Utopia del Buongusto: a Casciana Terme il concerto-narrazione dedicato a Fabrizio De André e alla Pfm. Il 13 ottobre alle 21.30

Pisa, Teatro e Danza

Concerto tributo a Fabrizio De André & Pfm, al festival teatral – gastronomico “Utopia del Buongusto”. Domenica 13 ottobre 2019 alle 21,30 al Teatro Verdi Giuseppe a Casciana Terme (Pisa), l’ensemble cameristico dell’Accademia Musicale di Pontedera (foto sopra il titolo) firma una serata in omaggio a due storici pilastri della musica italiana. Direttore e voce narrante, il Maestro Giovanni Sbolci.

Lo spettacolo guarda al primo LP live pubblicato da Faber e la Premiata Forneria Marconi ed è pensato come una sorta di concerto-narrazione, durante il quale le esecuzioni dei 14 brani orchestrati e impreziositi da aneddoti, testimonianze e notizie restituiranno la storia della nascita e realizzazione dell’album stesso e dei suoi più grandi successi.

  • Alle 20,00 cena al Gran Caffè delle Terme ad euro 15,00. L’ingresso allo spettacolo è di euro 12. Informazioni e prenotazioni 3280625881 – 3203667354. Da non perdere: l’inimitabile mood autunnale di Casciana Terme ed i suoi profumi.

Con Natascia Naldini (voce), Valentina Bagni (voce), Luigi Nannetti (flauto), Giuseppe Cataldi (clarinetto), Marco Vanni (sax), Tiziano Puntoni (tromba), Andrea Barsali (chitarre), Glenda Poggianti (pianoforte), Roberto Cecchetti (violino), Eleonora Bandecchi (violino), Martina Benifei (violoncello), Fabrizio Balest (basso elettrico) e Giacomo Macelloni (batteria e percussioni).

E con la partecipazione degli allievi dei corsi superiori: Daria Paoli, Eva Silvestri, Giada Tuzzeo (cori e armonizzazioni), Viktoria Balducci, Ginevra Ferretti, Agata Guerrazzi, Susan Mao, Lorenzo Petrizzo (violini), Ruben Sapio (viola), Gabriele Ciangherotti (percussioni).

De Andrè è un cantautore dalle mille anime che tocca tutte le corde dell’esperienza umana. Ha scritto bellissime e strazianti canzoni d’amore, ballate dal sapore surreale e graffianti canti di protesta, sempre si è mosso in bilico tra un’ironia snella in punta di fioretto e una compassione partecipata ai suoi personaggi cantati. Sintesi dalla tournée che per due anni portò Fabrizio De André e la Premiata Forneria Marconi in giro per tutta Italia, il primo LP live pubblicato da Faber rappresenta un caposaldo della storia della musica italiana.

Lascia un commento