I Sacchi di Sabbia a Rosignano. “La signorina Else” a Monsummano. A Pietrasanta il 2018 comincia con Pirandello

Livorno, Pistoia, Teatro e Danza, Versilia

“I QUATTRO MOSCHETTIERI IN AMERICA” SUL PALCO DEL SOLVAY

Un teatro giocattolo con animazioni e ombre cinesi: gioca sulla sorpresa di invenzioni fantastiche “I quattro moschettieri in America”, in scena al Teatro Solvay giovedì 11 gennaio 2018 ore 21,15. La compagnia toscana “I Sacchi di sabbia” (foto di scena sopra il titolo, ph. E. Pona), da anni sulla scena nazionale con proposte originali pluripremiate, alcune delle quali sono frutto del lavoro di residenza a Castiglioncello, esprime in questo spettacolo le suggestioni esercitate sull’immaginario collettivo italiano dalla trasmissione alla radio della parodia del capolavoro di Alexandre Dumas. Ne “I quattro moschettieri” Angelo Nizza e Riccardo Morbelli, con la musica di Egidio Storaci, si ispirarono al romanzo riscrivendo in stile parodistico e rivistaiolo le famose gesta di Athos, Porthos, Aramis e D’Artagnan. La prima puntata, andata in onda il 18 ottobre 1934, si impose in poche settimane come un vero e proprio fenomeno di costume, contribuendo notevolmente alla diffusione della radio e diventando fonte di ispirazione per svariate esperienze artistiche, tra le quali il cinema (“Il Feroce Saladino” di Mario Bonnard del 1936) e il teatro (“I quattro Moschettieri” di Carlo Campogalliani con le marionette dei Fratelli Colla), ma anche la grafica e la pubblicità. I Sacchi di Sabbia hanno dato un seguito a quella fortunata radio rivista: dapprima con un radiodramma, realizzato per Radio 3 all’interno del progetto “Radio Days” di Santarcangelo e poi con lo spettacolo teatrale, che ripropone in forma visiva le atmosfere e i personaggi del radiodramma.

La storia esilarante si dipana tra ombre cinesi, libri pop-up, scene disegnate dal vivo da un illustratore e voci fuori campo, diventando una sorpresa continua, che suscita emozioni nei bambini e stupore negli adulti. Giovanni Guerrieri, autore del testo, firma la regia con Giulia Gallo ed è in scena con la stessa Gallo e Giulia Solano nello spettacolo prodotto dall’Associazione Teatrale Pistoiese Centro di Produzione Teatrale con I Sacchi di Sabbia, sostenuto dalla Regione Toscana e dal Ministero dei beni e della attività culturali e del turismo.
Lo spettacolo è in prevendita sul circuito Boxoffice con aggiunta della commissione o al Teatro Solvay dalle ore 18. Biglietti: primi posti 15 euro, ridotti 13; secondi posti 12 euro, ridotti 10. Riduzioni per under 26, over 65, Gruppo Filarmonico Solvay, Schola Cantorum, Scuola Musicale Bacchelli, Università Popolare. Informazioni: Armunia 0586 754202, 0586 759021.

TEATRO MONTAND A MONSUMMANO: SU IL SIPARIO CON “LA SIGORINA ELSE”

Primo appuntamento del 2018 per la stagione di prosa del Teatro Yves Montand, promossa dal Comune di Monsummano Terme e dall’Associazione Teatrale Pistoiese: giovedì 11 gennaio 2018 alle ore 21 è in scena “La signorina Else di Schnitzler”, con cui il grande regista Federico Tiezzi prosegue la sua ricognizione sullo scrittore austriaco, tra i principali cantori della decadenza e del crollo dell’Impero Austro-Ungarico.

LA SIGNORINA ELSE regia Tiezzi (foto Luca Manfrini) (5)
Una scena de “La signorina Else” (ph. Luca Manfrini)

