“Tuttuno”, la danza contemporanea al Centro artistico Il Grattacielo. In scena Sara Sguotti e Nicola Cisternino

Livorno

Secondo appuntamento venerdì 24 marzo 2017 (alle ore 21) al Centro Artistico Il Grattacielo (via del Platano a Livorno) per il Festival di danza contemporanea “Racconti di altre danze” con lo spettacolo dal titolo “Tuttuno” del progetto Sa.Ni di Sara Sguotti e Nicola Cisternino.

Spiegano i coreografi: “Con Tuttuno affrontiamo il tema dell’individuo, della società ad esso correlata e dei legami strutturali ed emotivi che intercorrono fra loro, focalizzandoci sull’impercettibile corrispondenza che porta l’animo a dedicarsi

ai suoi simili e rigettarli allo stesso tempo. Un’ambiguità, quella umana, che non ci permette di essere liberi, ma regolati dal pensiero utopico di libertà. Un compromesso che nel suo paradosso ci evita la stasi ed evoca la generazione, il movimento, l’altro, il tutto.”
Il festival “Racconti di altre danze”, realizzato in collaborazione con il Comune di Livorno, è stato ideato da Chelo Zoppi e da Elena Giannotti, danzatrice e coreografa. Il progetto è stato condiviso da Valentina la Salvia, storica dell’arte e coordinatrice del progetto LINC, Livorno IN Contemporanea e da Eleonora Zacchi direttrice del Centro Artistico Il Grattacielo, che aprendo il proprio spazio lo ha reso fattivamente possibile. Hanno cooperato al progetto anche la Fondazione Goldoni, Cultura a Peso e Itinera.

Sara Sguotti e Nicola Cisternino, incontreranno il pubblico giovedì 23 marzo 2017 (ore 11.30) nello spazio di Cultura a Peso, al Mercato Centrale. Lo scopo è quello di presentare il lavoro in un contesto fortemente caratteristico per Livorno. Sara Sguotti inizia il percorso artistico frequentando l’accademia di belle arti di Frosinone e prendendo parte contemporaneamente ad un progetto collettivo con la compagnia Ritmi Sotterranei. Dal 2012 comincia a collaborare con la compagnia Virgilio Sieni come danzatrice. Nel 2015 collabora anche con la compagnia Anton Lachky. II suo percorso personale inizia nel 2016 con un primo studio di 10 minuti che prenderà forma completa nel 2017. Nicola Cisternino inizia ad approfondire lo studio del movimento all’età di 17 anni presso la scuola di formazione Opus Ballet di Firenze studiando tecnica contemporanea, urbana e classica. Nel 2011 inizia il lavoro da professionista prima nella compagnia Petrillo Danza, poi con Virgilio Sieni e collaborando con diverse realtà come il collettivo Ritmi Sotterranei, il Collettivo Cani, la compagnia Mda danza, la compagnia MuxArte, il progetto Kinkaleri.

Info: Comune di Livorno, Ufficio Cultura, Spettacolo, Rapporti con l’Università e Ricerca 0586/820521 – cultura@comune.livorno.it — Atelier delle Arti: 0586/882319 zoppichelo@gmail.com

Lascia un commento