Un pomeriggio, due libri… “Il fotografo di Francis Bacon” e “Tempo al tempo”

Libri & Fumetti, Livorno, Pisa

Sabato 16 dicembre 2017, ore 17.30, alla Libreria Erasmo, via degli Avvalorati, 62 / Livorno, presentazione dei libri “Il fotografo di Fancis Bacon  – Jazz poetry per John Deakin” (Edizioni ETS) di Barbara del Bono Idda, e “Tempo al tempo” (Edizioni Laboratorio Erasmo) a cura del RosebuLab. Introducono Serafino Fasulo e Luciana Cilento.

Abbiamo fatto l’amore su una brandina da campo.
Che diavolo ci fa una brandina da campo
nella casa di un fotografo di moda
non è Capa, non è…

Nel suo testo “Il fotografo di Francis Bacon – Jazz poetry per John Deakin”, Barbara Idda mette in scena una perdita già avvenuta: qualcosa è già stato mancato o si è sottratto prima dell’apertura – della pagina o della scena, è sottintesa una perdita originaria alla quale tutti i protagonisti sopravvivono senza cercare di riempire il vuoto con altro che con il vuoto: l’esortazione a toccarsi senza fidarsi è infatti il contrario di quanto suggerisce l’altro grande autore, britannico e contemporaneo di Deakin e Bacon, Philip Larkin, quando scrive “Dovremmo essere gentili / finché siamo in tempo”: la jazz poetry di Idda è condotta all’insegna di una verità affidata al corpo.
Barbara Idda è nata e vive a Pisa. Drammaturga, regista e docente di scrittura creativa per enti pubblici e privati. Ha collaborato, tra gli altri, con Robert Cahen, Alessio Pizzech, Emanuele Gamba. Il suo ultimo spettacolo “Io so. Veglia funebre laica per Pier Paolo Pasolini” è stato prodotto dal Teatro Goldoni di Livorno.

Nell’altro libro “Tempo al tempo”, un gruppo di ‘folli’, quelli del RosebudLab, si confronta con il tema del tempo. Una sfida a catturarlo. A domarlo. A fare i conti con gli anni e i giorni. Storia e storie intrecciati. Un’impresa coraggiosa, affrontata con determinazione e il giusto pizzico d’incoscienza. Ce l’avranno fatta? Ai lettori l’ardua sentenza.
Gli autori del RosebudLab si confrontano con quel gran ‘bastardo’ del tempo, in omaggio al Premio Pulitzer Jennifer Egan. Giorni e anni che fuggono e ritornano, una marea inarrestabile di sensazioni, ricordi e visioni. Ventidue racconti dove la Storia con la s maiuscola e le storie personali si intrecciano, con l’obiettivo proustiano di ritrovare il tempo perduto e consegnarlo ai lettori. Gli anni dal 1963 al 2017, dall’assassinio di John Fitzgerald Kennedy alla scomparsa di David Bowie, fanno da scenario a questo teatro della vita, rapsodica e decifrabile solo a posteriori, mentre una clessidra magica, come nell’immagine di copertina, fa scorrere i granelli di sabbia, le ore e le pagine.
RosebudLab è un gruppo di autori e lettori, sotto la guida di Barbara Idda. Il gruppo ha all’attivo reading e spettacoli teatrali in musei e teatri. Molti autori del RosebudLab hanno vinto concorsi nazionali e sono stati pubblicati. 
’Tempo al tempo’ è la loro prima pubblicazione collettiva.

Lascia un commento