Violoncellista e direttore: Enrico Dindo con l’Orchestra Sinfonica della Rai rende omaggio a Rossini. In diretta su Radio3 e nel circuito Euroradio

Fuori Toscana

L’omaggio a Gioachino Rossini nel centocinquantesimo anniversario della scomparsa prosegue con il terzo appuntamento del Festival di Primavera dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, intitolato “Rossini e dintorni”.

Enrico Dindo_@Adriano Heitmann_0122

Giovedì 21 giugno 208 alle 20.30 all’Auditorium Rai “Arturo Toscanini”, in diretta su Radio3 e nel circuito Euroradio, è protagonista Enrico Dindo, che dopo il successo dello scorso maggio torna ospite dell’Orchestra Rai nella doppia veste di violoncellista e direttore (nelle due foto di Adriano Heitmann). In programma pagine sinfoniche di Rossini fra le più note del suo repertorio comico – le ouverture da L’Italiana in Algeri (1813), Il signor Bruschino (1813) e La gazza ladra (1817) – oltre al tema con variazioni Une larme per violoncello e archi (1858), brano da camera concepito su un motivo lacrimoso che volge alla serenità per effetto del tipico crescendo rossiniano.

Chiude la serata il balletto La boutique fantasque (La bottega magica) di Ottorino Respighi, tratto da quei Péchés de vieillesse scritti da Rossini per le serate del suo salotto parigino dopo essersi ritirato precocemente dalle scene. Composto nel 1918 per i Ballets Russes di Sergej Djagilev e ambientato in un negozio di giocattoli che di notte si animano e danzano in allegria, il balletto coniuga mirabilmente il sorriso ammiccante di Rossini – che nei Péchés faceva il verso ai suoi contemporanei – con la consumatissima abilità di colorista orchestrale di Respighi.

Le poltrone numerate, da 20 a 10 euro (ridotto giovani under 35) oppure a 15 euro per gli abbonati alla stagione, sono in vendita sia online sia presso la biglietteria dell’Auditorium Rai. Informazioni: 011.8104653 – biglietteria.osn@rai.it – www.osn.rai.it

Lascia un commento