Ciclismo, Livorno ospita il 27 luglio il Criterium Nazionale e l’11 settembre il XXI Trofeo Iridato “Memorial Fiorella Pellegrini”

Livorno al centro del movimento ciclistico nazionale, grazie a due eventi che cadono nel corso dell’estate 2022. L’Asd Cicli Falaschi organizza, con il supporto tecnico del Comitato Uisp Terre Etrusco-Labroniche, il Trofeo Città di LivornoCriterium Nazionale, in programma per mercoledì 27 luglio e il XXI° Trofeo IridatoMemorial Fiorella Pellegrini”, in agenda per domenica 11 settembre.

Entrambi a Livorno, con il patrocinio del Comune di Livorno, porteranno in città centinaia di sportivi da tutta la Toscane anche da altre regioni italiane, con un impatto sul territorio sul piano del turismo oltre che dal lato sportivo. Due vetrine, insomma, che metteranno in mostra scenari diversi e affascinanti del comprensorio labronico, oltre che dare un forte segnale di ripartenza dopo la pandemia.

Il Trofeo Città di Livorno è una gara a cronometro a coppie in notturna che si svolgerà sul litorale livornese, con ritrovo a partenza alle 20.30 dalla Rotonda d’Ardenza, giro di boa all’altezza della Baracchina Azzurra e due giri completi per un totale di 12 chilometri. Manifestazione che esiste da circa dieci anni, vale come Criterium Nazionale Uisp e per questo richiama sportivi anche da fuori della Toscana. Partecipazione aperta a tesserati Uisp e di altri enti, sono cinque le fasce di età in cui è suddivisa la manifestazione, quindi le premiazioni finali (che si terranno allo Chalet della Rotonda) riguarderanno le prime tre coppie di ogni fascia. Ordine di partenza a sorteggio, il tratto di strada interessato dal percorso sarà completamente chiuso al traffico dall’inizio alla fine della manifestazione, grazie alla presenza della Polizia Municipale e dei volontari distribuiti nei vari punti del tragitto.

Il XXI° Trofeo IridatoMemorial Fiorella Pellegrini”, fissato per la seconda domenica di settembre, è una corsa su strada divisa in 11 categorie, con partenze scansionate a partire dal mattino per proseguire poi nel pomeriggio di domenica 11 settembre. Il ritrovo sarà al Villaggio Bastia (o sede alternativa eventualmente da definire), quindi gli sportivi partecipanti effettueranno un trasferimento in via degli Acquaioli dove ci sarà la partenza effettiva della gara, articolata in 4 giri del cosiddetto Circuito della “Berte”, che dalla zona nord di Livorno si inoltra verso Guasticce, Nugola e Parrana per poi fare ritorno in città, con arrivo in via Filzi, nel rione Shangai. In totale sono 22,7 chilometri quelli che attendono i protagonisti, attesi in centinaia per questo evento che segna una ripartenza dopo lo stop imposto dalla pandemia. Lungo il percorso, al passaggio della carovana ogni tratto di strada interessato sarà chiuso al traffico per quindici minuti, quindi il tragitto sarà presidiato dalla Polizia municipale di Livorno e Collesalvetti, oltre che dal personale di Novellino.

«Sono due manifestazioni importanti – dichiara l’assessora alla Mobilità e all’Ambiente Giovanna Cepparello -. La nostra città ha una vocazione per ospitare eventi del genere, sia dal punto di vista logistico che per gli scenari spettacolare che sa offrire. In più, iniziative di questo genere rappresentano un chiaro veicolo di promozione del territorio. Perciò siamo contenti e ringraziamo gli organizzatori». Con lei al tavolo della conferenza stampa svolta a Palazzo Comunale c’è anche Daniele Bartolozzi, presidente Uisp Terre Etrusco-Labroniche, che parte da un dato statistico: «In questo anno particolare che ci ha messo davanti a una ripartenza ufficiale dopo la pandemia, il Comitato Uisp Terre Etrusco-Labroniche si è fatto carico di 16 eventi, di cui 8 di livello regionale e nazionale. Il Trofeo Iridato, in particolare, rappresenta una chiamata per la cittadinanza su una vetrina prestigiosa che, ci auguriamo, possa segnare anche il ritorno di sportivi anche da fuori dell’Italia. Dal punto di vista organizzativo, Cicli Falaschi è una garanzia, quindi la ringraziamo per il lavoro che sta svolgendo, così come l’Amministrazione comunale per il supporto e la Uisp nazionale per aver concesso alla nostra città una manifestazione di questo tipo». Sono circa 400, stando alle parole di Francesco Laino (uno degli organizzatori) gli sportivi attesi nel novero delle due manifestazioni, che per Roberto Fiaschi, anche lui organizzatore, segnano «una ripartenza per dimostrare che Livorno non è seconda a nessuno e nemmeno i suoi dirigenti lo sono. L’organizzazione è complessa, ma con tutte le forze in campo possiamo realizzare qualcosa di bello».

Per info e iscrizioni relativi a entrambe le manifestazioni è possibile rivolgersi ai seguenti recapiti a cui rivolgersi: 347/8892152 – 366/6692242 – ciclismo.livorno@gmail.com.

Lascia un commento