I martedì del Palazzo: e se Lucca oggi non avesse piazza Napoleone? All’incontro del 12 aprile (ore 16.30) si racconta il sindaco Giacomo Sardini (con la voce di Marzo Brinzi) e lo storico dell’architettura Paolo Bertoncini Sabatini

E se Lucca oggi non avesse piazza Napoleone? O ci fosse ancora la chiesa di San Pietro Maggiore? E la torre di palazzo, la sede della Zecca, le case, la posta e i magazzini del sale? La storia non si fa con i se e con i ma. Ma se fosse così, sarebbe stato merito di Giacomo Sardini.  “La Principessa e il Sindaco: ragioni e sentimenti a confronto sul progetto della piazza Napoleone” è l’incontro con cui Paolo Bertoncini Sabatini prosegue, martedì 12 aprile 2022 alle 16:30 a ingresso libero nell’Antica Armeria di Palazzo Ducale, “I martedì del Palazzo”. Con la precisa intenzione di raccontare le vicende del Palazzo Ducale attraverso i suoi personaggi, l’attore Marco Brinzi darà voce proprio a Sardini facendocelo incontrare “di persona”. 

Chi era Giacomo Sardini? Colto “intendente” di architettura, come lo definisce il professore di Storia dell’architettura all’Università di Pisa Bertoncini Sabatini, che gli ha dedicato un recente studio, è attento partecipe del suo tempo, fu senatore di Elisa Bonaparte Baciocchi “particolarmente sensibile alla cura del bene pubblico” e nel 1806 nominato “Maire” ovvero “presidente della Municipalità”. 

Incarico abbandonato a pochi mesi di distanza, dopo aver espresso e motivato la sua posizione contraria all’abbattimento di una parte degli isolati antistanti il Palazzo del Governo. Erudito di molteplici discipline, da quelle storico-artistiche a quelle filosofiche e scientifiche, raffinato e colto bibliofilo, collezionista di dipinti, disegni e incisioni, teorico e intendente di architettura: sono questi i tanti volti di Giacomo Sardini. 

A una tale sfaccettata personalità la storiografia artistica non ha riservato la giusta attenzione, sebbene questa figura di assoluto rilievo nel panorama lucchese tra Sette e Ottocento sia stata determinante nell’incidere profondamente sull’evoluzione della cultura e del gusto, prima dell’antica Repubblica aristocratica e poi del Principato napoleonico.

Storico dell’architettura, Paolo Bertoncini Sabatini, è architetto e docente di storia dell’architettura all’Università di Pisa. È autore di numerose pubblicazioni tra cui, in ambito lucchese, la monografia di Giacomo Sardini e il recente volume sulla cattedrale di San Martino a Lucca.  

Diplomato alla scuola del Piccolo Teatro di Milano sotto la direzione di Luca Ronconi, tra le tante esperienze Marco Brinzi ha recitato nell’ultimo film dei Fratelli Taviani “Una questione privata”, e in “Il testimone invisibile”, diretto da Stefano Mordini, prodotto da Warner Bros Italia, è stato protagonista delle serie tv “La Stirpe”, prodotto da RSI Svizzera e “One Wish” (Deakids – Netflix Italia).  Dal 2015 porta in scena propri lavori indipendenti.  Nel 2022 è in tour con il Teatro Stabile del Veneto e Teatro Stabile di Bolzano nel riadattamento teatrale della “Peste” di Camus per la regia di Serena Sinigaglia. 

“I martedì del Palazzo. Storie, memorie e curiosità” sono una serie di occasioni divulgative gratuite organizzate dalla Provincia di Lucca insieme e con la cura scientifica dell’associazione culturale “Napoleone ed Elisa: da Parigi alla Toscana”, alle quali collaborano il Comune di Lucca, Villa Reale di Marlia, il Cineforum Cinit Ezechiele 25,27, Fidapa Lucca, l’associazione internazionale Le Souvenir napoléonien; sono realizzate con il contributo di Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.

Ingresso gratuito con prenotazione fino al raggiungimento della capienza massima della sala. Si accede con certificazione verde rafforzata (Super Green pass) e mascherina di tipo Ffp2, salvo per i soggetti esclusi dall’obbligo.

Info e prenotazioni: dal lunedì al venerdì 9,30 – 13,30 tel. 0583417363 e 0583417946

Lascia un commento