Vetture d’epoca e moto tirate a lucido (dall’Isotta Fraschini alla Peugeot Bebé) per il ritorno dell’epica corsa Piombino-Livorno. Con fotogallery

Da non perdere, Livorno

A distanza di oltre un secolo sta per essere rievocata la più antica corsa motoristica svoltasi in Toscana: la storica Piombino-Livorno 1901. 82 chilometri di percorso sulla costa Toscana, allora vinta dall’esordiente Felice Nazzaro a bordo di una Fiat 12HP Corsa. La rievocazione , riservata a veicoli con almeno 100 anni di età, si articolerà attraverso una serie di iniziative dal 26 al 28 maggio 2017, promosse dall’associazione automoto storiche Garage del Tempo Costa degli Etruschi con il patrocinio dei Comuni interessati dal tracciato: Livorno, Piombino, San Vincenzo, Castagneto, Bibbona, Cecina e Rosignano.

La rievocazione Piombino-Livorno si preannuncia come un evento turistico culturale di grande fascino riportando su strada 21 vetture e due moto d’epoca, provenienti da collezioni private italiane ed estere, che saranno per l’occasione “tirate a lucido” e guidate dagli stessi proprietari in abiti primi ‘900.

Il 27 maggio, giorno della rievocazione vera e propria, dalla piazza Bovio di Piombino le auto partiranno alla volta di Livorno (una breve sosta è prevista a Castel Sonnino) per “tagliare il traguardo” all’altezza della Terrazza Mascagni, l’antica Spianata dei Cavalleggeri, dove appunto 116 anni fa – come riportano le cronache del tempo – i motoristi vennero accolti entusiasticamente da un pubblico “numeroso ed elegante”.

La partenza da Piombino il giorno 27 maggio sarà alle ore 10; l’arrivo a Livorno è previsto per le ore 17. Complessivamente 82 chilometri di tracciato che le auto percorreranno scortate dai Vigili Urbani e dalla Polizia Stradale dei Comuni attraversati. Si potranno ammirare veri gioielli di auto d’epoca, targate da varie case automobilistiche straniere: da una Peugeot tipo 69 Bebé del 1905 e una Buick Absent 10 del 1910 fino alle italiane tra le quali una Isotta Fraschini modello Fenc o una Itala del 1909. Macchine che hanno tanto da raccontare in fatto di bellezza, design, ingegneria e storia.

Questi i luoghi dove sarà possibile vedere le auto e le moto in transito o in sosta:
Piombino: Piazza Bovio. Partenza alle ore 10,00
San Guido: (bivio per Bolgheri sulla via Aurelia) sosta ore 11,30
Cecina: (zona pedonale Corso Matteotti) sosta con esposizione auto, dalle 12,30 alle 14,00
Livorno: arrivo presso la Terrazza Mascagni alle ore 17 circa e successiva esposizione dei mezzi sino alle ore 22.

Al “taglio del traguardo” alla  Terrazza Mascagni per accogliere automobili e motociclette centenarie saranno presenti organizzatori ed autorità. Sarà l’assessore alla cultura del Comune di Livorno Francesco Belais a consegnare a ciascun “pilota” una placca in metallo, copia di un premio dei primi del ‘900, raffigurante una vittoria alata. “Sarà una sfilata spettacolare – ha detto l’assessore alla cultura e turismo del Comune di Livorno Francesco Belais – un tuffo nella storia che ci riporta alla Livorno primi ‘900, quando era una città all’avanguardia vivace e cosmopolita, importante meta delle vacanze estive. Fu proprio qui a Livorno, infatti, su iniziativa del Comitato della stagione Balneare che venne lanciata l’idea della prima corsa automobilistica della Toscana. Oggi, ringrazio l’associazione per aver riportato alla luce la corsa dimenticata e farci rivivere l’atmosfera di un tempo”.

 

Lascia un commento