#Festambiente2017 fra live e teatro. Dal 4 agosto con Bennato, poi Insinna, Capossela, Bollani, Sabina Guzzanti…

Grosseto, Teatro e Danza

Il tradizionale appuntamento estivo con #Festambiente2017 a Ripescia (Grosseto) sta per cominciare, visto che l’edizione numero 29 andrà in scena dal 4 al 15 agosto 2017. I concerti e gli spettacoli di Festambiente saranno come al solito uno degli eventi clou della manifestazione che si svolge nel Parco della Maremma.

Sarà Edoardo Bennato ad aprire la festa il 4 agosto,  mentre a chiuderla saranno a Ferragosto i The Wailers, lo storico gruppo di Bob Marley. Tra i gruppi locali che parteciperanno anche Desertion, Chibumba e Twoas4. Quattro, poi, le Notti Bianche in programma: sabato 5, giovedì 10, lunedì 14 e martedì 15 agosto.

Dodici giorni e tredici concerti. Sono questi i numeri legati agli spettacoli che presenta quest’anno la ventinovesima edizione di Festambiente, il festival nazionale di Legambiente. Il calendario della festa, lanciato anche sui social con l’hashtag #Festambiente2017, raduna quest’anno molti nuovi nomi della musica nazionale e internazionale, creando un vero e proprio special team in grado di accontentare nell’arco dei 12 giorni giovani e meno giovani.

I big. Venerdì 4 agosto Edoardo Bennato, sabato 5 agosto doppia serata con i Tre allegri ragazzi morti e, a seguire, Le luci della centrale elettrica. Domenica 6 agosto Flavio Insinna e la sua piccola orchestra in “La macchina della felicità”, lunedì 7 agosto Vinicio Capossela in “Combat Folk”, martedì 8 agosto Stefano Bollani in “Napoli trip”, mercoledì 9 agosto Neri Marcorè e Gnù Quartet in “Omaggio a De André”, giovedì 10 agosto Samuel, venerdì 11 agosto Planet Funk, sabato 12 agosto Levante in “Estate nel caos”, domenica 13 agosto Emis Killa, lunedì 14 agosto Sabina Guzzanti in “Come ne venimmo fuori” e finale a ferragosto con The Wailers in “Legend”.

“Un cartellone di spettacoli – ha spiegato Angelo Gentili, coordinatore nazionale di Festambiente – di ottimo livello che porta in Maremma alcune delle più significative eccellenze del panorama artistico nazionale e internazionale. La programmazione propone, infatti, generi diversi adatti sia a un pubblico giovane sia meno giovane. Molti sono gli artisti che sul palco del nostro festival porteranno anche le loro battaglie dedicate all’ambiente, alla terra e anche al sociale. E lo faremo anche tramite quattro notti bianche: il 5 dedicata ai giovani, il 10 dedicata alla musica, il 14 dedicata alla lettura e il 15 agosto grande festa di mezza estate. Vogliamo trasformare, ancora una volta, per 12 giorni anche attraverso il linguaggio dell’arte e della musica, Grosseto in capitale dell’ecologia”.

“FestAmbiente è una ricchezza di questo territorio – ha sottolineato il vicesindaco Luca Agresti, assessore alla Cultura del Comune di Grosseto – : è un’offerta consolidata nel panorama dell’intrattenimento culturale di qualità, con un cartellone di eventi e approfondimenti di valore nazionale. Un momento importante per far conoscere la Maremma fuori dai suoi confini. Ma non solo: Festambiente è l’agenzia formativa della nostra consapevolezza ambientale”.

Ma a Festambiente ci saranno anche collaborazioni e sinergie significative con realtà e artisti espressione del panorama maremmano. I Desertion, band grossetana nata nel 2013 e formata da Alessandro Rocchi, voce e chitarra, Marco Porcu, basso, Francesco Capone, batteria, e Fabio Mazzocchi, seconda chitarra. I quattro hanno affinato l’intesa con brani originali e sonorità blues d’atmosfera, che gli hanno fatto vincere nel 2016 il concorso musicale del Festival Resistente. A Festambiente presenteranno il loro primo album, Cosmic Flame, uscito nel marzo 2017. I Chibumba, gruppo maremmano che si presenta spesso a bordo di vecchie e affascinanti bici e che fa della propria musica uno stile di vita. Il gruppo si distingue per le fresche sonorità tropical folk, ed è composto da Leonardo, percussioni, Michele, violoncello, Bianca, chitarra, voce e ukulele, Francesco, voce e chitarra, e Gabriele, tromba e diamonica. Infine i Twoas4, gruppo composto da Oscar Corsetti, voce e chitarra, Michele Lanzini, violoncello, e da Davide Nosso, batteria, che porterà alla festa il secondo lavoro Marea Gluma. Si tratta di undici brani che alternano italiano, inglese, rumeno e il solito “pain- english”, ognuno rappresentato da un dipinto e tutto poi racchiuso in un unico racconto dal titolo 3 giorni di tempo.

