IMG_2524-1

Accademia di Belle Arti di Carrara, Luciano Massari riconfermato direttore. Per una scuola che vuole essere sempre più “diffusa” sul territorio

Focus, Massa-Carrara

Il verdetto delle urne ha avvalorato quello che era da tempo nell’aria: Luciano Massari, artista e docente di ruolo di prima fascia di scultura, quattro concorsi nazionali vinti per l’abilitazione all’insegnamento,  è stato riconfermato  direttore dell’Accademia di Belle Arti di Carrara. Così i docenti hanno voluto rinnovare la loro fiducia nei confronti dello scultore per le attività svolte fino a oggi e per gli sviluppi futuri nel segno della continuità.

La direzione di Massari è stata caratterizzata da un intenso dinamismo volto a migliorare la didattica con l’istituzione dei nuovi bienni di Scultura Digitale e di Cinema Fotografia Audiovisivi, ad ampliare le relazioni internazionali dell’Accademia e a individuare nuovi spazi per ospitare laboratori e aule, con la consapevolezza che uno spazio di lavoro adeguato è garanzia di un insegnamento di qualità. 

Quest’anno, in occasione dei 250 anni dell’Accademia sono state incrementate le attività che hanno coinvolto docenti e studenti, con un numero di talks, spettacoli, performance e mostre di tutto riguardo: da gennaio a oggi sono circa una novantina gli eventi organizzati dall’Accademia, che si conferma come una realtà sempre più aperta al territorio e in grado di offrire occasioni di conoscenza qualificate definendo gli indirizzi culturali cittadini. Su questa linea Massari intende proseguire anche nei prossimi anni e per documentare adeguatamente le numerose iniziative ha già intrapreso il percorso per fondare la casa editrice dell’Accademia.

Infine, è di pochi giorni fa la notizia della nascita a Carrara di una Student House, su modello di quelle presenti all’estero e in alcune città italiane: un investimento privato a opera di un imprenditore del territorio che però è nato pensando alle potenzialità e al prestigio dell’Accademia e di coloro che la vivono, a dimostrazione che un’ istituzione universitaria è una ricchezza capace di attrarre investimenti. 

“Con il secondo mandato – ha dichiarato il direttore al termine della tornata elettorale –  vorrei concludere quanto ho iniziato 3 anni fa, andando in direzione di un’Accademia sempre più impegnata in un processo formativo attuale, pur senza dimenticare il forte legame con la nostra storia, che accolga con rapidità le idee didattiche più innovative, che sappia tenere aperti gli occhi sul mondo accogliendo i cambiamenti di una società globale come occasione di crescita.  Che si confronti costantemente con i linguaggi e le tematiche della contemporaneità.  Vorrei un’Accademia accogliente, che dedichi spazi adeguati a professionalità eccellenti come quelle che abbiamo e che sappia dare risposte ai molti dubbi che attanagliano gli studenti nel corso del loro iter scolastico. Continuerò a impegnarmi per un’attività didattica sempre più innovativa e costruttiva. Il mio desiderio, utopico forse, è di avere un’Accademia “diffusa”, una scuola a forma di città e una città a forma di scuola.” 

Luciano Massari, nativo di Carrara, ha insegnato in varie accademie italiane ed è stato direttore dell’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino. Come artista ha esposto in Italia e all’estero. La sua produzione, che spazia dalla scultura al video e alla fotografia, è caratterizzata da un’attenzione alle emergenze climatiche e da un interesse verso gli elementi naturali, facendo ricorso a vari linguaggi dall’installazione ambientale al mezzo fotografico. Le sue opere si trovano in raccolte pubbliche e in collezioni private.

Lascia un commento