ULTIM’ORA. Maltempo 5 dicembre 2020, Il Comune di Livorno apre il Centro operativo presso la Protezione civile. in 24 ore caduti 74 mm di pioggia. Avviso ai cittadini di un possibile peggioramento nelle prossime ore. Monitoraggio dei corsi d’acqua.

LIVORNO, 5 dicembre 2020 / La Protezione Civile del Comune di Livorno ha avvisato telefonicamente la cittadinanza che le condizione meteo, con allerta arancio in corso per temporali e vento, potrebbero ulteriormente peggiorare nelle prossime ore. Tutti sono invitati a evitare gli spostamenti e a chi vive in prossimità di fiumi è raccomandato di salire a piani alti. Dalla scorsa notte la Protezione Civile con le squadre comunali specializzate e il volontariato sta monitorando ininterrottamente il territorio, in particolar modo la situazione dei corsi d’acqua e sono stati effettuati numerosi interventi di rimozione di alberi caduti.
Il sindaco ha disposto l’apertura del Centro Operativo Comunale presso la Protezione Civile, strumento di ausilio alla gestione dell’emergenza, e si trova già nella palazzina in via dell’Artigianato.
Alcune info relative alla situazione nel corso della mattinata di sabato 5 dicembre:
PIOGGIA: 74 mm in 24 ore (44 mm nelle ultime tre ore). Dati raccolti alle 11.40.
SITUAZIONE SUL TERRITORIO (alcune immagini): sopra il titolo il torrente Chioma all’altezza del residence sul mare (confine con il Comune di Rosignano Marittimo)
Albero nell’alveo del Rio Maggiore (in direzione della Puzzolente – attivato il Consorzio di bonifica) prima mattinata
Il guado della Puzzolente chiuso al passaggio (nel corso della mattinata)
COMUNE DI LIVORNO: il sindaco Luca Salvetti e il responsabile della protezione civile Lorenzo Lazzerini nella sede del COC

Come comportarsi in caso di forti piogge

  • Evitare l’attraversamento di strade inondate e sottopassi qualora appaiano allagati in quanto la profondità e la velocità dell’acqua potrebbero essere maggiori di quanto non appaia.
  • La forza della precipitazione potrebbe far uscire dalla loro sede i tappi dei tombini: fare attenzione alla circolazione anche in strade poco allagate.
  • Prestare attenzione a percorrere le strade dove l’acqua si è ritirata perché potrebbero esserci pericoli.
  • Evitare di transitare o sostare lungo gli argini dei corsi d’acqua, e sopra ponti e passerelle.
  • Porre delle barriere per evitare che l’acqua possa allagare locali posti sotto il livello stradale, come cantine e box sotterranei.

Come comportarsi in caso di forte vento

  • Fare attenzione all’aperto, in particolare in presenza di alberi e strutture temporanee o pericolanti e nei centri urbani.
  • Guidare con attenzione, in particolare sui tratti esposti alla caduta di piante e sassi.
  • Spostare o mettere in sicurezza oggetti sensibili agli effetti del vento prima dell’inizio del periodo di allerta.
  • Limitare le attività all’aperto e gli spostamenti.
  • Fare molta attenzione in città a possibili cadute di oggetti dall’alto (tegole, cornicioni, vasi, ecc.)
  • Non sostare in auto o a piedi in prossimità di piante e coperture, e prediligere gli spazi aperti.

Come comportarsi in caso di forti mareggiate

  • Evitare, se possibile, di transitare nei tratti stradali a ridosso della costa.
  • In caso di spostamento tramite traghetti, informarsi su possibili cancellazioni/riduzioni dei servizi.
  • Evitare le attività sportive e nautiche da diporto in mare, evitare ogni trasferimento via mare.
  • Balneazione vietata.
  • Mantenersi a debita distanza da scogli o moli che possano essere raggiunti da onde anomale.
—–

Lascia un commento