solaris

“Il nuovo volo su Solaris”: Tarkovskij, il suo cinema e le opere degli artisti russi anticonformisti. Al Centro Zeffirelli da fine maggio 2018

Firenze, Focus

Si intitola “Un nuovo volo su Solaris” il progetto artistico interdisciplinare che dal 28 maggio prossimo sarà visibile negli spazi del Centro internazionale per le arti dello spettacolo – Fondazione Franco Zeffirelli onlus, all’interno del complesso monumentale di San Firenze, e che sarà realizzato in collaborazione con il Museo Anatolij Zverev (Museo AZ) di Mosca. A bordo della stazione spaziale del film “Solaris”, film del 1972 diretto dal grande regista russo Andrej Tarkovskij, si erano ammirati i capolavori dell’arte europea occidentale e la Trinità del pittore russo Andrej Rublev.solaris

In occasione de “Il nuovo volo su Solaris” vedremo i migliori lavori della collezione del Museo AZ, opere di artisti contemporanei dello stesso regista. L’idea alla base del progetto “Un nuovo volo su Solaris” è di unire il capolavoro di Tarkovskij alle opere più significative degli artisti sovietici anticonformisti provenienti dal Museo AZ e dalla collezione privata di Natalia Opaleva.

Nello spazio espositivo della mostra in Piazza San Firenze saranno presentati 34 quadri, due sculture e un’installazione video costituita da fotografie e da frammenti cinematografici legati alla biografia di Tarkovskij.

Da segnalare, infine, che “Un nuovo volo su Solaris” rappresenta la tappa culminante della trilogia di mostre le cui prime due parti, ispirate ai film di Tarkovskij Stalker (“Premonizione”) e Andrej Rublev (“Irruzione nel passato. Tarkovskij&Plavinskij”) sono state presentate dal Museo AZ a Mosca rispettivamente nel 2016 e nel 2017.

Lascia un commento