Ingresso 8 euro prima delle 20,00 e 12 euro dopo le 20. I bambini fino ai 14 anni entrano gratis. Per sconti, promozioni, abbonamenti e programma completo consultare www.festambiente.it o chiamare lo 0564.48771. Per info e prevendite: BoxOfficeToscana – www.boxol.it/toscana.

CALENDARIO CONCERTI E SPETTACOLI 2017

Venerdì 4 agosto
Edoardo Bennato
Cantautore e icona del mondo rock italiano, dallo stile unico con influenze eterogenee e coinvolgenti. Le sue canzoni raccontano il mondo, con una poetica riconoscibile, in bilico tra la magia dell’infanzia, delle fiabe e l’ironia di chi guarda al mondo con lo sguardo mai rassegnato di cui abbiamo bisogno. Edoardo Bennato, traghettatore del cantautorato italiano verso la musica rock, è uno di quei pochi cantautori nostrani che mette d’accordo tutti e ogni suo concerto è una festa.

Sabato 5 agosto
Tre allegri ragazzi morti
Tornano per pochi ed esclusivi concerti in questa estate 2017, e uno di questi sarà proprio sul palco di Festambiente dove porteranno La Tempesta gira. Si tratta di una specie di mini-festival itinerante pieno di musica e con una nuova canzone intitolata “La grana”, realizzata in collaborazione col gruppo elettronico Ucronic. Un inedito sound che profuma di new latin music e che offre uno spaccato contemporaneo e ironico sulla dipendenza da denaro dei nostri giorni.

Le luci della centrale elettrica

Presenteranno dal vivo il loro ultimo album Terra, uscito lo scorso marzo. Oltre alle nuove canzoni ci saranno anche molti brani tratti dai dischi precedenti, come “Per combattere l’acne”, “Cara catastrofe”, “Ceravamo abbastanza amati”: canzoni che hanno contribuito a rendere Vasco Brondi uno degli artisti più rappresentativi della sua generazione. Tante le collaborazioni: da Lorenzo Cherubini Jovanotti a Francesco De Gregori, fino ad arrivare alla canzone “Un campo lungo cinematografico” scritta per il film Ruggine, che vede tra i protagonisti Valerio Mastrandrea e Stefano Accorsi.

Domenica 6 agosto
Flavio Insinna e la sua piccola orchestra in “La macchina della felicità”

Attore, presentatore, showman della televisione italiana (Boss in incognito, Affari tuoi, etc.) Flavio Insinna ci porta una ventata di novità con “La macchina della Felicità” che non è uno spettacolo. Non è una presentazione, una lettura, un incontro, un reading, non è una… non è un… ma allora che cos’è? È… trovato! È la ricreazione. Come a scuola. Suona la campanella e si comincia. Salperemo con lui e la sua piccola orchestra verso “L’isola che c’è”, perché la felicità, nonostante tutto, può esistere, esiste e la si può raggiungere. Uno spettacolo durante il quale, anche il pubblico diventa protagonista. Non siete curiosi?

Lunedì 7 agosto
Vinicio Capossela in “Combat Folk
Cantautore unico, originale, di alto valore artistico, Capossela a Festambiente porterà una delle tre date italiane denominate “Combat folk”: tre rivincite all’aperto in contesti molto popolari dedicati al folk e alla terra, che celebrano il disco “Canzoni della Cupa” dopo i due tour “Ombra” e “Polvere”. Una formazione a due trombe, con propulsione a tamburo e pompa di contrabbasso, schitarrante di ballate, violino e serenate, al grido di battaglia di “All’incontrè ‘R”, come il festival sponzante nelle terre che questa musica ha generato. Per rivoltare la polvere!

Martedì 8 agosto
Stefano Bollani “Napoli trip”
Il nuovo, straordinario album di Stefano Bollani dedicato alla città partenopea, un progetto che vede la partecipazione di varie anime: da Daniele Sepe, a garanzia della napoletanità più “popolare”, al DJ norvegese Jan Bang, che ci svela una Napoli vista con occhi lontani e diversi dai nostri, rivisitandola con un vestito sonoro spiccatamente contemporaneo. Il disco combina elementi provenienti da mondi diversi ed è impreziosito dall’apporto di tanti musicisti, alcuni dei quali collaborano con Bollani per la prima volta.

Mercoledì 9 agosto
Neri Marcorè e Gnù Quartet in “Omaggio a De André”
Il singolare artista poliedrico porta in Tournée le celebri canzoni di Fabrizio De André. Uno spettacolo che riesce a celebrale il cantautore genovese in maniera unica grazie alla collaborazione con la Gnù Orchestra, un quartetto formato da stefano Cabrera (arrangiamenti e violoncello), Roberto Izzo (violino), Francesca Rapetti (flauto traverso) e Raffaele Rebaudengo (viola). In questo concerto omaggio, Marcorè si rileva al grande pubblico come ottimo chitarrista e non solo come splendido attore.

