Alfonso Cuarón, il film “Roma” e tre nuovi Oscar: gli auguri di Pietrasanta (la città dove vive per lunghi periodi). Il sindaco Giovannetti: “Lo aspettiamo a braccia aperte. Il senatore Mallegni: “Una sensibilità che ci svela mondi inesplorati”

Da non perdere, Versilia

“Alfonso Cuarón orgoglio di Pietrasanta. Lo aspettiamo a braccia aperte per congratularci con lui e per tributargli, nei modi e tempi che riterrà più opportuni, l’ennesimo giusto riconoscimento da parte della nostra comunità”: così il sindaco, Alberto Stefano Giovannetti ha commentato la vittoria di tre Oscar con il film “Roma” da parte del regista messicano, Alfonso Cuarón, che di Pietrasanta è cittadino onorario dal 2014 (tra i cittadini onorari figurano Fernando Botero e Igor Mitoraj).

Nel settembre 2018, l’amministrazione comunale aveva consegnato al regista, che a Pietrasanta vive una normalissima quotidianità di padre, uno speciale riconoscimento (foto sopra il titolo: il regista è al centro, a sinistra il sindaco Giovanni annetti, a destra il senatore e assessore Mallegni) in occasione del decennale dell’inaugurazione del Pontile di Tonfano all’indomani della consegna del Leone d’Oro di Venezia sempre per il film “Roma” (sotto a sinistra: un’immagine dal film).

romaCUARON

Così come accaduto per “Gravity”, il film con Sandra Bullock e George Clooney che gli è valso ben sette Oscar presentato in anteprima proprio al Cinema Comunale di Pietrasanta, anche per la sua pellicola più personale “Roma” Cuarón aveva deciso di omaggiare la Piccola Atene in prima persona con una proiezione e con un incontro aperto al pubblico. “La nostra comunità ha il massimo rispetto per i suoi cittadini illustri e famosi, per la loro riservatezza e per la loro tranquillità. – commenta il sindaco – E’ la città perfetta per mimetizzarsi e vivere la normalità. Cuarón porta a scuola i figli, partecipa alle tante iniziative che organizzano ed è presente nonostante in tanti impegni. Al di là degli Oscar, che sono un meritato riconoscimento al suo genio e al suo lavoro, è un cittadino modello”.

“Cuarón sarebbe uno scultore meraviglioso. Una sensibilità come la sua può solo svelarci mondi inesplorati. Sono certo che ci stupirebbe…”: così il senatore Massimo Mallegni ha commentato la vittoria di Alfonso Cuarón alla Notte degli Oscar con il film “Roma”. Alfonso Cuarón è stato insignito della cittadinanza onoraria dal Comune di Pietrasanta nel 2014.

cuaron

Mallegni, che oggi ricopre il ruolo di assessore alla cultura, città di cui è stato già sindaco per tre volte, lo vorrebbe vedere alle prese con il marmo ed il bronzo di cui la Piccola Atene è famosa in tutto il mondo: “Parlare oggi di Alfonso Cuarón è facile: ha appena vinto tre Oscar, e sono dieci se mettiamo insieme le statuine collezionate con Gravity. Per non parlare degli altri riconoscimenti. Credo che la grandezza del film Roma non sia nella ricerca di gradimento da parte del pubblico ma nella limpidezza cruda del messaggio. Complimenti Alfonso”.

“Alfonso Cuarón orgoglio di Pietrasanta. Lo aspettiamo a braccia aperte per congratularci con lui e per tributargli, nei modi e tempi che riterrà più opportuni, l’ennesimo giusto riconoscimento da parte della nostra comunità”: così il Sindaco, Alberto Stefano Giovannetti ha commentato la vittoria di tre Oscar con il film “Roma” da parte del regista messicano, Alfonso Cuarón, che di Pietrasanta è cittadino onorario dal 2014 (tra i cittadini onorari figurano Fernando Botero e Igor Mitoraj). Lo scorso settembre l’amministrazione comunale aveva consegnato al regista, che a Pietrasanta vive una normalissima quotidianità di padre, uno speciale riconoscimento in occasione del decennale dell’inaugurazione del Pontile di Tonfano all’indomani della consegna del Leone d’Oro di Venezia sempre per il film “Roma”. Così come accaduto per “Gravity”, il film con Sandra Bullock e George Clooney che gli è valso ben sette Oscar presentato in anteprima proprio al Cinema Comunale di Pietrasanta, anche per la sua pellicola più personale “Roma” Cuarón aveva deciso di omaggiare la Piccola Atene in prima persona con una proiezione e con un incontro aperto al pubblico. “La nostra comunità ha il massimo rispetto per i suoi cittadini illustri e famosi, per la loro riservatezza e per la loro tranquillità. – commenta il Sindaco – E’ la città perfetta per mimetizzarsi e vivere la normalità. Cuarón porta a scuola i figli, partecipa alle tante iniziative che organizzano ed è presente nonostante i tanti impegni. Al di là degli Oscar, che sono un meritato riconoscimento al suo genio e al suo lavoro, è un cittadino modello”.

Per informazioni www.comune.pietrasanta.lu.it e pagina www.facebook.com/comunedi.pietrasanta?fref=ts

Lascia un commento