Lamporecchio festeggiare la perfomance di Milena Vukotic in stato di grazia, arriva sul palco del Teatro Comunale, sabato 2 aprile (ore 21), la verve impareggiabile di Maria Cassi e Leonardo Brizzi con lo spettacolo DIAMINE!, terzo appuntamento della Stagione Teatrale promossa dall’Amministrazione Comunale e dall’Associazione Teatrale Pistoiese.

  • Prevendita in corso alla Biglietteria del Teatro Manzoni (tel. 0573991609), online su bigliettoveloce.it e, nei giorni del 1 e 2 aprile, anche alla Biglietteria del Teatro di Lamporecchio (ore 16.30/19.30; tel. 3339250172).

Uno spettacolo molto divertente, arguto e intelligente, per tutte le età, che ancora una volta esprime il grande amore per il Teatro e per la Musica. Diamine è la tipica espressione Toscana per esprimere certezza ed entusiasmo, quello che Maria Cassi ancora una volta ci vuol trasmettere mettendo in scena un adattamento dell’opera del compositore francese Camille Saint-Saëns, il Carnevale degli animali, riunendo così anche lo storico duo Aringa e Verdurini ovvero il maestro Leonardo Brizzi al pianoforte ed avvalendosi anche della collaborazione di una vecchia e preziosa conoscenza, Nino Pellegrini al contrabbasso.

Maria, la clown, ci farà ripensare ai duri giorni del lockdown, al conforto affettuoso e pacifico che ci hanno dato gli animali e gli uccelli, liberi di cinguettare e volare. Ci farà ballare il can can delle tartarughe (mai cosí lento), assistere alla danza della morte del ‘cigno rinvivito’, e domandare ‘ma chi sono gli emioni?’ In una sintonia ritrovata con Leonardo Brizzi, a 35 anni dall’esordio dello storico duo Aringa e Verdurini, si impazzisce nel numero del voltapagina, si sogna sulle note di I Fall In Love Too Easily, lasciandosi trasportare dal nostalgico contrabbasso di Nino Pellegrini. E si riflette, in un monologo finale che commuove, come in un circo dell’animo umano.

Arrangiamenti per solo piano e contrabbasso e voce dell’istrionica attrice cantante che. riscrivendo e rielaborando l’opera fatta di quadri dedicati agli animali, alterna momenti di pura comicità a momenti lirici, surreali e delicati accompagnati dalla bellissima musica che contraddistingue l’opera di Saint-Saëns e spingendosi oltre con sonorità melodiche e jazzistiche.

Venghino signori, venghino! Più gente entra, più bestie si vedono… Venghino signori, venghino…”

Biglietti da 9 a 18 euro, con riduzioni per Ultra65, Under30; associazioni teatrali, gruppi organizzati di minimo 10 persone, abbonati stagioni ATP 2019/2020.

Info Biblioteca Comunale di Lamporecchio 0573 800659

Comune di Lamporecchio 0573 800627- 800621

L’accesso del pubblico ai concerti è condizionato all’esibizione del Green Pass rafforzato, in corso di validità (ad esclusione dei minori di 12 anni e dei soggetti esenti per patologie pregresse) e all’utilizzo della mascherina FFP2 per l’intera durata.

***********************************************************************

CAMPIGLIA MARITTIMA / AL VIA LA STAGIONE DEL TEATRO-RAGAZZI

Al via la stagione del teatro-ragazzi. Sabato 2 aprile 2022 alle 21.00 va in scena al Teatro Concordi di Campiglia Marittima lo spettacolo per tutta la famiglia Il brutto anatroccolo della Compagnia TPO. Una co-produzione con Teatro Metastasio di Prato in collaborazione con Fondazione Toscana Spettacolo onlus.

Una scena da “Il brutto anatroccolo”

La regia è di Francesco Gandi e Davide Venturini, in scena Francesco Dendi, Federica Camiciola, Francesco Fanciullacci. Visual design Elsa Mersi, computer engineering Rossano Monti, scene Livia Cortesi.

Il brutto anatroccolo è una storia sempre attuale, nonostante il tempo trascorso dalla prima stesura da parte di Hans Christian Andersen che è del 1843, i temi che tratta e la sua messinscena permette alla compagnia TPO di sperimentare la combinazione di linguaggi classici all’interno di un impianto scenografico suggestivo e contemporaneo. 

