“Acqua e fuoco” con il pianoforte di Calogero Di Liberto. A Villa Trossi i suoni della natura da Chopin a Debussy

Livorno

“Acqua e Fuoco” è il titolo del concerto che il pianista Calogero Di Liberto, docente dell’Istutito “Mascagni”, svolgerà a Villa Trossi (via Ravizza 76, Livorno) venerdì 7 luglio alle ore 21.30.
Nel programma scelto da Di Liberto, i due elementi naturali vengono messi a confronto. Il pianoforte evoca l’acqua attraverso la pioggia, le fontane e le sorgenti. Il fuoco, in maniera più simbolica, attraverso brani di struggente passione romantica e post romantica. Il viaggio ha il suo inizio con una delle pagine di Chopin più celebri: la Fantasia-Improvviso op. 66 caratterizzata da un turbinio di note in do diesis minore, inframezzata da un luminoso re bemolle maggiore a cui fa seguito il ritorno della prima parte. Poi Liszt con due brani appartenenti agli Anni di Pellegrinaggio e dedicati a due forme di spettacolo acquatico diverse: il primo naturale, “Au bord d’une source” che descrive la visione di una sorgente d’acqua sulle Alpi svizzere. Il secondo dipinge con la musica le prodigiose fontane di Villa d’Este. È poi la volta dei giardini sotto la pioggia di Debussy tratti da “Estampes” e ispirati a dei giardini di Orbec in Normandia in un giorno temporalesco: ascoltando il pezzo si possono sentire gli ululati del vento e il suono delle gocce d’acqua. Dopo Debussy un altro grande francese: Ravel e i suoi giochi d’acqua ispirati a Liszt e dedicati al suo maestro Gabriel Fauré. La passione si riaccende con due brani tratti dalla raccolta Iberia di Albeniz: “El Corpus Christi en Seviglia” che narra Siviglia nel giorno del Giovedi Santo e Triana, ispirato all’omonimo quartiere gypsy della medesima città andalusa. Di Liberto chiude il programma con un brano scintillante di fuoco: un omaggio personale al grande Maestro di Livorno Pietro Mascagni con la sua fantasia sulla Cavalleria Rusticana, quintessenza della passione e del dramma umano.
Fra l’esecuzione dei diversi brani il direttore artistico Fulvio Venturi darà lettura di alcuni testi poetici le cui tematiche si accordano a quelle musicali.
Info: Villa Trossi (via Ravizza 76). Per prenotazioni: 3393422139, biglietteria aperta un’ora prima dello spettacolo. Ingresso 12 euro

Lascia un commento