Comune di Pietrasanta, dodici sentieri fra natura, storia, bellezza. Nasce la rubrica #LiberiSentieri per una fruizione sportiva e culturale

Sentieri collinari panoramici e vita all’aria aperta: il Comune di Pietrasanta li rilancia.

La nascita della rubrica #LiberiSentieri sulla pagina ufficiale Facebook realizzata in collaborazione con gli Amici della Via Francigena di Pietrasanta che periodicamente propone percorsi a piedi sul territorio tra natura, storia e bellezza rappresentano una chiara e precisa linea dell’amministrazione comunale di Alberto Stefano Giovannetti intenzionata a valorizzare e promuovere con metodo le attività culturali e sportive all’aria aperta attraverso anche la riscoperta dei sentieri collinari cittadini. Dodici quelli censiti dall’amministrazione comunale che negli scorsi giorni ha affidato il ripristino e la manutenzione di quasi 12 chilometri di sentieri ad un’azienda agricola specializzata.

  • I sentieri sono quelli di Solaio – Castello, Castello – Uccelliera, Vitoio – Bivio, Bivio – Monte Ornato, Bivio – Foce Noci, Capriglia – Vitoio (strada vicinale di Ronco), Vallecchia – Solaio, Bivio – Castello, Fondicacce – Capriglia, Pietrasanta (Giardinaccio) – Capriglia, Capriglia – Capezzano Monte, Pietrasanta (via S. Maria) – Capezzano Monte. Il progetto prevede da un minimo di uno a due passaggi di due interventi di manutenzioni a secondo dello stato dei sentieri. Negli scorsi giorni è stata posizionata anche la nuova cartellonistica.

“Abbiamo percorsi e sentieri straordinari che hanno rappresentato per secoli le uniche vie di collegamento tra frazioni e borghi e che oggi possono diventare, ed in parte già lo sono, spettacolari mete in chiave turistica e paesaggistica, medicine naturali per il corpo e l’anima. I territori che sapranno più di altri scommettere ed investire sulla vita all’aria aperta saranno quelli che riusciranno ad emergere prima da questo periodo di grande incertezza. – spiega il sindaco Alberto Stefano Giovannetti – Con questo progetto di rilancio andiamo in alcuni casi a ripristinare, in altri a fare manutenzioni ordinarie, per rendere accessibili e fruibili in sicurezza i sentieri. La forza di queste attività è positiva per il territorio perché aziona le famiglie, gli appassionati del trekking e della camminate. Se mettiamo questi contenuti a fianco della via Francigena, altro progetto su cui da tempo investiamo e promuoviamo, dotiamo il territorio di ulteriori opportunità anche fuori stagione”.

 

Lascia un commento