LE MASCHERE. Il Mascagni (quasi) sconosciuto per una messa in scena che convince ed entusiasma (con un vero ‘colpo’ di teatro). Bravi i cantanti, bene il coro, passionale Mario Menicagli direttore d’orchestra. Interessante e ben riuscita “operazione di recupero” di un’opera che ha avuto alterne fortune, ma che merita i migliori palcoscenici. La recensione di Fulvio Venturi.

di FULVIO VENTURI Indubbiamente v’è un mistero attorno alle opere oltre Cavalleria di Pietro Mascagni e Le Maschere ne sono l’emblema. Nello specifico di quest’opera la storia è nota, ma […]