Musei e spazi espositivi: gli eventi (fino al 6 gennaio 2020) organizzati dal MUS.E di Firenze. A Pietrasanta tutto aperto durante le festività

Firenze, Focus, Versilia
  • IL PROGRAMMA DEL MUS.E FINO AL 6 GENNAIO 2020

Anche quest’anno, per le festività natalizie, MUS.E propone un ricco programma di visite, percorsi, attività e laboratori alla scoperta dei musei cittadini. Dal 26 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020 sarà possibile prendere parte a numerose iniziative che permetteranno a piccoli e grandi di trascorrere un’esperienza piacevole nel tempo delle feste, all’insegna della cultura, includendo anche il giorno di Capodanno, il 31 dicembre, e il pomeriggio del primo gennaio 2020. 

sala-dei-gigli-con-pubblico

Fra le diverse proposte si segnalano le due iniziative speciali in Palazzo Vecchio attive solo in questo periodo e dedicate alle famiglie, ovvero Squisita scoperta. Il Granducato di Toscana e la via del cioccolato e Corte in festa, in programma tutti i giorni dal 26 dicembre al 6 gennaio. Se la prima è decisamente golosa, concentrandosi sulla relazione fra corte medicea e Nuovo Mondo per seguire vicende e gusti del “xocoatl”, il cioccolato, dall’antica preparazione azteca alla ricetta elaborata per Cosimo III de’ Medici, la seconda permette di vivere il tempo delle feste in chiave medicea, evocando i preparativi che interessavano la corte medicea a metà Cinquecento in relazione ai festeggiamenti del Ceppo.

Ancora, in Palazzo Vecchio, nel Salone dei Cinquecento, venerdì 27 dicembre, alle 16, andranno in scena, come per magia, le danze alla corte medicea, un appuntamento per rivivere in prima persona l’incanto delle feste alla corte di Cosimo I. Nella seconda metà del Cinquecento, infatti, si tennero nel Palazzo Ducale – oggi Palazzo Vecchio – numerosi festeggiamenti in occasione di matrimoni, eventi familiari e dell’arrivo a Firenze di importanti personalità da tutta Europa: queste celebrazioni erano sempre accompagnate da meravigliosi banchetti e da elegantissime danze.  Per il tempo di un pomeriggio i partecipanti, sotto la guida esperta del maestro di ballo dei principi, saranno introdotti alla nobile arta della danza e potranno cimentarsi in una serie di passi rinascimentali. Oltre ai popolari branles, i più ardimentosi potranno provare i volteggi delle pavane e seguire le musiche del tempo in una allegra farandola; infine, tutti potranno prendere parte a un grande e scenografico ballo finale.

Per i più piccoli, tutti i giorni, ci saranno le favole sulla storia del Palazzo, dei Medici e di Firenze – La favola della tartaruga con la vela, La favola profumata della natura dipinta e Per fare una città ci vuole un fiore – mentre i giovani e gli adulti potranno scoprire le meraviglie dell’edificio grazie agli intramontabili Percorsi segreti, alle consuete Visite a palazzo, agli affascinanti percorsi Guidati da Giorgio Vasari e A corte con Donna Isabel.

Anche negli altri musei della città l’offerta è ricca: presso il Museo Novecento sarà possibile visitare in forma guidata le mostre in corso e la collezione permanente, ma anche partecipare agli atelier per famiglie; in Santa Maria Novella si terranno gli itinerari per apprezzare i capolavori della basilica e dei chiostri e le visite animate per famiglie sulla vita quotidiana in convento. In Palazzo Medici Riccardi sarà possibile partecipare alle visite al palazzo e ai percorsi per i più piccoli A casa Medici; proprio qui, inoltre, il 6 gennaio avranno luogo gli appuntamenti speciali sulla Compagnia della Stella e sulla Cavalcata dei Magi, strettamente connessi con la storia dei Medici e di questo edificio.

E durante le feste, sono attive le visite al Museo Stefano Bardini, prezioso scrigno di tesori d’arte antica, alla mostra Florentine voices di Piero Mottola e al complesso delle Murate, al Memoriale di Auschwitz recentemente aperto al pubblico.

  • Tutte le visite e le attività sono fruibili gratuitamente per i possessori della Card del Fiorentino (nel numero massimo di tre) o in forma ridotta 2×1 per i soci Unicoop Firenze. 
  • Infine, si ricordano gli appuntamenti speciali definiti in occasione di F-Light: www.flightfirenze.it

 

La prenotazione è obbligatoria. Per informazioni e prenotazioni: Tel. 055-2768224

mail info@muse.comune.fi.it  | www.musefirenze.it

 25I musei restano liberamente visitabili e accessibili tutti i giorni con i seguenti orari di apertura, senza prenotazione:
Museo di Palazzo Vecchio: tutti i giorni h9/23, eccetto 31 dicembre h9/19 e 1 gennaio h14/19 (ultimo accesso h 18.00) Torre di Arnolfo: h10/17 (ingresso senza prenotazione, 30 persone ogni mezz’ora, ultimo accesso h16.30)

