“Vola il corvo”, un brano di Lorenzo Del Pero e Marco Olivotto nato dall’isolamento per l’emergenza Covid-19. Dal 22 aprile negli store digitali

Dischi & Live, Pistoia

Esce il 22 aprile 2020 in tutti gli store digitali il brano inedito “Vola il corvo” di Lorenzo Del Pero e Marco Olivotto (etichetta Vrec). 

IL PROGETTO – “Vola il corvo” è un brano nato grazie all’isolamento delle ultime settimane causato dall’emergenza Covid-19. Lorenzo Del Pero e Marco Olivotto non si sono mai incontrati: avrebbero voluto conoscersi, ma non c’è stato modo. Il primo, reduce dalla pubblicazione dell’ottimo “Dell’amore animale, dell’amore dell’uomo, dell’amore di un Dio” (Vrec/New Generation/Audioglobe), a un certo punto invia al secondo un brano ancora in fase di scrittura, registrato in casa con il telefono. Gli chiede un parere, e spontaneamente parte un arrangiamento. Il brano viene steso per intero e si dilata oltre il limite della canzone: nove minuti di passaggio attraverso stanze chiuse, piazze deserte, lande desolate, che a ben guardare sono soprattutto interiori. Gli strumenti si rincorrono, le voci si uniscono con frequenti scambi di idee e suggerimenti reciproci, tutti rigorosamente via WhatsApp: una vera produzione a distanza. In tempi di isolamento, almeno le voci hanno il potere di liberarsi, anche a costo di affermare che forse no, non sta andando esattamente tutto bene come si dice. Senza negatività, ma con realismo e con il desiderio di mettersi a nudo per comprendere e comprendersi meglio. Tocco finale, l’artwork (sopra il titolo un particolare) originale realizzato da Giada Cardillo, studentessa presso Trentino Art Academy.

LORENZO DEL PERO Cantautore, poeta, bohémien pistoiese Lorenzo Del Pero ha speso una vita per la musica e l’arte tra Londra, Berlino e diversi progetti musicali di matrice rock in lingua inglese (tre album in gioventù ma anche abusi di farmaci ed alcol che ne hanno impedito l’ascesa). Dopo diverse vicissitudini di vita tra Pistoia e l’Europa (tra queste tre esibizioni estive al Pistoia Blues aprendo i concerti di B.B. King, RobertPlant, Joe Satriani) arriva la svolta cantautorale ed il primo disco omonimo in italiano (2013) che contiene i brani simbolo di una rinascita anche spirituale. Dopo diversi anni ed un sodalizio alternato con il produttore Matteo Gaggioli è pronto il nuovo disco “Dell’amore animale, dell’amore dell’uomo, dell’amore di un Dio” anticipato dal singolo e video “Verrà la pioggia”. Un disco sofferto che racconta un artista labile e introverso alla ricerca della salvezza tramite la musica uscito a Dicembre 2019.

MARCO OLIVOTTO – Trentino, acquario, una laurea in Fisica. Si occupa professionalmente di musica da venticinque anni. Non-musicista, tecnico del suono, produttore, ha finto di ritirarsi per poi ricomparire, qualche anno più tardi, come anomalo manager e consulente di artisti come Gianni Maroccolo, Giulio Casale e altri. Sognatore e visionario, combatte il qualunquismo a colpi di Bellezza, perseverando in tutto, sempre. Quando suonava, usava la chitarra come fucile e la voce come se fosse l’ultima. Felice e confuso, vive a Nogaredo (TN). È nato il 27 gennaio 1965.

Lascia un commento