Virtuoso & Belcanto: dal 16 al 29 luglio a Lucca il festival di musica da camera tra concerti e masterclass. Attesi 135 allievi da tutto il mondo

Da non perdere, Lucca

Ventinove grandi maestri e 135 allievi provenienti da tutto il mondo, 22 concerti, 2 mostre, 4 conferenze, 5 concorsi e un workshop di fotografia in 15 meravigliose location a Lucca e dintorni: ecco i numeri dell’edizione 2018 di Virtuoso & Belcanto, il festival di musica da camera che si svolgerà a Lucca dal 16 al 29 luglio 2018.

virtuoso & belcanto – conferenza stampa
La presentazione ufficiale di Virtuoso & Belcanto

Ideato da Riccardo Cecchetti (direttore artistico), promosso e realizzato da Comune di Lucca, Associazione Voces Intimae e Teatro del Giglio, Virtuoso & Belcanto presenta alla città e ai suoi ospiti una programmazione concertistica intensa e variegata, degna dei più importanti festival internazionali di musica classica, che correda l’articolato programma di masterclass e concorsi che sono il fulcro del festival, nato per creare occasioni di formazione, conoscenza e collaborazione tra giovani musicisti e importanti concertisti e docenti di fama internazionale, dando al tempo stesso un’occasione unica di confronto fra nuovi talenti.

Nelle prossime due settimane, giungeranno a Lucca giovani e talentuosi musicisti che confermano il livello internazionale di Virtuoso & Belcanto e il suo successo: 135 allievi effettivi provenienti da 36 paesi dei quattro continenti Europa, Asia, America e Oceania. La presenza di genere è praticamente identica (51% maschi, 49% femmine). L’82% degli iscritti sono in età universitaria (superiore ai 18 anni), il 7% sono gli allievi più giovani, mentre l’11% sono gli iscritti di età post-universitaria. Il livello di preparazione degli iscritti è altissimo. Tra tutti, e solo a titolo esemplificativo, si segnalano due studenti della classe di pianoforte: il belga Yannick Van De Velde, che nel 2016 vinse il primo premio del concorso pianistico di Virtuoso & Belcanto, e che ha appena debuttato come solista con i Berliner Philharmoniker; Szymon Neehring, pianista polacco vincitore del primo premio al Concorso Rubinstein 2017. Tra gli strumentisti ad arco, alla classe di violino è stata ammessa la giovanissima violinista sud coreana Haim Choi, che ha già debuttato come solista con la London Philharmonic Orchestra.

1B1 Orchestra – Piazza San Michele, Lucca – agosto 2016 (foto Peter Adamik)
Orchestra in piazza San Michele, ph. Peter Admik

Mentre mantiene intatta la propria vocazione all’alta formazione strumentale – masterclass di pianoforte e fortetpiano, violino, viola, violoncello e musica da camera e concorsi riservati agli iscritti alle masterclass (per le categorie di violino, violoncello, pianoforte e musica da camera) -, Virtuoso & Belcanto condivide il proprio patrimonio musicale con la città che ospita il festival. Il calendario degli eventi, estremamente ricco e variegato, mira a instaurare uno stretto contatto fra gli artisti e il pubblico senza facili concessioni di programma, ma solo attraverso una reale condivisione di emozioni e pensieri attraverso la magia della musica.

Dal 16 al 29 luglio, Lucca risuonerà di musica diffusa, vitale e gioiosa nei luoghi di spettacolo e in ambientazioni insolite e suggestive, con un cartellone ricco e composito di concerti e appuntamenti musicali (tutti i dettagli sul sito www.virtuoso.events/programma.php) ripartiti in due sezioni tematiche:

I VIRTUOSI: 13 concerti che vedranno protagonisti il Trio Voces Intimae (ensemble in residenza) e i docenti impegnati nelle masterclass: Luc-Marie Aguera (Quartetto Ysaÿe), Boris Berman, Jan Bjøranger, Adrian Brendel, Riccardo Cecchetti, Paul Cortese, Luigi De Filippi, Yejin Gil, Bruno Giuranna, Eszter Haffner, Ilmari Hopkins, Xenia Jankovic, Ian Jones, Ani Kavafian, Sandro Meo, Alain Meunier (direttore artistico della Scuola di Musica di Fiesole e del Concorso internazionale di quartetto d’archi di Bordeaux), Bård Monsen, Wei-Yi Yang.

Virtuoso&Belcanto 2016 – concerto in piazza San Michele, Lucca (foto Peter Adamik)
Virtuoso & Belcanto 2016: concerto in piazza San Michele a Lucca. Foto di Peter Admik

I COLORI DEL TALENTO: 10 tra concerti e concorsi aperti al pubblico che vedranno protagonisti gli studenti delle masterclass.

