“Ticket & Tac”: Beni e Meacci fanno sorridere e riflettere sul grande tema della nostra salute

Pisa, Teatro e Danza

In scena uno spettacolo sulla salute e le medicine. Il tema è trattato in maniera ironica da due grandi attrici toscane. Ovvero, Katia Beni e Anna Meacci che firmano “Ticket & Tac”, il pungente spettacolo in programma domenica 15 gennaio 2017 alle 18 al Teatro Verdi di Casciana Terme. Un reading in pillole semiserie su sanità, malattia e benessere. Insieme sul palcoscenico due dinamiche e brillanti interpreti che hanno deciso di affrontare in coppia un argomento davvero spigoloso. Una rappresentazione che sarà sicuramente capace di esorcizzare paure e disastri. Il testo, oltre che da Beni e Meacci, è stato scritto da Alessandro Bini, Donatella Diamanti e Bruno Magrini. Regia di Carmen Femiano.

Katia Beni ed Anna Meacci, con il loro esilarante show, faranno sorridere e riflettere il pubblico sul grande tema della salute e del benessere, traendo ispirazione da divagazioni, letture, brevi racconti, storie vere, curiosità, statistiche, spunti critici, ma anche da testimonianze più intime, senza mai dimenticare che la cura ed il rispetto della sofferenza umana, sono al centro dei fondamentali diritti dell’umanità. Si tratta di un copione interpretato con il talento e la comicità di cui le due artiste sono dotate: capace di coinvolgere lo spettatore attraverso storie in cui ciascuno potrà riconoscere la propria esperienza o quelle delle persone a lui vicine. Puro divertimento, raffinata ironia, ma anche emozione e commossa solidarietà, sono gli stati d’animo che restano nel cuore di chi alla fine applaude con entusiasmo.

«Una delle doti più importanti per chi soffre, è non perdere la capacità di ridere – si legge nelle note di regia – e ridere è una risorsa fondamentale nelle tragedie della vita: molto più della pietà e del dolore. E’ un dono saper ridere nel disastro è una dimostrazione di intelligenza e una caratteristica adattiva del nostro modo di essere al mondo. Chi non ce l’ha, ha la responsabilità di non averla cercata e dunque di non aver voluto sopravvivere nel modo migliore».

Per informazioni: 328 0625881 – 320 3667354 – info@guasconeteatro.it – www.guasconeteatro.it. Biglietto: 12 euro intero, 10 euro ridotto.

Lascia un commento