Nella fiaba de Il brutto anatroccolo il protagonista affronta le prime relazioni sociali sentendosi inadeguato e fuori posto. La sua diversità è una condizione che è comune a molti bambini durante il processo di crescita, non riguarda solo l’aspetto fisico, ma l’apprendimento e la complessità delle convenzioni. Tutti i bambini prima o poi affrontano un conflitto: “gli altri non mi vedono, non mi capiscono, sono prepotenti non fanno niente per includermi e accettarmi come loro amico/a”.

Anche il brutto anatroccolo deve affrontare questi sentimenti, durante il suo viaggio solitario comprende il valore delle azioni e relazioni necessarie per conquistare il proprio posto nel mondo, sviluppando la fiducia in se stesso e la consapevolezza del valore della propria unicità.

Gli altri apputamenti di “Tutti a teatro” 

Domenica 10 aprile ore 17.00:    The Aunty Patty Show 2: London Travel

Sabato  23 aprile ore 21.00:  Casa Romantika

Il 27 marzo era stato rappresentato a cura del Taetro dell’Aglio Hansel e Gretel che ha avuto un buon seguoto di pubblico.

                           

Ingresso adulti e bambini € 5. informazioni e prenotazioni: 375 5615955 info@teatroconcordi.it 

RIMANDATA AL 14 APRILE 2022 LA DATA DEL 3 APRILE , ROMEO E GIULIETTA

“Romeo e Giulietta, l’amore è saltimbanco” in calendario domenica 3 aprile viene annullato e recuperato il 14 aprile. Il 12 aprile invece c’è il recupero di “Polvere”.

Come già accaduto per Polvere, anche per Romeo e Giulietta è necessario uno stop per l’indisponibilità di alcuni membri della compagnia a causa delle norme Covid19. Lo spettacolo, un soggetto originale e regia Marco Zoppello, vede protagonisti Anna De Franceschi, Michele Mori e Marco Zoppello.  produzione Stivalaccio Teatro. L’associazione Teatro dell’Aglio, che gestisce il Concordi, avvisa gli abbonati e il pubblico già in possesso del biglietto che questi avranno validità per la data di recupero. 

**************************************

MARCIALLA / “PENSIONE CHERUBINI”  FINO A DOMENICA 3 APRILE 

In scena il teatro popolare toscano e le risate sono assicurate. Venerdì 1° aprile 2022 alle 21,30, sabato 2 alle 21,30 e domenica 3 alle 17,00, al Teatro Comunale Regina Margherita di Marcialla (Barberino Val D’Elsa – Firenze), la compagnia La compagnia “I pochi e nemmen tanto boni” presenta “Pensione Cherubini”. Commedia brillante in tre atti. All’interno della sezione “teatro popolare toscano”. A firma di Ornella Detti e Laura Masini. In seno alla nuova stagione 2021/2022.

La Pensione Cherubini è una piccola casa di riposo privata. Arriva Clea, che un tempo era stata ballerina corteggiata da molti. Alla pensione ritrova Alfonso, suo amore di primo letto. Intanto fervono i preparativi per il compleanno di Pietro, ottantaquattrenne ospite della pensione, e per la partenza  prossima di Cecco, altro ospite molto discusso a causa del suo carattere scontroso e delle sue amnesie…

La direzione artistica della stagione – Al fianco della direzione artistica di Gianfranco Martinelli (prosa e jazz & wine), troviamo Italo Pecoretti che firma il contenitore dedicato al teatro ragazzi, mentre Ornella Detti e Laura Masini pensano al teatro popolare toscano. La parte formazione è a cura di Teatro Riflesso.

Organizzazione generale dell’associazione culturale “Marcialla”, con il sostegno del Comune di Barberino Tavarnelle. Con il contributo della Regione Toscana. In collaborazione con Music Pool, La Bottegucciae Teatro Riflesso.

Informazioni: Il Teatro comunale Regina Margherita è in Via Amelindo Mori 20 • 50021 Marcialla – Certaldo (Firenze), Telefono e Fax 055 8074348. Web: www.teatromargherita.org – e-mail: info@teatromargherita.org.

*********************************************************

 

 

Lascia un commento