Turismo all’aria aperta: il centro storico di Campiglia Marittima e i Parchi della Val di Cornia volani di sviluppo

Livorno

Il centro storico di Campiglia Marittima al centro dell’attenzione della stampa specializzata nel turismo all’aria aperta: un gruppo di camperisti in delegazione della rivista PlainAir, sabato 14 ottobre 2017 nel pomeriggio visiterà, accompagnato dalla Parchi Val di Cornia, il borgo di Campiglia e le sue strutture. E’ il segno, così come le visite organizzate da un operatore turistico tedesco avviate con successo dalla primavera anche qui in collaborazione con la Parchi, di un flusso turistico crescente e dell’apprezzamento del centro storico di Campiglia che rientra a pieno titolo in un percorso che l’amministrazione comunale, come sottolinea l’assessora al centro storico Viola Ferroni, sta intraprendendo con la finalità di destagionalizzare il turismo ancora troppo concentrato sui mesi estivi.

“Si sta altresì lavorando per accrescere la capacità di accogliere turisti anche raccogliendoli intorno a interessi specifici che, certo, nella zona come nel comune di Campiglia non mancano, per la loro ricchezza e varietà di risorse” afferma Ferroni e aggiunge: “ Insomma è necessario sfruttare appieno la bellezza in tutti i sensi di questo territorio per tutti i 365 giorni dell’anno. I numeri della stagione estiva sono un crescendo per tutta la val di Cornia, non ci sono ancora i conteggi ufficiali delle presenze e degli uffici turistici, ma questa è la percezione comune e la proiezione dei primi dati raccolti. La crescita si registra in particolare a Campiglia, ma anche e proprio per questo, puntare alla messa a frutto del potenziale in periodi più ampi, è una priorità presente alla giunta comunale”. Un ruolo centrale in tutto questo è svolto dalla Parchi Val di Cornia che sta facendo un ottimo lavoro sul territorio nel suo complesso, d’altra parte è fondamentale che il borgo e le sue attività sappiano cogliere le opportunità e individuare i servizi giusti da offrire per un incontro ottimale tra domanda e offerta.

Lascia un commento