Beatrice Venezi – foto

LUCCA PUCCINI DAYS. Il Maestro e le sue pagine sinfoniche. Al Giglio di Lucca il concerto dell’ORT diretto da Beatrice Venezi

Focus, Lucca

Dopo i successi di pubblico degli eventi di apertura dei Puccini Days 2018 – il sold out dei due atti unici Suor Angelica e Gianni Schicchi in ottobre e le 500 presenze al concerto del Quartetto d’Archi del Teatro alla Scala con Simone Soldati lo scorso 30 novembre 2018 – ecco un nuovo, attesissimo appuntamento del festival che Lucca dedica al suo più illustre concittadino. Il concerto “Giacomo Puccini, pagine sinfoniche”, in programma venerdì 7 dicembre alle ore 21 al Teatro del Giglio, è realizzato nell’ambito del festival Lucca Puccini Days, frutto della collaborazione tra Comune di Lucca, Fondazione Giacomo Puccini e Teatro del Giglio, e realizzato con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca. Giunto alla sua quinta edizione, il festival vanta la prestigiosa media partnership di Classica HD e i patrocini di MIBAC – Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, Regione Toscana e AGIS Toscana.
Beatrice Venezi (foto sopra il titolo), talentuosa direttrice d’orchestra lucchese, classe 1990, sarà impegnata sul podio dell’Orchestra della Toscana nel programma interamente dedicato alle composizioni del Maestro per sola orchestra: Preludio sinfonico in la, Capriccio sinfonico, Scherzo per orchestra e Crisantemi, passando poi ai brani orchestrali legati alle opere di Puccini, da Le Villi a Madama Butterfly, Manon Lescaut, Suor Angelica ed Edgar. Il concerto, realizzato grazie al contributo di Banca del Monte di Lucca e Ego Wellness Resort (event sponsor), verrà registrato al Teatro del Giglio per una prossima pubblicazione con l’etichetta discografica Warner Music.

«È per me una grande emozione – afferma Beatrice Venezi – poter dirigere alcune pagine della musica immortale del Maestro Giacomo Puccini all’interno del Teatro del Giglio. Un Teatro di Tradizione denso di storia e bellezza perseguita incessantemente da oltre tre secoli con produzioni di alto livello artistico e formativo. Un luogo in cui, come per magia, sembrano addensarsi ricordi appartenenti alla memoria collettiva della città. Quando entro dentro il Teatro del Giglio immagino Puccini, ma anche Catalani, Luporini, passeggiare tra le file della platea o perdersi nel del dietro le quinte; mi pare addirittura di sentir risuonare le loro voci dall’inconfondibile accento lucchese, proprio come il mio. Il Teatro del Giglio è un patrimonio della città e come tale deve essere vissuto; è la nostra tradizione che dobbiamo amare, rispettare, promuovere, valorizzare. Se non qui, se non tra le antiche mura del nostro Teatro, quale altro luogo per far risuonare le partiture indimenticabili del nostro prestigioso concittadino Giacomo Puccini? Per me è un plus che ne accresce la magia e che, vi assicuro, ci invidiano in tutto il mondo.»

Come già hanno fatto i più prestigiosi teatri italiani (tra tutti, la Scala di Milano), anche il Teatro del Giglio offre ai propri spettatori under 26 e agli studenti universitari il biglietto a due euro per il concerto del “Giacomo Puccini, pagine sinfoniche”. A questa promozione, un atto di attenzione nei confronti di giovani e giovanissimi, e un modo per avvicinare alla concertistica classica le nuove generazioni che già dimostrano ormai da anni grande interesse per i titoli operistici del Teatro del Giglio, si aggiungono speciali “pacchetti famiglia”: dieci euro per i nuclei familiari di tre persone, quindici euro per quelli composti da quattro persone.

Il Teatro del Giglio, la Fondazione Giacomo Puccini e il Comune di Lucca ringraziano tutti i soggetti che direttamente o indirettamente supportano le loro attività: Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, Regione Toscana, Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, Fondazione Banca del Monte di Lucca, Lucar, Unicoop Firenze, Banco di Lucca e del Tirreno, Banco BPM, EGO Wellness Resort, Manifattura Sigaro Toscano.

Informazioni complete su teatrodelgiglio.it.

Prenotazioni e acquisti alla Biglietteria del Teatro del Giglio (tel. 0583.465320 – e-mail biglietteria@teatrodelgilgio.it) e su teatrodelgiglio.it.

Lascia un commento