Visite guidate, notti dell’archeologia, degustazioni, scoperte… Un lungo weekend di sorprese nella rete Musei di Maremma. Il programma

Arte, Grosseto

Degustazioni nei musei, visite guidate, incontri, riaperture e mostre. Proseguono gli eventi dedicati all’arte e all’archeologia nei musei della rete Musei di Maremma che hanno ripreso ad accogliere il pubblico nel rispetto delle norme di sicurezza anti Covid. In questo ricco programma spiccano le iniziative che hanno aderito alle Notti dell’Archeologia promosse dalla Regione Toscana. Ma vediamo gli eventi comune per comune.

Castel del Piano

Sul Monte Amiata a Castel del Piano l’Associazione Imberciadori, nell’ambito delle Notti dell’Archeologia, sabato 25 luglio dalle 21.00 alle 23.00  presenta “Archeologia e preistoria in paese”. Attraverso l’archeologia sperimentale verranno rievocati gesti della vita quotidiana del nostro passato. Dimostrazione della scheggiatura della pietra e dell’accensione del fuoco con tecniche preistoriche.ingresso libero. Paese vecchio di Castel del Piano. Info, tel: 3290441039.

Follonica

Domenica 26 luglio alle ore 10 nuova visita guidata alle opere di street art che abbelliscono i muri della città in un percorso che parte dal mare e arriva a Senzuno, passando per via Roma e per il parco dell’ex Ilva. Appuntamento davanti alla Pinacoteca Civica di Follonica, Piazza del Popolo, 1. La visita ha una durata di 1 ora e 45 minuti circa per un massimo di 15 partecipanti per ogni visita. Partecipazione gratuita, prenotazione obbligatori, info e prenotazioni: 056659027 o 3333819100. A questa attività si affianca un depliant sul percorso, che oltre ad essere una breve guida cartacea sulle opere del percorso e sugli artisti, che potrà essere scaricato sul telefonino o sul pc dal sito del Museo Magma: www.magmafollonica.it

Visita Lorenzetti a Massa Marittima. Sopra il titolo: la Rocca Pisana di Scarlino

Grosseto

Per le “Notti dell’archeologia” al MuseoLab di Grosseto, Via Vinzaglio 27, venerdì 24 luglio dalle 17 alle 22 si svolge “La più antica storia della Maremma grossetana”. Un percorso virtuale con immagini commentate il Museolab racconta la storia del territorio dalla  preistoria al medioevo per conoscere la Maremma nelle sue trasformazioni e nella sua millenaria relazione con l’uomo. Ingresso libero su prenotazione per consentire l’accesso contingentato. Info: 0564441110, email: museolab@unisi.it. Sempre venerdì alle ore 19 al Museo Archeologico e d’Arte della Maremma di Grosseto in Piazza Baccarini è in programma il quarto appuntamento con “MAAM in piazza, la cultura che unisce”. La serata sarà dedicata al tema: “Partecipa, impara, condividi: come la citizen science sta cambiando il nostro modo di fare scienza”. Talk show con Andrea Sforzi, direttore del Museo di Storia Naturale della Maremma, e Enrico Pizzi, giornalista e direttore di TV9. Seguirà una degustazione con prodotti del territorio offerti da: panificio di Roccalbegna Libero Conti e l’Azienda Agricola Rascioni&Cecconello. L’evento potrà essere seguito anche in diretta sulla pagina Facebook del museo.

Massa Marittima

Proseguono ogni giovedì e venerdì di luglio e agosto alle ore 10 e 15, visite guidate alla scoperta dei capolavori di Ambrogio Lorenzetti dove i visitatori saranno accompagnati alla scoperta della opere del maestro senese presenti a Massa Marittima, gioiello d’arte medievale che tra 1200 e 1300, grazie alle sue miniere, raggiunse l’importanza dei grandi centri della Toscana attraendo artisti di fama internazionale. Tra questi anche Lorenzetti che arrivò in questa città intorno al 1330 quando passò sotto l’influenza senese e che qui realizzò una serie di opere di cui ne sono rimaste tre. La più famosa è La Maestà, uno dei massimi capolavori dell’artista dipinto intorno al 1335 per gli eremiti agostiniani della chiesa San Pietro all’Orto. La durata delle visite è stimata in circa 3 ore. Per rispettare i protocolli di sicurezza sanitaria la partecipazione è limitata ad un massimo di 10 persone per visita, obbligatorio l’uso della mascherina. Il costo del biglietto che comprende visita ai musei e visita guidata, è di 18 euro intero e 16 ridotto. Info e prenotazioni: tel. 0566906525, e-mail: museimassam@coopzoe.it.

