Nell’anno del turismo lento alla scoperta delle acque e della storia: il 31 ottobre giornata nazionale del trekking urbano in 48 città. In Toscana appuntamenti a Siena, Grosseto, Massa Marittima, Lucca e Pistoia

Da non perdere, Grosseto, Lucca, Pistoia, Siena

“Lenti sussurri di acqua e di storia”. Nell’anno del turismo lento sarà il viaggio alla scoperta delle acque e della storia, il filo conduttore della XVI Giornata nazionale del Trekking Urbano in programma giovedì 31 ottobre 2019 in 48 città italiane con Siena comune capofila. Da Trento a Lentini, da nord a sud, passando per le isole, dunque, sono stati presentati a Mantova gli itinerari all’interno delle mura cittadine per scoprire luoghi unici del Bel Paese a passo lento. Al centro di questa edizione 2019, all’appassionato “pellegrino viandante” la scoperta di tante curiosità intrecciate con l’acqua, elemento vitale e centrale di ogni tempo.

«Nell’anno del turismo lento – spiega l’assessore al turismo del Comune di Siena Alberto Tirelli – la giornata nazionale del trekking urbano rappresenta l’opportunità di vivere le nostre città italiane, patrimonio storico e artistico di inimitabile valore, in modo consapevole. In questo contesto siamo convinti che pensare al turismo lento sia una strategia di sviluppo dei nostri territori finalizzata alla tutela di luoghi, memorie e saperi del nostro Paese».

«La città di Mantova aderisce da ormai quindici anni alla Giornata nazionale del Trekking Urbano promossa dal Comune di Siena – aggiunge l’assessore all’Unesco e allo Sport del Comune di Mantova Paola Nobis – nella convinzione che sia un’iniziativa di grande importanza per gli obiettivi che si propone: la scoperta di nuovi itinerari e di nuovi luoghi, il benessere del camminare, dello stare insieme, di conoscere aneddoti, storie e tradizioni che sono parte del patrimonio immateriale di una città. In quest’ottica a Mantova è nato nel 2009 il progetto ‘Cammina Mantova’, itinerari di trekking tra la città e il suo territorio in compagnia di una guida turistica o ambientale, organizzati con la preziosa collaborazione dell’associazione di turismo attivo Gli Scarponauti».

  • Nato nella città del Palio nel 2003, il Trekking Urbano è una proposta di turismo lento sempre più apprezzata e diffusa, che consiste in percorsi a piedi che toccano monumenti d’arte, punti panoramici, botteghe artigiane, mercatini, osterie di cucina tipica, praticamente tutti i luoghi dove è possibile entrare in contatto con gli aspetti più caratteristici della vita locale. Sviluppa un turismo sostenibile e rispettoso della qualità della vita dei residenti e, allo stesso tempo, consente di vivere in maniera partecipata l’esperienza di viaggio. Una passeggiata in città diventa per il turista un modo di scoprire le meraviglie locali realizzando un momento di crescita sia culturale che spirituale.

Per conoscere tutti gli itinerari proposti dalle città aderenti all’edizione 2019 è possibile visitare il sito www.trekkingurbano.info, rimanere sempre aggiornati seguendo i social collegati alla Giornata Nazionale del Trekking Urbano. Per informazioni sulla Giornata Nazionale del Trekking Urbano è possibile contattare l’Ufficio Turismo del Comune di Siena ai numeri 0577 92128/178 oppure inviare un’e-mail a: trekkingurbano@comune.siena.it.

Le città aderenti: Siena, Acqui Terme, Albisola Superiore, Amelia, Ancona, Asciano, Ascoli Piceno, Biella, Bologna, Catania, Ceglie Messapica, Chiaromonte, Chieti, Cividale del Friuli, Conegliano, Correggio, Feltre, Fermo, Follina, Grosseto, Lentini, Lucca, Macerata, Mantova, Massa Marittima, Murlo, Napoli, Narni, Oderzo, Padova, Palmanova, Pavia, Perugia, Pistoia, Rieti, Rovigo, Salerno, Salsomaggiore, San Giustino, Santa Sofia, San Marco Argentano, Tempio Pausania, Terracina, Torrebelvicino, Trento, Urbino, Valdobbiadene, Vittorio Veneto.

 

Lascia un commento