Prosciutto toscano Dop e finocchiona Igp: due eccellenze ospiti dell’Istituto Alberghiero di Montecatini Terme

In cantina e in cucina, Pistoia

Il Consorzio del prosciutto toscano DOP e il Consorzio della finocchiona IGP giovedì 15 marzo 2015 terranno una lezione d’eccezione rivolta agli alunni del quinto anno dell’Istituto Alberghiero di Montecatini Terme.

IL PROSCIUTTO TOSCANO DOP

Una lezione d’eccezione dedicata alla produzione gastronomica toscana e al prosciutto toscano DOP che, con il suo sapore inconfondibile, ne rappresenta l’emblema. Agli studenti verrà spiegata l’importanza del Consorzio di Tutela del prodotto e il significato di DOP: garanzia di qualità e autenticità.
“Questi ragazzi saranno i cuochi e gli ambasciatori della gastronomia toscana di domani – afferma il direttore del Consorzio Emore Magni – è per questo che li consideriamo interlocutori imprescindibili per conservare la tradizione, l’identità e la tipicità della nostra cultura alimentare. Spiegheremo loro il particolare processo produttivo che interessa il  Prosciutto Toscano DOP a partire dalla scelta delle materie prime fino al prodotto finale, spigando l’importanza della DOP e dell’attività effettuata dal Consorzio contro le contraffazioni”.

LA FINOCCHIONA IGP

E insieme al prosciutto toscano DOP sale in cattedra anche la finocchiona IGP per insegnare ai ragazzi del 5° anno dell’Alberghiero di Montecatini Terme tutto ciò che c’è da sapere sulla lunga tradizione che contraddistingue la regina dei salumi toscani e su come tutelare il prodotto, e di conseguenza, il consumatore.

Foto Finocchiona IGP
“Il consorzio ha conseguito il marchio di Indicazione Geografica Protetta nel 2015 ma vanta una tradizione secolare- spiega Francesco Seghi, direttore del Consorzio di Tutela della finocchiona IGP – crediamo fortemente nei ragazzi e nel futuro che rappresentano, e sono un interlocutore ideale per veicolare il messaggio di qualità che portiamo con noi. Intendiamo educare gli studenti all’importanza della qualità degli alimenti, coinvolgendoli in un percorso didattico che passa attraverso la produzione disciplinata della IGP e, di conseguenza, il rispetto delle tradizioni del territorio, fondamentali per la tutela e la diffusione della nostra gastronomia”.
Gli studenti potranno apprendere le disposizioni contenute nel Disciplinare di produzione della finocchiona IGP e conoscere le fasi produttive del salume a partire dalla scelta di ingredienti di alta qualità, fino alla certificazione.

A questo appuntamento del 15 marzo, ne seguirà un secondo che vedrà coinvolte altre eccellenze della gastronomia toscana.

 

Lascia un commento