Halloween, notte horror con zucche e dolcetti

Da non perdere

Una notte buia, la Notte Nera, che a Borgo a Mozzano si trasforma in un gioco interattivo ambientato nella terra dei vampiri di Tuscia. Sarà una notte da brividi durante Halloween Celebration (nella foto sotto a lato un particolare dell’immagine della locandina 2016) che manda in scena l’edizione numero 23, ancora più ricca e horror del passato.locandina

Sono in programma due anteprime – il 29 e 30 ottobre 2016 – mentre la vera notte di Halloween è quella fra il 31 ottobre e il primo novembre, quando l’alba andrà a celebrare la festa di Ognissanti. La notte del 31 è quella che vedrà tornare sul Ponte del Diavolo l’anima della nobildonna Lucida Mansi che uscirà dagli Inferi mentre il passaggio del terrore è un itinerario forzato al quale il pubblico accede a piccoli gruppi per poi trovarsi a vivere situazioni horror-thriller. Ma ci saranno anche gli zombie, i morti-viventi, l’esperimento con i fantasmi, e poi i cosplay che nella notte di Halloween assumeranno le sembianze di scheletri, streghe, personaggi assetati di sangue… (tutte le info su www.halloweencelebration.it).

Il conto alla rovescia per Halloween, quindi, è in pieno svolgimento. Dolcetto o scherzetto? Le zucche arancioni hanno fatto la loro comparsa, vere e finte, intagliate e illuminate. Come lo saranno nella notte che comincerà a calare subito dopo il tramonto di lunedì 31 ottobre. Festa di origine celtica, dagli Stati uniti dove ha trovato terreno fertilissimo per il suo sviluppo soprattutto dal punto di vista del merchandising, è da tempo approdata anche in Italia dove ha assunto immediatamente un taglio commerciale: basta girare per le strade delle città e dei paesi dove i gadget legati ad Halloween imperversano nelle vetrine.

E non solo: ormai c’è anche tutto un ricettario ad hoc per realizzare dolcetti in stile Halloween. Allora dolcetto o scherzetto? Se si opta per il primo, si possono preparare dei biscotti utilizzando ad esempio pasta frolla al cacao e pasta frolla alla zucca, Con gli appositi stampini si possono ritagliare biscotti a forma di fantasmi, cappello da strega, zucca, teschietto… il tutto, poi, da guarnire con glasse che daranno il tocco finale. In Toscana – terra di antiche leggende anche a tinte fosche – ci sono poi specialità culinarie legate alla ricorrenza religiosa di Ognissanti, come ad esempio il Pan dei Morti. Ma un po’ in tutta Italia si trovano ricette per il periodo, dalle Ossa dei Morti (biscotti) che dalle nostre parti sono realizzati con un impasto di farina, zucchero, limone e mandorle. Senza dimenticare i dolcetti di marzapane di tradizione siciliana ma che ormai sono diffusi ovunque.

Ma torniamo alla festa. Che cosa accadrà in Toscana? Quanti e quali party illumineranno la notte del 31 ottobre? A parte il grande evento di Borgo a Mozzano, numerose sono le segnalazioni di eventi che arrivano un po’ da tutta la regione. Ecco una breve selezione di appuntamenti ai quali, nei prossimi giorni, se ne aggiungeranno molti altri.

Alle ore 17 del 31 ottobre al Castello Stregato di Lari (ovvero il Castello dei Vicari, in provincia di Pisa) si comincerà a festeggiare Halloween grazie all’associazione Il Castello e alla Compagnia No Grazie! Un percorso interattivo per grandi e piccoli, per conoscere il brivido dell’emozione horror legata a racconti della tradizione toscana. I percorsi durano circa un’ora, l’ingresso costa 8 euro (solo su prenotazione, info@castellodilari.it oppure 334 3963782).

A Lastra a Signa, invece, sarà Villa Caruso Bellosguardo (quella ricca di ricordi del grande tenore) a trasformarsi nella “Villa Stregata”. Qui verrà allestito un percorso interattivo (a rotazione, della durata di circa due ore) per famiglie che in questa edizione 2016 avrà come tema “Fiabe Nere”. Ingresso 12 euro a persona (sia adulti che bambini) e prenotazione obbligatoria al 344 1633571, info@viaggiatorideltempo.it oppure www.viaggiatorideltempo.it

All’Hard Rock Cafe di Firenze, situato in piazza della Repubblica, sabato 29 ottobre 2016 si comincia con la colazione più terrificante dell’anno per mostri e streghiate (dalle ore 9.15 alle 11.15) mentre lunedì 31 ottobre l’appuntamento sarà con Halloween in vero stile Usa, dalle 18.30 fino alle una della notte. Il primo evento – quello mattutino – si chiama Li’l Monster Balls con maghi, mostri e streghe. Dolcetto o scherzetto? Ci sarà molta animazione e il truccabimbo con Martina Carrai e Milù. Il secondo evento, quello del 31 ottobre per gli adulti, si chiama Monster Party “Helter Skelter”, che dà libero accesso a spettri, scheletri, lupi mannari….. dj set e trucchi a tema con le allieve della scuola di estetica moderna di Firenze. Naturalmente i piatti del menu saranno preparati seguendo il fil rouge di Halloween. Info e prenotazioni: Florence_sales2@hardrock.com oppure 055 277841.

Al The Cage Theatre di Livorno la sera di Halloween, cioè il 31 ottobre, ci sarà una invasione di mostri. Che però non arriveranno nella usuale sede del teatrino di Villa Corridi, ma nei sotterranei della Fortezza Vecchia dove andrà in scena l’Horror Super Party. Sono previste tre aree dance con musica, tre bar e una maratona di cortometraggi horror curati dal Fi-Pi-Li Horror Festival. Ingresso 10 euro. La serata è organizzata dall’Associazione culturale The Cage – Menicagli Pianoforti e con il patrocinio dell’Autorità Portuale, in collaborazione con Drink Dance Party, Deep Love Factory, Ortolane, Fi-Pi-Li Horror Fest.snoopyhalloween

Ma non vanno dimenticati tanti altri piccoli e grandi eventi legati a questa festa che, nei fumetti, continua a piacere anche a Snoopy, il cagnetto dei Peanuts (foto piccola a sinistra) che adora curiosare dentro una zucca intagliata per poi avere una super fifa quando nella notte la zucca si illumina al buio. È la Notte del Grande Cocomero che  – come accennato  – in Toscana avrà tanti adepti, per divertirsi alla grande, con maschere mostruose, cappelli neri a punta da strega, ali da pipistrello, lunghe tonache nere disegnate con scheletri e tracce di sangue, bare con dentro il (finto) morto, pozioni “magiche”, zoombie e molto altro ancora. (e.a.)

 

 

Lascia un commento