“Un mare di colori” e “Light & Color”: una mostra fotografica (di George Tatge e un documentario di David Battistella) raccontano Livorno, il mare, il porto, i pescatori… Sabato 3 ottobre in Fortezza Vecchia (fino a domenica 11) grazie all’Autorità di Sistema Portuale Mar Tirreno Settentrionale, la Fondazione Livorno arte e Cultura e Porto Immobiliare

Da non perdere, Livorno

Sabato 3 ottobre 2020, nella Sala del Piaggione dei Grani, in Fortezza Vecchia, a Livorno, sarà inaugurata la mostra fotografica Un mare di colori di George Tatge e sarà presentato il documentario Light & Color, girato prevalentemente a Livorno, che il regista canadese David Battistella ha dedicato all’attività artistica del fotografo italo-americano.

L’evento è inserito nel calendario di iniziative promosse dall’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Settentrionale che anche quest’anno ha aderito all’Italian Port Days, la manifestazione delle Autorità di Sistema Portuale coordinata da Assoporti. La manifestazione di sabato 3 ottobre darà il via anche alla XIV edizione di Porto Aperto, lo strumento di cui AdSP MTS si è dotata per organizzare eventi, incontri e visite e promuovere la conoscenza della cultura portuale da parte della cittadinanza.

La mostra del fotografo George Tatge è stata organizzata in collaborazione con Fondazione Livorno, Fondazione Livorno – Arte e Cultura e Porto Immobiliare.

Le foto esposte nella mostra Un mare di colori costituiscono una selezione di immagine dedicate al mare e al porto ma anche agli specchi d’acqua nei quali la città si riflette, nella sua quotidianità: il quartiere della Venezia affacciato sui fossi, le fortezze medicee in bilico tra l’ingresso delle onde che le lambiscono e la rete di canali che le cingono…

Il rapporto città/acqua e città/mare si dipana nello spazio e nel tempo costruendo un’identità e un primato che solo poche città possono contendere a Livorno.

Dal porto pisano alla nascita della città ideale e del pentagono del Buontalenti, dalla Venezia Nuova alla prorompente espansione dei traffici marittimi sotto il dominio dei Lorena, dalla città delle Nazioni ai primi stabilimenti balneari… è l’acqua che disegna la storia di Livorno. Passato, presente e futuro hanno questo elemento in comune. E il mare continua nei secoli a plasmare l’evoluzione urbanistica, economica e culturale della città.

Nelle foto di Tatge ci sono le rocce di Calafuria e le tamerici della rotonda di Ardenza, ma anche l’Accademia Navale e la Terrazza Mascagni, le architetture metafisiche dello Scoglio della Regina e le spoglie del vecchio Cantiere, le grandi darsene con le gru gigantesche e le reti dei pescatori ad asciugare al sole.

Questa selezione di immagini è tratta dalla bella mostra intitolata Luci di Livorno che Fondazione Livorno ha commissionato a Tatge nel 2018 per rendere omaggio alla città e che è stata inaugurata circa un anno fa al Museo della Città (in concomitanza con la mostra dedicata a Amedeo Modigliani) riscuotendo un grande successo.

È sembrato opportuno, dunque, riproporre la sezione di foto dedicate al porto e al mare in occasione dell’Italian Port Days.

Ecco il programma dell’inaugurazione della mostra sabato 3 ottobre, Sala Ferretti, Fortezza Vecchia:

Ore 17, 30 proiezione del documentario

introducono: Olimpia Vaccari Presidente di Fondazione Livorno – Arte e Cultura, il fotografo George Tatge e il regista David Battistella

Seguirà la visita alla mostra, sempre in Fortezza  Vecchia, nella Sala del Piaggione, guidata dal fotografo George Tatge.

 

Domenica 11 ottobre si terrà invece il finissage della mostra:

Ore 17, 30 proiezione del documentario

introducono: Marcello Murziani, Vicepresidente di Fondazione Livorno – Arte e Cultura, il fotografo George Tatge e il regista David Battistella

Seguirà la visita alla mostra, sempre in Fortezza Vecchia, nella Sala del Piaggione, guidata dal fotografo George Tatge

La mostra fotografica resterà aperta nei giorni 4-8-9-10-11 ottobre con orario 10,00-12,00 e 16,00-19,00.

 

 

 

 

 

 

      

Lascia un commento