netrebko

“Andrea Chénier” con la star Anna Netrebko (direttore Chailly) aprirà la stagione della Scala

Fuori Toscana

La stagione 2017/2018 del Teatro della Scala sarà inaugurata dall’opera “Andrea Chénier” di Umberto Giordano, con la direzione musicale di Riccardo Chailly e la regia di Mario Martone. Nel cast il baritono Luca Salsi che vestirà i panni del rivoluzionario Carlo Gérard, accanto a Yusif Eyvazov (nel personaggio di Andrea Chénier) e la star del palcoscenico lirico Anna Netrebko (nella foto: vestirà i panni di Maddalena di Coigny). Proprio di recente in parmense Salsi ha debuttato debuttato nel medesimo ruolo alla Bayerische Staatsoper di Monaco, al fianco di Jonas Kaufmann e Anja Harteros. Per l’occasione ha scritto di lui la «Abendzeitung»: “Luca Salsi ha la voce perfetta per la parte del servitore ribelle e poi capo della rivoluzione Gérard. Un baritono con una voce potente, capace di esprimere forte carnalità e desiderio.”

“Sono felice di affrontare nuovamente il ruolo di Gérard – ha detto il baritono – e in particolare con il Maestro Riccardo Chailly, da tutti riconosciuto come grande interprete del verismo musicale, con il quale lavorerò per la prima volta. Gérard rappresenta per me il traguardo di un percorso artistico nel quale ho cercato di esplorare le opere e i ruoli più diversi, spaziando da Mozart al belcanto di Rossini, Bellini e Donizetti, per poi approdare al mio repertorio attuale, incentrato soprattutto su Verdi.

La prossima stagione scaligera conterà complessivamente nel cartellone lirico 15 opere. Oltre allo “Chénier” di apertura, andranno in scena “Fin de Partie” di Gyorgy Kurtag, “Die Fledermaus” (Il pipistrello) di Richard Strauss (sul podio ci sarà Zubin Mehta), “Simon Boccanegra” di Giuseppe Verdi con Leo Nucci “Orphée ed Eurydice” di Gluck (direttore d’orchestra Michele Mariotti), “Don Pasquale” di Gaetano Donizetti (dirige Chailly, regia di David Livermore), “Francesca da Rimini” di Riccardo Zandonai, Aida di Giuseppe Verdi con la famosa regia di Franco Zeffirelli, “Fierrebras” di Schubert (dirigerà l’orchestra Daniel Harding), “Fidelio”, “Il Pirata” di Bellini, “Alì Babà e i 40 ladroni” (regista Liliana Cavani), di nuovo Verdi con “Ernani”, “La finta giardiniera” di Mozart ed “Elektra” di Strauss.

I balletti nel cartellone 2017/2018 saranno nove: la stagione sarà aperta dalla coreografia “La Dame aux Camélias” di Chopin.

Lascia un commento