%22Gran Galà dell%22’operetta%202

“Toscanacci…” (con Hendel, Goretti e Kaemmerle) a Casciana Terme. “Gran Galà dell’Operetta” al Politeama Pratese. E a Marcialla commedia in vernacolo fiorentino di Augusto Novelli

Firenze, Pisa, Prato, Teatro e Danza

***TOSCANACCI: RISATE E ALTRI ANTICORPI. A CASCIANA TERME

Sarà una vera e propria festa della comicità, quella in programma sabato 19 gennaio 2019 alle 21,30 al Teatro Verdi Giuseppe di Casciana Terme (Pisa), in Via Regina Margherita 11. Per la stagione di Teatro Liquido, Guascone Teatro presenta lo spettacolo “Toscanacci: risate ed altri anticorpi”. Con Paolo Hendel, Riccardo Goretti ed Andrea Kaemmerle. 

toscanacci1

Solo l’ironia salverà il mondo. Dopo le mitiche produzioni con Carlo Monni, Andrea Cambi, i Gatti Mezzi ecco arrivare un nuovo omaggio al ridere insieme in salsa toscana. Troveremo lo strepitoso Paolo Hendel, con la sua gentile follia, Riccardo Goretti, celebrata nuova diva del teatro contemporaneo italiano ed Andrea Kaemmerle, accatastatore di emozioni improvvise in anima clownesca. 

Evento in prima ed ultima assoluta. Ovvero questa serata è pensata in esclusiva per il Teatro Verdi di Casciana Terme. Chi partecipa potrà raccontarlo ai nipoti appena riuscirà a smettere di ridere. «Pensateci – spiega Andrea Kaemmerle – è tanto che vorreste ridere fino a “sbudellarvi”. Serata di pazzesca complicità e liberatoria voglia di dissacrare dubbi e paure della contemporaneità. Chi non apprezzasse a fine serata avrà il permesso di picchiare gli attori».

Si crede che la gran parte dei comici siano inutili e penosi. Quelli salvifici e sufficientemente rivoluzionari vanno tutelati e protetti come i panda e le tartarughe marine. Il viaggio nella sagacia di Toscana inaugurata da Boccaccio, Collodi,  Malaparte,  Bianciardi è una missione che a Guascone Teatro si sono felicemente imposti.

Informazioni al 328 0625881 e 3203667354, info@guasconeteatro.it, www.guasconeteatro.it. Biglietti: 15 euro intero  – 12 euro ridotto. 

La rappresentazione è all’interno della quinta stagione (edizione 2018/2019) del “Teatro Liquido” di Guascone Teatro, ovvero “Utopia del Buongusto” (il festival estivo) in tempi freddi. Occasione allegra per star bene, essere attraversati da bei pensieri e migliorarsi la vita. Direzione artistica di Andrea Kaemmerle. Progetto sostenuto e promosso dal Comune di Bientina e Casciana Terme Lari.

***GRAN GALÀ DELL’OPERETTA AL POLITEAMA PRATESE

Sabato 19 (ore 21.00) e domenica 20 gennaio 2019 (ore 16.00) la Compagnia di Operetta Teatro Musica Novecento arriva al Teatro Politeama Pratese con lo spettacolo Gran Galà dell’Operetta, un compendio delle arie più famose e delle scene più divertenti tratte dai capolavori della “piccola lirica” (foto sopra il titolo).

%22Gran Galà dell%22’operetta

Tra i tanti, figurano i titoli di punta che hanno portato la Compagnia ad esibirsi nei più grandi teatri e piazze d’Italia in ormai più di un ventennio di attività:

