earth-hour-wwf-2019

Scatta d’Ora della Terra per salvare il pianeta dai cambiamenti climatici: dalle 20.30 alle 21.30 del 30 marzo monumenti al buio a Firenze. La mappa della Toscana

Da non perdere, Firenze, Livorno, Pisa, Pistoia, Prato, Siena
Torna l’Ora della Terra, sabato 30 marzo 2019 si spengono i principali monumenti di Firenze. Al buio Palazzo Vecchio, Ponte Vecchio, San Miniato al Monte, David al piazzale Michelangelo, Duomo, Santa Croce, Palazzo Sacrati Strozzi e Palazzo Medici Riccardi. Ma anche in altre città e paesi della Toscana, dell’Italia e del mondo i principali monumenti resteranno al buio dalle 20.30 alle 21.30 quando scatterà l’Earth Hour – L’Ora della Terra. Un evento globale di sensibilizzazione sui cambiamenti climatici promosso dal Wwf, al quale anche quest’anno aderisce il Comune di Firenze con l’assessorato all’ambiente e lo Sportello EcoEquo.
Saranno spenti Palazzo Vecchio (facciata e Torre di Arnolfo); Ponte Vecchio (spegnimento parziale); Abbazia San Miniato al Monte; statua del David al piazzale Michelangelo; Duomo (navata superiore e parte della Cupola); Basilica Santa Croce (spegnimento complesso monumentale); Palazzo Sacrati Strozzi e Palazzo Medici Riccardi.
Per quanto riguarda la Toscana numerose le località coinvolte: da Prato a Rosignano Marittimo, da Pisa a Cantarello, da Monteriggioni a San Gimignano (su www.oradellaterra.org la mappa completa delle località che aderiscono all’iniziativa).

Inoltre è in programma, presso l’Osservatorio astrofisico di Arcetri, a partire dalle 19.45, l’osservazione della volta celeste in collaborazione con l’Osservatorio astrofisico di Arcetri e l’Associazione astronomica amici di Arcetri, che per l’occasione metteranno a disposizione dei cittadini i loro telescopi. Contestualmente verrà allestita la Bolla, che fa parte di 2030+2C, un’iniziativa culturale di Legambiente Firenze per la sensibilizzazione sui cambiamenti climatici e il riscaldamento globale, ed è una struttura pneumatica appositamente progettata dallo studio di architettura Analogique per questo evento: simula un ambiente artificiale che ricrea uno scenario futuribile, collocato nel 2030, nel quale la temperatura dell’atmosfera, per effetto dei gas serra, ha raggiunto la soglia di +2°C rispetto alla temperatura media calcolata anteriormente alla rivoluzione industriale. (edl)
—— Per quanto riguarda la Toscana numerose le località coinvolte: da Prato a Rosignano Marittimo, da Pisa a Cantagallo, da Monteriggioni a San Gimignano (su www.oradellaterra.org la mappa completa delle località che aderiscono all’iniziativa).
—— A livello nazionale l’evento principale sarà a Matera, capitale della cultura.

Lascia un commento