Si confermano inoltre per l’edizione 2018 del festival i “salotti musicali” affidati a Guido Zaccagnini, storica voce di Radio 3 Rai, che coinvolgeranno artisti e pubblico sui temi “Musica e immagini” (mercoledì 18 luglio ore 18.30, Fondazione Ragghianti) e “Il quartetto d’archi” (venerdì 20 luglio ore 18.30, Palazzo Bernardini). Entrambi gli incontri saranno a ingresso libero e gratuito, fino a esaurimento posti.
Gregorio Moppi, firma di Repubblica e di Amadeus, incontrerà venerdì 27 luglio (ore 18.30, Real Collegio, ingresso libero e gratuito) il pianista e docente Boris Berman per una conversazione sulla vita e sulla carriera dell’artista.
Novità dell’edizione numero tre di Virtuoso & Belcanto, la collaborazione con la prestigiosa Scuola internazionale di liuteria di Cremona, cui si deve la mostra La liuteria attraverso la scienza curata da Massimo Negroni. La mostra, che espone alla Casermetta San Frediano preziosi strumenti ad arco e pizzico provenienti dalla scuola cremonese, creando un percorso nella storia degli strumenti musicali dal Rinascimento ad oggi, sarà introdotta dalla conferenza inaugurale di Massimo Negroni in programma lunedì 16 luglio alle ore 12 al Real Collegio. Questi gli orari di apertura al pubblico: tutti i giorni dal 17 al 29 luglio dalle ore 10 alle ore 18; il 16 luglio, giorno dell’inaugurazione, sarà visitabile dalle ore 15 alle ore 18.

Altra novità, il workshop di fotografia di eventi musicali tenuto da Peter Adamik. Fotografo ufficiale di Virtuoso & Belcanto, cui tra 2016 e 2017 ha regalato immagini di rara bellezza, Peter Adamik tornerà a Lucca per l’edizione numero tre del festival e sarà impegnato, per l’occasione, anche sul fronte formativo: terrà infatti un workshop dedicato alla “fotografia classica”, un seminario intensivo (24 ore in 3 giorni) nel mese di luglio. I partecipanti al workshop avranno l’opportunità di fotografare, sotto la supervisione di Peter Adamik, i giovani musicisti sul palco e dietro le quinte durante masterclass, prove e concerti. Un’occasione imperdibile per confrontarsi con le tecniche di fotografia legate alla musica dal vivo, che hanno in Peter Adamik un maestro indiscusso; tra i suoi “clienti” si annoverano infatti la Berlin Philharmonic Orchestra, la Baltic Sea Philharmonic, la DSO / Deutsches Symphonie-Orchester di Berlino, il Coro della radio di Berlino, la Staatskapelle di Berlino e, ultimo ma non meno importante, il neonato Pierre Boulez Saal.

VIRTUOSO & BELCANTO – i concorsi 2018
Pianoforte – dedicato a F. Liszt
1° premio: € 2.500 Offerti da Richard & Maria Allwine
2° premio: € 1.500 Offerti da Ego Wellness Resort
3° premio: € 1.000 Offerti da Fabio Francesconi Srl
Violino – dedicato a N. Paganini
1° premio: Violino offerto dalla Scuola di Internazionale di Liuteria di Cremona
2° premio: € 1.500
3° premio: € 1.000 Offerto da Musicherie di Antonio Bonacchi
Viola – dedicato ad A. Rolla
1° premio: € 1.000 Offerti dalla Associazione Piero Farulli – La Musica un bene da restituire ONLUS + un arco offerto dalla Fondazione Lucchi
2° premio: € 1.500
3° premio: € 1.000
Violoncello – dedicato a L. Boccherini
1° premio: Arco Jean-Luc Tauziede – Offerto dal medesimo
2° premio: Arco offerto dalla Fondazione Lucchi
3° premio: € 1.000
Musica da Camera – Premio Luigi Boccherini
1° premio: € 5.000
2° premio: € 3.000
3° premio: € 2.000
Premio Adolfo Betti: € 3.000 per il miglior quartetto d’archi, offerto da Animando e Associazione Lucchesi nel Mondo
Sono ammessi a partecipare un massimo di 15 candidati per concorso. In caso le iscrizioni al concorso fossero in numero superiore a 15, sarà effettuata una preselezione durante l’attività didattica.
Tutti i vincitori sono tenuti a partecipare al concerto a loro dedicato la sera del 27 luglio, pena la decadenza del premio. Le giurie dei vari corsi decideranno chi di loro dovrà esibirsi nel concerto dei vincitori. Il quartetto d’archi vincitore del Premio Adolfo Betti dovrà inoltre esibirsi nel concerto organizzato da Animando – Centro di Promozione Musicale il giorno 28 luglio a Bagni di Lucca pena la decadenza del premio.
Il premio Adolfo Betti, offerto da Animando – Centro di Promozione Musicale e dalla Associazione Lucchesi nel Mondo, dedicato al miglior quartetto d’archi partecipante al concorso di musica da camera “Virtuoso & Belcanto”, potrà cumularsi agli altri premi dello stesso concorso.

Lascia un commento