FESTIVAL PUCCINI 2018 / 20. Un minuto di silenzio, un messaggio di cordoglio e “Crisantemi” scritta dal Maestro nel 1890. Poi (sabato 18) l’ultima recita stagionale di Madama Butterfly

Concerti e Lirica, Versilia

La Fondazione Festival Pucciniano partecipa al lutto nazionale di sabato 18 agosto 2018 dedicando “Crisantemi” di Giacomo Puccini diretta dal Maestro Alberto Veronesi (sopra il titolo, ph. Umicini / Fondazione Pucciniano) alle vittime della tragedia di Genova. L’esecuzione sarà prima della rappresentazione di Madama Butterfly in scena il 18 agosto nel Gran Teatro Giacomo Puccini di Torre del Lago. Sarà data anche lettura di un messaggio di cordoglio e sarà osservato un minuto di silenzio mentre ai due lati del palcoscenico del Gran Teatro saranno posizionate bandiere listate a lutto.

“Crisantemi” è una delle poche pagine di musica da camera composta in una sola notte da Giacomo Puccini nel 1890 ed eseguita la prima volta il 26 gennaio 1890 al Conservatorio di Milano. Un brano intriso di tristezza che sarà eseguito dopo la lettura del seguente comunicato e dopo il minuto di silenzio.
Ecco il testo: “La Città di Viareggio e la Fondazione Festival Pucciniano con gli artisti tutti e le maestranze partecipano con profondo cordoglio al lutto nazionale proclamato per il disastro di Genova ed esprimono vicinanza alle famiglie delle vittime e solidarietà agli abitanti del capoluogo ligure e alle persone coinvolte dal crollo del ponte. A tutti loro sarà dedicato, prima della rappresentazione, Crisantemi di Giacomo Puccini eseguito dall’Orchestra del Festival Puccini diretta dal Maestro Alberto Veronesi. Al nostro gentile pubblico chiediamo di testimoniare il nostro cordoglio e la nostra vicinanza anche con un minuto di silenzio “
Al lutto nazionale si associa anche il Museo Puccini che esporrà per l’intera giornata del 18 agosto la bandiera a mezz’asta listata a lutto.

Dopo il cerimoniale del lutto nazionale, il Gran Teatro all’aperto vedrà in scena l’ultima rappresentazione della stagione 2018 dell’opera Madama Butterfly a cui assisteranno anche l’ambasciatore del Giappone Keiichi Katakami con la moglie Noriko e il console generale del Giappone Signor Yuji Amamiya con la signora Takako che prima dello spettacolo faranno visita al Museo Puccini. Sul podio il direttore giapponese Hirofumi Yoshida.

Sul palcoscenico del Gran Teatro Giacomo Puccini l’allestimento di Scolpire l’opera che in 18 anni dal suo debutto è stato visto ed applaudito nel mondo. Lo scultore Kan Yasuda ha modellato nel marmo gli spazi e gli ambienti di Cio cio san. Le sue sculture evocano quel Giappone in cui la tragedia della povera geisha si consuma grazie anche alla sapiente regia di Vivien Hewitt che ha inteso soprattutto esaltare quanto Butterfly sia vittima non solo di una incomprensione culturale ma soprattutto di quell’irresponsabilità del maschilismo dongiovannesco che trascende ogni barriera culturale.

Lo spettacolo del 18 agosto Madama Butterfly vedrà in scena, diretti dalla bacchetta di Hirofumi Yoshida, interpreti straordinari, Cio Cio San / Amarilli Nizza, acclamata e osannata da pubblico e stampa, eccellente interprete “pucciniana”, a lei la Fondazione ha anche conferito il Premio Puccini. Nel cast: Suzuki Patrizia /Porzio F.B. Pinkerton / Giorgi Cuckovski, Sharpless /Pierluigi Dilengite, Goro / Marco Voleri, Il Principe Yamadori / Daniele Caputo, Lo Zio Bonzo / Kiok Park, Il Commissario Imperiale / Luca Bruno, L’ufficiale Del Registro /Emmanuel Lombardi, Kate Pinkerton / Sara Cappellini Maggiore, La Madre / Veronica Tello, La Zia / Beatrice Cresti, Yakuside /Filippo Lunetta, La Cugina /Beatrice Stella. Tutti gli interpreti indosseranno i bellissimi costumi creati da Regina Schrecker, costumi ispirati allo stile giapponese ma di concezione moderna. Dolore sarà la piccola Francesca Presepi. Il disegno luci è di Valerio Alfieri, Assistente alla regia Bianca Bertini. Il Coro del Festival Puccini è diretto da Roberto Ardigò
Biglietti da € 159 a € 19.50 / Tel 0584359322

Lascia un commento