Una mostra immersa nel verde e nella mente del genio vinciano: a Firenze “La botanica di Leonardo. Per una nuova scienza tra arte e natura”. Nel Complesso di Santa Maria Novella

Da non perdere, Firenze

In occasione dell’apertura a Firenze (il 13 settembre 2019) della grande mostra “La botanica di Leonardo. Per una nuova scienza tra arte e natura”, promossa dal Comune di Firenze, ideata e prodotta da Aboca con l’organizzazione di MUS.E, sono previsti tanti appuntamenti speciali per approfondire i temi affrontati dall’esposizione. Una mostra di grande suggestione, dove Leonardo da Vinci dialoga con la natura anche attraverso le moderne tecnologie, ad esempio una serie di grandi monitor. Il genio vinciano, oltre 500 anni fa, osservava la natura, la studiava, esprimeva le sue idee e le sue riflessioni, che si ritrovano in mezzo al verde di questa grande esposizione che ha i suoi artefici nel fisico Fritjof Capa, nel neurobiologia delle piante (e consulente del Comune di Firenze) Stefano Mancuso, e in Valentino Mercati, fondatore di Aboca e sponsor del grande allestimento (organizzato con il Muse) che è ospitato – fino al 15 dicembre 2019 – nel Dormitorio e nel Chiostro Grande del Complesso di Santa Maria Novella.

La-Botanica-di-Leonardo-Firenze

Ma vediamo di seguito gli eventi collegati all’inaugurazione della mostra (nella foto a lato la locandina)

Venerdì 13 settembre 2019
Ore 18:00, Chiostro Grande – Museo di Santa Maria Novella; Accesso da piazza della Stazione n. 6

LA BOTANICA DI LEONARDO: PER UNA NUOVA SCIENZA TRA ARTE E NATURA CON STEFANO MANCUSO, FRITJOF CAPRA E VALENTINO MERCATI

Incontro con Stefano Mancuso (neurobiologo vegetale), Fritjof Capra (fisico e teorico dei sistemi) e Valentino Mercati (presidente e fondatore di Aboca). Per i tre curatori della mostra La botanica di Leonardo, gli studi del genio sulle piante aprono alla riflessione contemporanea sull’evoluzione scientifica e la sostenibilità ecologica.
INGRESSO GRATUITO FINO A ESAURIMENTO POSTI – ACCESSO AL MUSEO E ALLA MOSTRA A PAGAMENTO

Sabato 14 settembre 2019
Ore 10 e ore 11 (due gruppi), ritrovo presso Piazza S. M. Novella (Icosaedro)

PASSEGGIATA BOTANICA LEONARDIANA

Una passeggiata speciale, con i botanici di Aboca, alla ricerca delle piante “leonardiane” che vivono tra cemento e asfalto nel cuore della città dove Leonardo ha vissuto per tanti anni della sua vita. La passeggiata si concluderà con la visita al Percorso Botanico Medicinale curato da Aboca, all’interno del chiostro di Santa Maria Nuova con una sorpresa finale: l’incontro con Leonardo da Vinci.
PARTECIPAZIONE GRATUITA – PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

Sabato 14 settembre
Ore 10.30 – 12.00 – 14.30 – 16.00, ingresso mostra Piazza della Stazione; Accesso da piazza della Stazione n. 4

LEONARDO NE FACEVA DI TUTTI I COLORI

LABORATORIO PER BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI (durata 1 ora)
Un artista, uno scienziato e soprattutto un grande sperimentatore: di sicuro Leonardo si divertiva un mondo! Anche noi ci divertiremo in questo laboratorio: impareremo ad estrarre il colore da piante, fiori e frutti, poi trasformeremo i colori con bicarbonato, aceto, limone e ingredienti segreti… Alla fine, naturalmente, firmeremo le nostre opere con penne d’oca e un inchiostro fatto da noi, alla maniera di Leonardo.
PARTECIPAZIONE GRATUITA – PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA – ACCESSO ALLA MOSTRA E AL MUSEO A PAGAMENTO

Sabato 14 settembre
Ore 10.30 e 12.00, accesso da piazza della Stazione n. 4

VISITA ALLA MOSTRA LA BOTANICA DI LEONARDO. PER UNA NUOVA SCIENZA FRA ARTE E NATURA
Per giovani e adulti, durata 1h15’

La visita consente di cogliere in forma interattiva i tratti salienti dell’esposizione La botanica di Leonardo. Per una nuova scienza fra arte e natura, che delinea il contesto filosofico e tecnico del tempo di Leonardo per approfondire i suoi studi sulle forme e sui processi del mondo vegetale, attraverso il suo sguardo di pensatore “sistemico”, evidenziando le connessioni fra arte, scienza e natura e le relazioni fra i diversi ambiti del sapere. Dalla fillotassi alla dendrocronologia, gli scritti e i disegni di Leonardo registrano infatti intuizioni di assoluto rilievo nella storia della botanica, generate dal suo acuto spirito di osservazione e dalla sua continua attività sperimentale, che vanno a delineare una visione dinamica della scienza, inscindibile dall’arte e dalla tecnica e ricca di implicazioni e riferimenti anche nella contemporaneità.
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA – ATTIVITA’ A PAGAMENTO, COSTO €2,50 RESIDENTI CITTA’ METROPOLITANA DI FIRENZE, €5,00 NON RESIDENTI (OLTRE AL BIGLIETTO DI INGRESSO)

INFO E PRENOTAZIONI
Tel. +39 055 2768224 – +39 055 2768558
Da lunedì a sabato 9.30-13.00 e 14.00 -17.00; Domenica e festivi 9.30-12.30
info@muse.comune.fi.it

Lascia un commento