Giovedì 10 agosto
Samuel in “Il codice della bellezza”
Samuel Romano, cantante dei Subsonica, dopo Sanremo parte con il suo nuovo tour da solista con “Il codice della bellezza” che si sviluppa attorno al suo disco che parla di amore, raccontando la bellezza. La scaletta dei concerti vedrà Samuel cantare dal vivo i brani dell’album, alcune canzoni scritte con altri artisti negli ultimi anni e anche alcuni pezzi dal repertorio dei Subsonica. Lo spettacolo è corredato da video proiettati sul fondale, dando un immaginario e un’ambientazione emozionante al concerto. Sul palco ci sono tre pedane circolari, con gli strumenti, e ad ogni pedana è dedicato un mondo musicale: la ritmica, l’elettronica e il cantautorato. Un viaggio di suoni e colori.

Venerdì 11 agosto
Planet Funk
Dopo la pubblicazione di due nuovi singoli, ‘Revelation’ e ‘Non Stop’, che vedono il ritorno del grande Dan Black alla voce, i Planet Funk sono tornati, con un nuovo album, con un lungo e corposo tour nei maggiori festival italiani ed europei. Nati nel 1999, da oltre 10 anni i Planet Funk rappresentano una delle realtà più importanti del panorama della musica elettronica e dance internazionale, grazie alla distintiva natura di “collettivo” e ai successi ottenuti in questi anni.

Sabato 12 agosto
Levante in “Estate nel caos”
“Nel caos di stanze stupefacenti” un disco interamente scritto da Levante che la cantante porterà sul palco della festa. Canzoni che raccontano magistralmente sentimenti e stati emotivi: amore, distanza, intimità, incomunicabilità, gelosia, complicità, solitudine, delusione e aspettative. L’album emana energia e vitalità, attraverso canzoni dalle melodie vivide ed emozionanti, con arrangiamenti che sanno rendere giustizia ai differenti mondi musicali che hanno ispirato la scrittura di Levante confermandola come un’artista vera, profonda e “naturale”, nella sua insofferenza alle regole e agli schemi sempre più logori di questi tempi.

Domenica 13 agosto
Emis Killa
Il rapper milanese con il suo nuovo album “Terza Stagione” che ha inciso assieme a noti rapper come Neffa, Jake La Furia e Fabri Fibra, cerca di tornare alle origini, riscoprendo lo stile musicale del suo primo album che lo ha portato al successo. Emis Killa in persona definisce il suo lavoro “un disco grezzo, da cui filtra un ritrovamento di me stesso, sia nei testi che nelle sonorità”. Le 17 tracce, senza filtri, parlano della sua ascesa al successo, e di altri episodi che hanno caratterizzato la sua vita negli ultimi anni.

Lunedì 14 agosto
Sabina Guzzanti in “Come ne venimmo fuori”
Dopo aver concluso il percorso della realizzazione del film La Trattativa, Sabina Guzzanti torna in teatro per incontrare il pubblico con un monologo satirico esilarante. Uno spettacolo essenziale ed incisivo, nato da approfondite ricerche sul sistema economico post-capitalista o neoliberista su cui l’autrice sta lavorando già da qualche anno. Anche in questo testo, come nei suoi precedenti, l’intento è di affrontare questioni complesse e riflessioni importanti attraverso la comicità e la satira, mettendo il pubblico nella condizione di divertirsi e capire qualcosa in più. Un’artista geniale, che ipnotizza il pubblico tra risate e riflessioni attente.

Martedì 15 agosto
The Wailers in Legend
Prima data italiana della storica band, icona del reggae e rocksteady giamaicano, capitanato da Bob Marley. Il gruppo che conta su più di quarant’anni di attività in tutto il mondo, ha suonato e fatto tour con milioni di spettatori. Dal 1981 suonano con l’obiettivo di seguire la missione affidata loro da Bob Marley, quella di “mantenerlo vivo, attraverso la musica”. Nel complesso il gruppo giamaicano pubblicò canzoni icona come: ‘No woman, no cry’, ‘Jammin’, ‘One love’, ‘Is this love’, “Could you be love’, ‘Buffalo soldier’, ‘Get up, stand up’ e ‘I shot the sheriff’. Tutte canzoni racchiuse dentro un disco-icona come ‘Legend’ che sarà suonato a Festambiente dai The Wailers. In questo tour sarà presente anche il fonico originale, colui che dava la spinta “live” al suono: Dennis Thompson.

www.festambiente.it

Lascia un commento