stazione-saline-di-volterra-pomarance-450×350

Tutelare il paesaggio, i percorsi pedonali e ciclabili, la rete ferroviaria… In Regione firmato l’accordo per la redazione di uno studio per la fruizione lenta dei paesaggi della Val di Cecina. Volterra capofila con i Comuni di Pomarance, Montecatini e Cecina

Focus, Livorno, Pisa
É stato sottoscritto a Palazzo Strozzi Sacrati sede della Presidenza della Regione Toscana a Firenze, l’accordo per la realizzazione dello studio di fattibilità finalizzato alla “redazione di paesaggio per la fruizione lenta dei paesaggi della Val di Cecina” grazie ad un finanziamento regionale da 70.000 euro. Presente per il Comune di Cecina il vicesindaco Antonio Giuseppe Costantino insieme all’assessore alle Infrastrutture, mobilità, urbanistica e politiche abitative della Regione Toscana Vincenzo Ceccarelli con gli amministratori dei Comuni di Volterra, Pomarance e Montecatini Val di Cecina.
Tra gli obiettivi del progetto che vede come capofila il Comune di Volterra ci sono la promozione dello sviluppo sostenibile del territorio attraverso il turismo escursionistico, la creazione di una rete integrata di percorsi pedo-ciclabili interconnessi valorizzando gli itinerari esistenti, la valorizzazione della rete ferroviaria esistente, la tutela e valorizzazione del paesaggio della pianura perifluviale, il sostegno all’economia agricola attraverso la valorizzazione delle produzioni locali e l’integrazione della funzione produttiva con quella legata all’ospitalità.
Il progetto, definisce inoltre le strategie e le azioni da intraprendere per il perseguimento degli obiettivi basati principalmente sulla valorizzazione di elementi patrimoniali esistenti e sulla più efficiente organizzazione delle percorrenze. Tra queste, il rilancio e la riorganizzazione della linea ferroviaria Cecina-Saline di Volterra-Pomarance, il recupero e valorizzazione delle stazioni e delle aree ferroviarie, l’integrazione del sistema della mobilità dolce, il recupero ambientale e paesaggistico della pianure fluviale del Cecina anche attraverso il recupero delle aree industriali, la salvaguardia e valorizzazione dei viali di accesso ai borghi collinari e la promozione dello sviluppo di un turismo escursionistico di valorizzazione delle produzioni locali anche attraverso il coinvolgimento degli attori economici.
“Con la Regione Toscana e con gli altri 10 Comuni sottoscrittori della Val di Cecina – spiega il vicesindaco Antonio Giuseppe Costantino – abbiamo condiviso la necessità di promuovere un progetto di paesaggio unico con l’obiettivo di valorizzare e coniugare gli aspetti paesaggistici, storici, culturali, turistici, ambientali ed economici del nostro territorio. Si tratta di un accordo importante per noi, un accordo che permetterà uno sviluppo dell’area e un nuovo modo di vivere e di fruire sia l’alta che la bassa Val di Cecina in modo più autentico e più lento. Un accordo inoltre, che per noi si va ad aggiungere alla recente sottoscrizione dell’accordo per il distretto rurale della Val di Cecina e al lavoro che stiamo portando avanti con l’ambito territoriale Costa degli Etruschi del quale siamo capofila del turismo sportivo”.

Lascia un commento