Schermata 2018-12-04 alle 19.23.34

The New Generation Festival aprirà a Firenze (fra due anni) il Mascarade Opera Studio per giovani talenti lirici.

Firenze

The New Generation Festival, fondato nel 2017 da Maximilian Fane, direttore d’orchestra; Roger Granville, produttore regista, scrittore; Frankie Parham, produttore di cinema e teatro, aprirà a settembre 2020 a Firenze Mascarade Opera Studio.

Mascarade Opera Studio (MOS) accoglierà i giovani talenti d’opera provenienti da ogni parte del mondo, offrendo un programma didattico e pratico della durata di nove mesi che prevede stage di approfondimenti su aspetti della tecnica e dell’interpretazione da parte di maestri esperti, consulenti vocali, professionisti della preparazione attoriale e docenti di fama internazionale.

Il giovane team condotto da Maximilian Fane avrà il supporto di professionisti internazionali come il soprano italiano Mariella Devia, in qualità di Honorary President e il baritono inglese Sir Thomas Allen, in qualità di Honorary Patron. Fanno parte del comitato artistico, che si occuperà di realizzare il programma e promuovere gli interessi internazionali di Mascarade Opera Studio, professionisti affermati ed emergenti come la soprano britannica Susan Bullock; la giornalista Claudia Assmann; il giovane direttore d’orchestra italiano Jonathon Santagada; il più giovane direttore artistico del Royal Conservatoire of Scotland, Samantha McShane; nonché Anush Hovhanissyan, James Platt e Julie Kaufmann.
I corsi termineranno con performance showcase accompagnati da un’orchestra.
Il corso inizialmente prevede otto posti riservati a cantanti lirici e due a maestri accompagnatori, con la prospettiva di una futura espansione, e saranno interamente sovvenzionati.
Con i finanziamenti già raccolti e con un programma già defiinito, resta solo da scegliere la sede a Firenze dove svolgere le attività.

“Lo scopo del nostro programma” dice Maximilian Fane “non è soltanto di preparare i giovani talenti – cantanti d’opera e maestri accompagnatori – per un significativa carriera nel settore artistico dell’opera. Vogliamo rivalutare il ruolo della formazione e la funzione dell’opera nella società. Sono sempre stato interessato all’aspetto formativo diffuso oggi nei conservatori. Non c’è abbastanza attenzione agli approfondimenti nei piani di studio dei conservatori e gli standard risultano insufficienti”.
www.newgenerationfestival.org

Lascia un commento