Scarlino, museo Maps

Pitigliano

Al Museo Archeologico all’aperto Alberto Manzi, Strada Provinciale 127 via di Pantano, venerdì 24 luglio alle ore 18 è previsto il terzo appuntamento di “Spazi d’autore. Letture al Museo…degustando”. Iniziativa che unisce la presentazione di un libro con degustazioni di prodotti presentati da aziende vitivinicole e gastronomiche del territorio. Protagonista della serata lo scrittore Alessandro Mandolesi autore del libro “Giganti d’Etruria. Viaggio tra i tumoli principeschi”, editrice la Casa del Giglio 2020, che sarà presentato dalla direttrice dei Musei Civici archeologici di Pitigliano Debora Rossi. In degustazione i vini La Murciaia di Massimiliano Rossi ed agriturismo resort Fonte Vulci. La presentazione dei vini e dei prodotti gastronomici sarà curata dai Sommelier di A.I.S. Delegazione di Grosseto che patrocina tutte le iniziative culturali dei Musei Civici Archeologici di Pitigliano. Info e prenotazioni: 3895933592 – 0564614067, email: museo@comune.pitigliano.gr.it ingresso gratuito su prenotazione in rispetto alle norme anti-Covid 19, massimo 20-25 ingressi. 

Scarlino

Alla Rocca Pisana di Scarlino, venerdì 24 luglio alle ore 21.30 è in programma per “Le Notti dell’Archeologia”  la conferenza “Quattro anni di archeologia a Vetricella e nella piana di Scarlino” con Giovanna Bianchi e Lorenzo Marasco, gli archeologi che hanno curato il volume “The Neu med project: Vetricella, an early medieval royal property on Tuscany’s Mediterranean”. Il libro racconta i primi anni di scavi nella zona della Vetricella di Scarlino, un progetto che ha portato a grandi scoperte per la storia locale e anche nazionale. nEU-Med è un’iniziativa del dipartimento di Scienze storiche e dei beni culturali dell’Università di Siena: il territorio oggetto del progetto è compreso tra le Colline Metallifere e il mar Tirreno. Per partecipare è obbligatoria la prenotazione – nel rispetto delle norme anti-Covid – scrivendo all’indirizzo mail eventi2020@comune.scarlino.gr.it

Sabato 25 luglio alle ore 18.30 riapre al Puntone di Scarlino il Maps, Museo Archeologico Portus Scabris in Via delle Collacchie 1. Prevista una visita guidata e sarà presente l’associazione Asiniano con i loro amici asini.

Vetulonia

Sempre nel programma delle Notti dell’Archeologia al Museo Civico Archeologico Isidoro Falchi di Vetulonia, Comune di Castiglione della Pescaia, Piazza Vetluna, sabato 25 luglio alle ore 21 prenderà il via la prima delle tre serate dal titolo: “Ecco Vetulonia celebre, Vetulonia mater!” Vecchi scavi e nuovi racconti da Isidoro Falchi ai nostri giorni. Esposizione in tre atti. Nel ventennale della riapertura del museo e nei 140 anni dall’arrivo di Isidoro Falchi a Vetulonia, a cui dobbiamo la riscoperta della città etrusca. Questo progetto è pensato come un racconto inedito, in tre episodi, della collezione, degli scavi archeologici e dei progetti di ricerca del museo e del territorio, declinati nei tre atti. Il primo sarà dedicato al “Passato” la conversazione partirà dai “Tesori di bronzo dalle Mura dell’Arce” e parteciperanno l’assessore Susanna Lorenzini, Simona Rafanelli, direttore del Museo civico archeologico “Isidoro Falchi” di Vetulonia, con ospite d’eccezione della serata Adriano Maggiani, vice presidente dell’ Istituto nazionale di studi Etruschi e Italici. I tre eventi sono a ingresso gratuito, ma è obbligatoria la prenotazione telefonando al numero 0564948058 – 0564927241 o tramite mail museovetulonia@libero.it. Le visite guidate, gli ingressi in museo, indossando la mascherina, saranno organizzati in piccoli gruppi (max 10 persone per volta), in modo da mantenere il distanziamento.

Per ulteriori informazioni: www.museidimaremma.it

 

Lascia un commento