Livorno, la giunta comunale ha approvato il rendiconto di gestione 2019. Andrà in consiglio comunale entro il 30 giugno. L’assessore Ferroni: “Raggiunti risultati importanti”

Livorno

La Giunta comunale di Livorno ha approvato il rendiconto di gestione 2019, che dovrà essere sottoposto al Consiglio Comunale entro il 30 giugno 2020 (il termine di adozione dei rendiconti  ordinariamente fissato al 30 aprile 2020 è stato come noto differito per effetto dell’emergenza sanitaria Covid-19). 

I dati che ne emergono consegnano un quadro confortante in questa difficile situazione, con avanzo destinato ad investimenti di € 4.928.227,32 ed avanzo libero di € 3.983.254,99, oltre ad un consistente avanzo vincolato di € 41.078.643,96, risorse a destinazione specifica comunque utilizzabili nel corso dell’anno. 

“Questi risultati importanti non sono frutto del caso, ma di una approfondita analisi che ci ha portati ad entrare nel merito di ogni singolo capitolo, accantonamento e voce di spesa disponibile – dichiara l’assessore al bilancio Viola Ferroni. Attività necessaria nel primo rendiconto della nuova amministrazione, che ha così “ripulito” il bilancio sbloccando ogni risorsa disponibile, consapevoli che quest’anno sarà più faticoso del solito mantenere gli equilibri di bilancio e favorire la ripresa economica della città”.

Soltanto la seconda parte del 2019 è stata gestita dalla nuova Giunta, ed è doveroso ricordare gli eventi che l’hanno caratterizzata, primo fra tutti la mostra Modigliani e l’avventura di Montparnasse, che si è chiusa con 100mila visitatori arrivati da tutta Italia. Un esempio di come la cultura porti turismo e di come il binomio cultura-turismo rappresenti un motore economico dal potenziale enorme,  sul quale l’amministrazione comunale ha intenzione di puntare anche nel futuro.

Altra misura fondamentale, avviata già nella manovra di riequilibrio del luglio 2019 è stata la gratuità della prima lettera per la sosta,  con un impiego di risorse di € 970.000.

L’assessora Ferroni evidenzia come l’approvazione di questo rendiconto avvenga in un momento storico in cui il Paese ha dovuto affrontare una emergenza epidemiologica gravissima, con tutto quello che ne consegue in termini di crisi socio-economica.

“In questo senso – specifica l’assessore – abbiamo attivato tutte le leve normative, consapevoli che oggi più che mai è necessario agire sulle risorse e liberarne più possibile, per garantire gli equilibri di bilancio nell’anno in corso, continuare ad erogare servizi per la città e agevolare per quanto possibile una faticosa ripresa economica”.

Conclude l’assessore: “Abbiamo più volte affermato che non è nostro interesse accumulare avanzi, per questo, anche a fronte della attuale situazione, cominceremo non appena possibile -dati i tempi tecnici- ad utilizzarlo per compensare le minori entrate di natura tributaria che inevitabilmente si verificheranno nel corso dell’anno e continuare a finanziare le misure economiche attuate dalla Giunta in favore della ripresa”.

Lascia un commento