Andrea Pisano, l’artista che firmò la prima porta del Battistero di Firenze

Firenze, Focus

Fu Andrea Pisano, il cui vero nome era Andrea d’Ugolino da Pontedera (Pontedera, 1290 circa – Orvieto, 1348 o 1349), l’eccelso artista a cui si deve la prima porta del Battistero di Firenze, monumento capitale della scultura italiana del Trecento. Dopo la morte di Giotto e fino al 1342 diresse i lavori del campanile di S. Maria del Fiore, a Firenze, mentre dal 1347al 1348 fu capomastro del Duomo di Orvieto. A lui è dedicato il terzo appuntamento del ciclo di incontri “Profili di artisti nei monumenti dell’Opera di , a cura di Gert Kreytenberg. La conferenza si terrà martedì 29 novembre, alle ore 17, presso Il Centro Arte e Cultura a Firenze (Piazza San Giovanni 7). L’ingresso è gratuito, senza prenotazione, fino a esaurimento posti.

Il nuovo ciclo di conferenze, a cura di Francesco Gurrieri e Bruno Santi, ha come tema i grandi artisti che furono chiamati a lavorare per i monumenti del Duomo di Firenze. Una ricognizione, che si configura come un’aggiornata, affascinante antologia di cultura artistica. Il 6 dicembre, sarà la volta di Francesco Gurrieri che affronterà la figura di Filippo Brunelleschi, mentre il 13 dicembre Anna Maria Giusti parlerà di Lorenzo Ghiberti. Le conferenze riprenderanno dopo le feste natalizie, il 10 gennaio, con Donatello a cura di Francesco Caglioti. Seguirà il 17 gennaio, Mauro Minardi con Paolo Uccello. Il 24 gennaio Giancarlo Gentilini con Luca della Robbia e il 31 Timothy Verdon con Baccio Bandinelli. Antonio Pinelli condurrà la conferenza su Federico Zuccari il 14 febbraio, mentre Alessandro Cecchi chiuderà il ciclo di incontri, il 28 febbraio, con Giorgio Vasari.

Lascia un commento