Estate a Villa Trossi: martedì 14 luglio arriva il ciclone Paola Pasqui con il suo cabaret che fa ridere e riflettere

Livorno, Teatro e Danza
Dopo i sold out del 2018 e del 2019 torna a Villa Trossi (Ardenza / Livorno) martedì 14 luglio 2020, alle ore 21.30, la cabarettista Paola Pasqui. Come sempre, Paola trae ispirazione dalla realtà, distorcendola a uso e consumo di una risata e, auspicabilmente, di una riflessione.

Alcuni personaggi sono simili a lei, anime perse in un mondo sempre meno comprensibile, probabilmente troppo lontane dalla pancia del Paese, direbbero alcuni (e meno male, aggiungerebbero altri, viste le condizioni in cui versa la stessa pancia), altri malinconicamente sbattono infaccia la crudeltà profonda dei tempi che stiamo vivendo, altri ancora affermano con forza il loro essere un semplice ‘divertissement’.

Poiché Paola è convinta che sia impossibile essere seri se non si è un po’ frivoli, nessuno si aspetti pesanti considerazioni didascaliche.

Avendo come si dice… “più di un giro di sveglia” ha nel suo bagaglio una esperienza da far invidia. Vincitrice del Premio Gianni Lenci ai suoi esordi nel 1996 (purtroppo la targa è andata persa in un trasloco, ma la gloria e la boria splendono ancora) e del Premio A.N.P.I come donna di spettacolo cittadino nel 2006, una comicità che parte da un attento sguqrdo alla quotidianità labronica, con un occhio di riguardo verso lo humour britannico ed yiddish, Paola, dopo aver trascorso i mesi di lockdown a macerarsi nell’ansia e a pentirsi di aver intrapreso questa attività, cercherà di condurvi in un viaggio tragicomico attraverso le contraddizioni e le nevrosi del nostro tempo.
Nevrotica sopraffina lei per prima, mette a servizio dell’arte le sue molteplici idiosincrasie, fra cui troneggiano le espressioni ‘università della vita’ e ‘scuola della strada’. Appena le ode, comincia a battere molto forte la testa nel muro, a un occhio attento non sfuggiranno i bernoccoli occultati sotto la chioma di imbarazzante foltezza.

I biglietti di ingresso, al costo di € 10 posto unico, saranno disponibili da un’ora prima dello spettacolo, all’ingresso della Villa Trossi, in via Ravizza 76.
Prenotazione consigliata al numero 338 5081221. Posti numerati. 

Lascia un commento