La stagione di prosa è realizzata anche grazie al contributo di Unicoop Firenze e al sostegno di due aziende del territorio: Polli e Arredamenti Goti. Prima dello spettacolo, la degustazione a cura di Slow Food Valdinievole e Mercato della Terra di Montecatini Terme. Venerdì 12 gennaio alle 10,30 è in programma anche una recita riservata alle classi delle medie superiori che hanno aderito al Progetto “A scuola di Teatro”.
Nel ruolo di Else, un’attrice di straordinaria intensità, Lucrezia Guidone, scoperta da Luca Ronconi che l’ha voluta in tre dei suoi ultimi spettacoli (per In cerca d’autore ha vinto numerosi premi tra cui l’Ubu come miglior attrice Under 30) e già diretta da Tiezzi in Calderón; in questo periodo è al cinema con La ragazza nella nebbia di Donato Carrisi e nel 2018 sarà protagonista di Antigone al Teatro di Roma, sempre per la regia di Tiezzi. Al suo fianco Martino D’Amico dà mirabilmente voce e corpo al mellifluo personaggio del Signor Dorsday, sponda dialettica del conflitto principale illustrato nel testo.
L’accompagnamento musicale è affidato a Dagmar Bathmann (violoncello), Omar Cecchi (pianoforte e percussioni), Dusan Mamula (clarinetti). Gregorio Zurla firma la scena, i costumi sono di Giovanna Buzzi, le luci di Gianni Pollini, i movimenti coreografici di Giorgio Rossi.
Lo spettacolo rinnova la felice collaborazione tra Compagnia Lombardi-Tiezzi e Associazione Teatrale Pistoiese, dopo il successo de L’apparenza inganna di Bernhard.

Tratto dalla novella del 1924, uno dei massimi capolavori dello Schnitzler novellista, è un testo mirabile, incentrato sul battito tumultuante dei pensieri che si affollano nella mente di Else, l’adolescente ‘altera’, vivida e appassionata, su cui incombe una catastrofe familiare.

La prevendita dello spettacolo è in corso alla biglietteria del Teatro Manzoni di Pistoia 0573 991609 – 27112; alla Biglietteria del Montand il giorno prima e il giorno stesso dello spettacolo dalle 16,30 alle 19.30 – 0572 954474. Prevendita anche on line su www.boxofficetoscana.it e www.boxol.it

IL 2018 AL TEATRO DI PIETRASANTA APRE CON PIRANDELLO

Dopo il successo da tutto esaurito con il balletto lo Schiaccianoci che ha concluso in grande stile il 2017, il nuovo anno del Teatro Comunale di Pietrasanta si apre all’insegna della prosa per un omaggio al grande drammaturgo, scrittore e poeta Luigi Pirandello. Il direttore artistico della Fondazione Versiliana Massimiliano Simoni, ha infatti messo in calendario tre spettacoli dedicati alla drammaturgia pirandelliana per celebrare il 150° anniversario dalla nascita. Ad aprire la trilogia sarà “L’Uomo dal fiore in bocca ed altri strani casi” in scena giovedì 11 gennaio 2018 ore 21.00, seguito da “Il Berretto a Sonagli” il 16 gennaio e da “Uno, nessuno e centomila” il 29 marzo. Firmato per la regia da Patrick Rossi Gastaldi, “L’Uomo dal fiore in bocca e altri strani casi” ( biglietti 20 euro platea, 12 euro galleria – info www.versilianafestival.it ) si compone di sei novelle di Luigi Pirandello ed alcune sue poesie incastrate una nell’altra dove lo stesso Pirandello (Edoardo Siravo), dopo aver analizzato alcuni personaggi dei suoi racconti, si immerge in prima persona in altri personaggi, compreso il protagonista della novella “La morte addosso” (L’uomo dal fiore in bocca). Cerca disperatamente di capire la follia angosciosa che la vita stessa attanaglia, confonde e altera il nostro breve percorso terreno. Con costante ironia e crudeltà, provoca così il desiderio irrefrenabile della morte e nello stesso tempo la paura di morire. Edoardo Siravo è il solitario Pirandello, inquieto viaggiatore nella propria scrittura, accompagnato da Carlo di Maio, Stefania Masala e Gabriella Casali, come coro di folli e ossessivi personaggi… in cerca di un autore.

I biglietti sono in vendita presso la biglietteria del Teatro Comunale di Pietrasanta (Piazza Duomo) martedì 9 e mercoledì 10 gennaio dalle 17:00 alle 19:00 e il giorno stesso dello spettacolo giovedì 11 gennaio a partire dalle ore 17:00.
Prezzi : 20 euro platea / 12 euro galleria. Sono disponibili agevolazioni per giovani under 25, per over 65 e per i diversamente abili. Per informazioni Tel. 0584/265733 – 0584 265777 www.versilianafestival.it

Lascia un commento