CIRCOLO POPOLARE ARTICO Gli Omini – ph L. Gori (1) per web

A Certaldo (Multisala Boccaccio) arriva il 25 febbraio “Teatro Delusio” dei Familie Flöz. A Pistoia (Manzoni, dal 26 al 29) ecco Gli Omini con il terzo episodio di “Circolo Polare Artico”

Firenze, Pistoia, Teatro e Danza
  • CERTALDO / “TEATRO DELUSIO” DEI FAMILIE FLÖZ

Uno spettacolo omaggio all’arte del teatro, capace di parlare al pubblico di ogni parte del mondo proprio perché senza parole. E’ “Teatro Delusio” dei Familie Flöz, che andrà in scena martedì 25 febbraio 2020 alle ore 21.00 al Multisala Teatro Boccaccio. Realizzato da questa originale compagnia di teatro internazionale residente a Berlino che dal 1994 – partiti da Essen – i cui spettacoli attingono alle più differenti discipline teatrali come teatro di figura, di maschera, danza, clownerie, acrobazia, magia e improvvisazione.

Familie Flöz – Teatro Delusio
Photo: Valeria Tomasulo / Familie Flöz – Teatro Delusio / www.floez.net

Rappresentato in oltre 30 Paesi del mondo, TEATRO DELUSIO è teatro nel teatro. L’inquietante vivezza delle maschere, le fulminee trasformazioni ed una poesia tipicamente Flöz trascinano il pubblico in un mondo a sé stante, un mondo carico di misteriosa comicità. Con l’aiuto di costumi raffinati e di suoni e luci ben concepiti, i tre attori mettono in scena 29 personaggi e danno vita ad un teatro completo.

Nello spettacolo la scena diventa il backstage ed il backstage è messo in scena, attraverso i diversi generi teatrali: dal mondo opulento dell’opera a selvaggi duelli di spada, da intrighi lucidamente freddi a scene d’amore passionali. I tecnici di scena Bob, Bernd e Ivan sono i protagonisti. Tre aiutanti instancabili, divisi dal luccicante mondo del palcoscenico solo da un misero sipario eppur lontani da esso anni luce, che lottano per realizzare i propri sogni. Le loro vite all’ombra della ribalta si intrecciano nei modi più strani al mondo scintillante dell’apparenza. E all’improvviso loro stessi si ritrovano ad essere i protagonisti di quel palcoscenico che in fondo equivale al loro mondo.

Familie Flöz – Teatro Delusio (D)
Festival Noorderzon Groningen 2005
Familie Flöz – Teatro Delusio 
Photo: Pierre Borasci

Anche se il lavoro, accompagnato da giochi di luce e musiche, è interamente senza parole, lo spettacolo è straordinariamente espressivo ed eloquente, grazie al sapiente uso del corpo e alla presenza delle maschere grottesche che hanno reso celebre la compagnia tedesca nel mondo.

Info e costi biglietti: Intero posto unico 20 euro; Riduzione soci Coop e ChiantiMutua posto unico 18 euro; Riduzione under 35 e over 65 posto unico 16 euro.

Da segnalare che per tutti gli studenti residenti nei comuni o frequentati le scuole di Colle Val d’Elsa, Poggibonsi, Certaldo, è possibile una speciale riduzione: posto unico 10 euro.

Per tutti i biglietti il diritto di prevendita è di 2 euro.

Per informazioni www.multisalaboccaccio.it oppure tel. 0571 664778

  • PISTOIA / AL MANZONI GLI OMINI IN SCENA CON IL TERZO EPISODIO DI “CIRCOLO POLARE ARTICO”

In un allestimento che vedrà artisti e pubblico riuniti sul palco del Teatro Manzoni di Pistoia, arriva dal 26 al 29 febbraio 2020 (ore 21, capienza limitata) il terzo episodio del Circolo Popolare Artico, l’esperimento – coprodotto dall’Associazione Teatrale Pistoiese – che ha visto Gli Omini allontanarsi dalle strade battute per esplorare il deserto polare, dentro i racconti dell’antropologo Jørn Riel. 25

Una saga. Una comunità di quindici cacciatori e 92 cani. Una miriade di racconti intrecciati tra di loro, per parlare di solitudine e amicizia, di ospitalità in una terra ostile e di grappa. Per affrontare una quantità tale di materiale, per seminare indizi e creare un gruppo anarchico di cacciatori, Gli Omini hanno ideato i tre episodi del Circolo Popolare Artico (i precedenti due, Prove di resistenza e La bufera sono andati in scena rispettivamente, tra ottobre e novembre, al Funaro e al Piccolo Teatro Bolognini), collaborando con Eleonora Spezi, i Tony Clifton Circus e Paola Tintinelli, teatranti poliedrici e pronti a tutto.

Arriva ora La vergine fredda. Insieme a Gli Omini, nel pensiero e nelle azioni, sarà Paola Tintinelli, potente attrice, autrice, scenografa, che riesce a stare con la stessa grazia nei panni di uomini, vecchi, bambini e cacciatori. Su questa terra abbandonata da Dio e dalle donne, aleggia da sempre la figura di Emma. Una donna quasi innominabile, un pensiero lontano, vago, confuso. Stavolta Emma apparirà e si capirà che esiste e che consola gli uomini soli, a modo suo. Perché Emma esiste come solo Emma sa esistere. E attraversa ogni uomo senza perdere purezza. Si parlerà di amore e assenza, della potenza delle idee e di onanismo, di tenzoni canore e onore. Si vedrà come sia inevitabile uno strano duello e come si assomiglino gli uomini, quando sono soli.

Circolo Popolare Artico è un progetto, una piccola società laterale, il manifesto sregolato di un uomo che fatica a stare al passo con il mondo e non vede altra scelta che fondarne un altro, artico, fatto di leggi chiare e persone scelte.

Prevendita 0573 991609 – 27112 www.teatridipistoia.it

 

Lascia un commento