%22Gran Galà dell%22’operetta%203

La Vedova Allegra, ancora oggi uno degli spettacoli più rappresentati al mondo, la cui parola d’ordine è “eleganza” perché, nonostante  situazioni e dialoghi a volte un po’ spinti, non scade mai nel volgare riuscendo a porsi come fine divertissement; Al cavallino bianco, una delle poche operette a poter competere oggi in Europa per popolarità con La Vedova Allegra, la cui musica, pur firmata da Ralph Benatzky, è in realtà dovuta a ben cinque compositori, particolarità che la rende fresca, varia e gioiosa; tre operette che portano la firma di Carlo Lombardo, considerato il padre dell’operetta italiana, Cin Ci Là, il titolo d’operetta più noto in Italia anche per il suo suono curioso e sicuramente grazie alla sua musica e al clima assolutamente divertente suggerito dal testo, Il Paese dei Campanelli, che con Cin Ci Là ha in comune anche il compositore, Virgilio Ranzato, e Scugnizza, ispirata ai costumi di Napoli e alla napoletanità; infine La Principessa della Czarda, uno dei più grandi successi nella storia dell’operetta, che annovera al suo interno celeberrime arie e duetti lirici (L’ora d’amor, Aria di Sylva), alternati a melodie brillanti (Ma senza donne, Bimba sei tutto ardore) ed altri ancora.

 

Brani cantati e recitati riportano lo spettatore in un’atmosfera d’altri tempi e lo coinvolgono in un divertimento intelligente e spensierato. I duetti comici e le sempreverdi melodie dei maestri dell’ottocento e novecento sono i protagonisti di una serata d’allegria e buona musica.

Prezzi biglietti: da 14 a 20 euro, previste riduzioni (no per le rappresentazioni del sabato).

Orario della biglietteria: dal martedì al sabato dalle 10,30 alle 12,30 e dalle 17,00 alle 19,30; mezz’ora prima dell’orario d’inizio dei singoli spettacoli. Giorno di chiusura: lunedì salvo spettacoli in programmazione.

Per informazioni e prevendita: Teatro Politeama Pratese / Via G. Garibaldi 33 – Prato  Tel. 0574 603758 

 teatro@politeamapratese.comwww.politeamapratese.com

***QUANDO LA PERA È MATURA. IN SCENA A MARCIALLA

Risate assicurate con il teatro popolare toscano, al Teatro Comunale Regina Margherita di Marcialla (Barberino val D’Elsa – Firenze – Via Amelindo Mori, 20). Sabato 19 gennaio 2019 alle 21,30 e domenica 20 gennaio alle 17,00, la compagnia Senza Sipario presenta ‘Quando la pera è matura’. Commedia brillante in 3 atti in vernacolo fiorentino di Augusto Novelli. Regia di Marco Consorti. Spettacolo in cui emerge tutto lo spirito fiorentino, ma  anche drammatico dove non mancano passaggi forti carichi di emozione con un finale tutto da scoprire.

senza sipario compagnia

Siamo a Firenze. Oreste, esportatore di vino Chianti, tipo crudo ma bravo negli affari (tanto da aver una buona situazione economica), sta aspettando un ospite importante  che resterà a Firenze per alcuni giorni. Si tratta di una donna nata in Italia ma cresciuta a Parigi, dove si è affermata. Rolanda è vedova, come Oreste ed il  marito, molto più anziano di lei, le ha lasciato una discreta somma. Come verrà accolta? In casa c’è Gigia, la donna che da 30 anni manda avanti il tutto e Mario figlio di Oreste e fidanzato con Rita, anche lui impiegato  nella bottega del padre. Completano il quadro “gli umili garzoni” Pifero e Burchiello che vivono in modo molto diverso la loro condizione lavorativa. 

La commedia fa leva proprio sui caratteri diversi delle persone: Rolanda, suo malgrado, crea scompiglio in famiglia, ma a quale scopo?  Accattivarsi le simpatie di Oreste? Oppure è Oreste che sta tramando qualcosa?. Sicuramente sta facendo di tutto per entrare nelle grazie  di  lei , il perché lo si vedrà.

L’appuntamento è inserito nella nuova stagione del Teatro Comunale Regina Margherita di Marcialla che quest’anno è accompagnata dallo slogan ‘Il bello di essere piccoli ma di pensare in grande’. Un cartellone che da novembre ad aprile incornicia oltre una trentina di appuntamenti tra teatro ragazzi, popolare toscano, teatro contemporaneo e di ricerca, teatro a km 0, jazz con degustazioni di vino e concerti bandistici. Il programma completo si trova su www.teatromargherita.org. 

Lascia un commento