“James Ivory, un figlio di Firenze”: consegnato al regista di “Camera con vista” il Fiorino d’oro. Il discorso del sindaco Nardella (con fotogallery)

Firenze, Focus

“James Ivory è un grandissimo ambasciatore del cinema nel mondo e anche di Firenze. Possiamo considerarlo un nostro figlio. A lui e a ‘Camera con vista’ va un sincero ringraziamento: il film è stato un vero e proprio atto d’amore verso Firenze e Firenze abbraccia oggi nuovamente il maestro”. Lo ha detto il sindaco Dario Nardella, consegnando il Fiorino d’oro al regista James Ivory (nella foto sopra il titolo con il Fiorino d’oro – Foto Ufficio stampa Comune di Firenze – Studio associato Cge Fotogiornalismo), a Firenze per i festeggiamenti a 30 anni di ‘Camera con vista’.

“James Ivory – ha dichiarato Nardella leggendo le motivazioni dell’onorificenza durante la cerimonia a Palazzo Vecchio – ha magistralmente diretto, oltre a tanti altri straordinari film di grande successo, ‘Camera con Vista’, il capolavoro della cinematografia mondiale che, proprio tra le piazze e i monumenti della nostra Firenze, dà vita ad una appassionata storia d’amore fra i due giovani protagonisti del film, Lucy Honeychurch (la straordinaria Helena Bonham Carter) e George Emerson (l’attore Julian Sands). Sono passati trent’anni da quell’ormai lontano 1987, anno in cui al capolavoro di James Ivory vinse tre importantissimi premi Oscar (Migliore sceneggiatura non originale, migliore scenografia e migliori costumi) e due David di Donatello (miglior film e miglior regista straniero) oltre ad innumerevoli riconoscimenti e premi di grande prestigio, ma Firenze vive oggi dello stesso fascino e della stessa bellezza immutabili”. (edl)

 

Lascia un commento