CORONAVIRUS. La decisione sulla nuova data dell’edizione n. 87 di Pitti Filati rinviata alla prima settimana di maggio

Firenze, Moda e Artigianato
Si è svolto in video conferenza il Comitato Tecnico di Pitti Immagine Filati, presieduto da Raffaello Napoleone e Agostino Poletto, rispettivamente amministratore delegato e direttore generale di Pitti Immagine.  “Anzitutto – dice Raffaello Napoleone – abbiamo illustrato le accurate misure predisposte per assicurare condizioni di piena sicurezza negli spazi della Fortezza da Basso, gli investimenti in innovazione tecnologica per la realizzazione della nuova piattaforma digitale Pitti Connect destinata a integrare organicamente gli aspetti fisici della fiera e infine le proposte di sostegno economico che abbiamo inoltrate alle istituzioni nazionali e locali, per ottenere un alleggerimento dei costi di partecipazione ai saloni Pitti”.  
 
Registrata con soddisfazione la direzione in cui si sta muovendo Pitti Immagine, il Comitato Tecnico – a cui partecipano rappresentanti delle diverse componenti coinvolte in Pitti Filati: filature espositrici, maglifici, compratori – ha avviato un ampio confronto sui principali temi in discussione al momento.  
 
“Insieme a una valutazione sulla proroga delle misure di contenimento e sulle previsioni di ripresa delle attività produttive nel tessile-abbigliamento – aggiunge Agostino Polettoabbiamo discusso nel merito del salone: tempistica di settore (presentazione della cartella colori, invio campionari, raccolta ordini), formule inedite di allestimento per ridurre le spese di produzione degli stand, ipotesi sull’ideale collocazione in calendario della manifestazione”.  
 
“Vista la complessità della situazione, dove molti elementi sono tuttora in progress – conclude Napoleone – il Comitato Tecnico ha chiesto ancora tre settimane di tempo per decidere sul formato e sulle date di svolgimento del salone e la prossima riunione è stata convocata nella prima settimana di maggio”.  

Lascia un commento