Next Generation Eu / Recovery Fund: undici progetti elaborati dal Comune di Rosignano stanno presentati venerdì 29 gennaio a Livorno al presidente della Regione Toscana Eugenio Giani. Dalla messa in sicurezza degli edifici scolastici all’ambiente, dalla valorizzazione di beni storico-culturali alla mobilità sostenibile

Il Comune di Rosignano Marittimo ha partecipato attivamente al processo di Recovery Fund avviato a livello provinciale. Attraverso lo strumento del “Next Generation Eu”, presentando programmi e progetti di interesse collettivo, le istituzioni e i soggetti pubblici hanno la possibilità di reperire risorse economiche dall’Unione Europea. Il sindaco Daniele Donati, per questo, insieme agli altri primi cittadini della Provincia di Livorno ha partecipato a diversi incontri con lo scopo di delineare un unico piano condiviso che valorizzi la costa e il nostro territorio.

Da ottobre ad oggi, dunque, gli uffici dell’Ente hanno lavorato intensamente per presentare una serie di progetti multidisciplinari che l’Amministrazione ha intenzione di sviluppare grazie alle future risorse che arriveranno dall’Europa. Sono undici, in totale, i progetti elaborati dal Comune di Rosignano, per un totale di circa 35milioni di euro, che sono stati inseriti nel dossier sul Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza che viene presentato al Presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, venerdì 29 dicembre 2021 a Livorno. I progetti, come detto, spaziano in vari ambiti e riguardano diverse questioni. Una su tutte è quella che riguarda la sistemazione e la messa in sicurezza degli edifici scolastici delle varie frazioni, che oltre alle normali idoneità strutturali, devono essere conformi alle normative nazionali di contrasto al Covid-19. Un altro progetto riguarda l’emergenza abitativa, che è sempre stata all’attenzione dell’Amministrazione e che dev’essere affrontata con i giusti strumenti. Lo stesso discorso vale per la sicurezza stradale e per la cura del territorio, sia dal punto di vista del rispetto dell’ambiente, con la difesa della costa dall’erosione e la prevenzione dal dissesto idrogeologico, sia per la riqualificazione di edifici di valore storico-culturuale. Sotto questo aspetto sono stati presentati progetti di valorizzazione del Castello Pasquini, della Galleria La Virgola e della Pineta Marradi a Castiglioncello, dei Mulini di Gabbro e Castelnuovo della Misericordia e della villa Mirabello. Tutti edifici di grande spessore che possono e devono essere il punto di riferimento per il territorio per una nuova e consapevole attrazione turistica. La mobilità sostenibile è uno dei temi sui quali l’Amministrazione è maggiormente impegnata. Per questo, di particolare importanza è il progetto relativo al completamento della pista ciclabile di Rosignano che andrà a integrarsi con la Ciclopista Tirrenica che presto collegherà tutta la nostra costa.

Lascia un commento