Santa Maria Novella: tutti i giorni h9/17.30, venerdì h11/17.30, domenica h13/17.30, 1 e 6 gennaio h13/17,30 (ultimo accesso h 16.45)

Museo Novecento: tutti i giorni h11/19, giovedì h14/19, 1 gennaio h14/19 (ultimo accesso h 18.00)

Palazzo Medici Riccardi: tutti i giorni h9/19(ultimo accesso h 18.00), mercoledì chiuso

Cappella Brancacci in Santa Maria del Carmine: tutti i giorni h10/17, domenica e festività religiose h13.00/17.00, chiusa 31 dicembre e 1 gennaio (ingresso su prenotazione, 30 persone ogni mezz’ora, ultimo accesso ore 16.15)

Museo Stefano Bardini: venerdì, sabato, domenica, lunedì h11/17 (ultimo accesso h 16.00)

Fondazione Salvatore Romano: sabato e lunedì h10/17, domenica h13/17 (ultimo accesso h 16.30)

Memoriale di Auschwitz: venerdì, sabato e lunedì h9.30/12.30, domenica h9.30/12.30 (ingresso con visita guidata ogni ora)

Museo del Ciclismo Gino Bartali: venerdì e sabato h10/13, domenica h10/16 (ultimo accesso mezz’ora prima dell’orario di chiusura)

________________________________________________________

  • MUSEI E SPAZI ESPOSITIVI A PIETRASANTA: APERTI PER TUTTO IL PERIODO DELLE FESTE

Musei cittadini e spazi espositivi aperti per tutto il periodo delle festività. Natale, Santo Stefano e 1 gennaio compreso. La cultura e l’arte, a Pietrasanta, non vanno mai in ferie ma diventano l’elemento caratterizzante del calendario di eventi ed appuntamenti promossi dall’amministrazione di Alberto Stefano Giovannetti fino al 6 gennaio. Ed anche oltre.

Foto panoramica Natale Piazza Duomo

Non solo la Casa di Babbo Natale, mercatini natalizi, musica, intrattenimento ed eventi collegati alle festività, ma anche tanta, tantissima cultura per richiamare nella capitale internazionale dell’arte contemporanea, della lavorazione del marmo e del bronzo visitatori e turisti, appassionati d’arte, di gallerie e shopping durante le festività. Tutti aperti, come anticipato, gli spazi culturali a partire dalla mostra Erratico di Bart Herreman e Umberto Cavenagocapace, in un solo mese, di richiamare 5mila visitatori nel complesso di S. Agostino. La mostra resterà aperta al pubblico fino al 26 gennaio. In particolare sarà aperta, per le festività, il martedì 24, mercoledì 25, giovedì 26, venerdì 27, martedì 31, mercoledì 1 gennaio, giovedì 2, venerdì 3 e lunedì 6 gennaio dalle 16.00 alle 19.00 mentre sabato 28, domenica 29 dicembre, sabato 4 gennaio e domenica 5 dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00. Non può mancare assolutamente una visita al 

Foto panoramica centro storico Natale

Il Museo dei Bozzetti, l’unico esempio al mondo recensito nelle scorse settimane anche da Ney York Times e Telegraph, resterà aperto lunedì 23 dalle 14.00 alle 19.00, martedì 24, mercoledì 25, giovedì 26 dalle 16.00 alle 19.00, venerdì 27 e sabato 28 dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 19.00, domenica 29 dalle 16.00 alle 19.00, lunedì 30 dalle 14.00 alle 19.00, martedì 31 dalle 16.00 alle 19.00, mercoledì 1 gennaio dalle 16.00 alle 19.00, giovedì 2, venerdì 3 e sabato 4 dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 19.00 e domenica 5 e lunedì 6 dalle 16.00 alle 19.00. Lo scrigno del Museo Archeologico Bruno Antonucci con la sua collezione di straordinari reperti e la speciale esposizione sui Liguri-Apuani sarà aperto, come sempre, nel weekend, quindi il sabato dalle 16.00 alle 19.00 e la domenica dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00 con apertura straordinaria il 25, 26 dicembre, 1 e 6 gennaio dalle 16.00 alle 19.00. Stesso orario per la rassegna Storie di Gesso e del Museo Barsanti e Matteucci a Palazzo Panichi in Piazza Duomo ad eccezione della domenica mattina. Ed infine la Casa Museo Carducci a Valdicastello aperta il martedì dalle 9.00 alle 12.00, sabato e domenica dalle 15.00 alle 18.00 e l’Albero Meccano di Natale MINO di Tano Pisano nell’atrio del Comune di Pietrasanta (Piazza Matteotti) aperto tutti i giorni (ad eccezione della domenica e festivi) dalle 9.00 alle 13.00.

 

Lascia un commento