TASTE 2023. Ditta Artigianale debutta al salone del gusto di Pitti Immagine (4-6 febbraio 2023). Dal Caffè più pregiato al mondo ai learning box per neofiti

Dall’espresso più pregiato e costoso al mondo, agli special box per essere ‘introdotti’ nell’universo del caffè e poterlo assaporare con maggior consapevolezza. Ditta Artigianale fa il suo debutto alla prossima edizione di Pitti Taste (4-6 febbraio 2023) all’insegna dell’esclusività, grazie ad una serie di proposte d’eccellenza e ad alcuni appuntamenti ‘Off’ legati alla manifestazione. In Fortezza da Basso (Padiglione centrale, piano terra, stand U2) la prima linea italiana di caffetterie dedicata al consumo consapevole di caffè e microroastery porterà infatti al salone del gusto firmato Pitti Immagine un caffè monorigine da ‘Guinness’, il “Candy Geisha(foto sopra il titolo), varietà proveniente dalla Colombia, venerata ed apprezzata per le sue note floreali e fruttate, che ha un costo superiore ai 100 euro al chilo. Il motivo di un prezzo così elevato risiede prevalentemente nel complesso processo di lavorazione, che oltre ad essere molto dettagliato viene diviso in 3 fasi: inizialmente le bacche vengono pulite con ozono, per ridurre il carico microbiologico indesiderato, poi vengono introdotte in fermentatori di acciaio inox con l’aggiunta di CO2, in modo da prevenire l’ossidazione dei composti presenti nella polpa, infine i chicchi vengono lavati con tecnica dello shock termico che permette di fissare rapidamente i composti di fermentazione.

Il risultato di tutte queste lavorazioni è un caffè eccezionale, caratterizzato da un profilo delicato, agrumato ed aromatico. Scelto con cura da Ditta Artigianale attraverso la collaborazione con piccoli produttori, nel rispetto di chi lavora nelle piantagioni e dei luoghi in cui vivono, “Candy Geisha” è prodotto da Finca El Paraiso, di Diego Bermudez, che insieme alla sua famiglia e ad altri 8 collaboratori ha creato una gamma di caffè di alta qualità con una consistenza senza pari.

Learning box Process (Honduras)

Ditta Artigianale porta a Taste anche due “Learning Box”, l’ultima frontiera proposta dall’azienda sul tema di sensibilizzazione e conoscenza dell’intera filiera caffeicola. Si tratta di due cofanetti, contenenti diverse varietà di caffè, con le ‘istruzioni’ per preparare e degustare la propria tazza, in modo da offrire al consumatore una maggior consapevolezza del prodotto, della lavorazione e della sua provenienza. Un modo per condividere le conoscenze acquisite da Ditta Artigianale sul mondo del caffè, scoprendone la straordinaria complessità.

Il primo cofanetto si chiama “Learning Box: Process” ed offre tre diverse lavorazioni di uno stesso caffè specialty proveniente dall’Honduras, dall’azienda Finca El Puente, ormai una presenza di lunga data nella gamma di Ditta Artigianale, con tre differenti processi: Naturale, Lavato ed Anaerobico. 

Learning box Variety

Il secondo è invece il “Learning Box: Variety” e propone tre differenti varietà botaniche di altissimo livello: Geisha, Java e Batian, che provengono dalla piantagione di caffè di Marisabel e Moises Caballero.

Previsti inoltre una serie di appuntamenti “Fuori di Taste”: i quattro store Ditta Artigianale di Firenze ospiteranno tre diversi eventi legati al tema delle colazioni e non solo. Durante la settimana di Taste, in tutti i locali di Ditta si potrà assaporare il brunch fiorentino di Chiaverini, uno speciale menu ideato appositamente per questa occasione dallo chef Giacomo Faberi, che si presenterà in versione dolce e salata, a base delle storiche marmellate del marchio.

Ogni mattina, inoltre, dal 4 al 6 febbraio 2023 appuntamento nei locali fiorentini di Ditta Artigianale con i dolci di Olivieri 1882 e le tisane biologiche di Wilden Herbals, per una colazione rigenerante. Sempre in via Carducci 2, sabato 4 febbraio, in orario aperitivo dalle 18.30 alle 20.30, largo a “Il Pesce nasce nel mare e muore nello Champagne”, con i salumi ittici di Shark – Bottega del Pesce, ideati da Francesco Secci, in accompagnamento allo Champagne Petite Vallée dell’Azienda Vallepicciola, presentato da Massimo Fabiani, per un aperitivo di nuova frontiera. Partecipa alla serata il giornalista e critico enogastronomico Leonardo Romanelli.

 

Lascia un commento