Suvereto, una festa d’autunno. La Sagra del Cinghiale (edizione n. 50) fra enogastronomia e rievocazioni storiche

In cantina e in cucina, Livorno

Riscoprire l’eccellenze enogastronomiche del territorio della Val di Cornia, ma anche cultura, turismo, tradizioni, artigianato, rievocazioni storiche, musica e sport.

da sinistra bertelli sindaco parodi andrea morelli e Jessica Pasquini
La presentazione della Sagra del Cinghiale: da sinistra Pino Bertelli, il sindaco Parodi, Andrea Morelli e la vicesindaco Pasquini

E’ questa la “Sagra del Cinghiale” in programma a Suvereto dal 26 novembre al 10 dicembre 2017 arrivata questa’anno alla 50esima edizione che è stata presentata dal sindaco Giuliano Parodi, dal presidente dell’Ente Valorizzazione Suvereto Andrea Morelli, dal vicesindaco Jessica Pasquini e dal fotografo Pino Bertelli. Una manifestazione, organizzata dall’Ente Valorizzazione Suvereto in collaborazione con il Comune, che celebra questo prestigioso traguardo con un programma ricco di appuntamenti che per due settimane animerà questo antico paese della costa livornese, inserito in pianta stabile tra i “borghi più belli d’Italia” grazie al suo centro storico medievale e un contesto paesaggistico e ambientale unico.

ENOGASTRONOMIA

Si parte dell’enogastronomia con i punti ristoro (ben otto distribuiti in varie strade e piazze), aperti a pranzo e cena domenica 26 novembre, domenica 3, venerdì 8, sabato 9 e domenica 10 dicembre 2017 dove si possono assaggiare i piatti tipici di questa parte di Toscana, soprattutto quelli a base di carne di cinghiale come lo spezzatino in umido con olive nere o le pappardelle al sugo di cinghiale, oppure una vera e propria squisitezza come il cinghiale al cioccolato. Ma non mancano altre prelibatezze come le zuppe, pici, antipasti con salumi locali, zonzelle, dolci e i migliori vini di Suvereto. Oltre ai punti ristoro quasi tutti i locali e i ristoranti del borgo propongono per l’occasione menù e piatti speciali.

MERCATINI E NON SOLO

Stand artigianali, bancarelle e spazi giochi saranno distribuiti in tre aree del centro storico, quella dedicata ai produttori, agli artisti e una per giovani e artigiani.sagra cinghiale

Tra gli eventi si può segnalare “L’anteprima delle sagra” sabato 25 novembre alle ore 20 nel Palazzo del Ghibellino con una cena a divulgazione in collaborazione con “Food and diet goal” dal titolo: “Dieta e cinghiale in cerca di autore. L’enigma dell’essere e dell’apparire” a base di prodotti a km 0. Un progetto di cucina del benessere nato dall’intesa tra il medico Flavio di Gregorio e lo chef Luigi Ruben Gallo.

Domenica 26 novembre alle ore 17 al Museo di Arte Sacra, appuntamento con la fotografia d’autore con la presentazione del libro “Gente di Suvereto” del reporter di fama internazionale Pino Bertelli, piombinese di nascita, che ha realizzato con Paola Grillo. Un progetto sviluppato dal Comune insieme all’Ente Valorizzazione per proporre una sorta di “biografia fotografica del paese”. “Attraverso i loro ritratti – spiega Pino Bertelli – si comprende il valore di Suvereto, si leggono storie ed emerge l’umiltà e il senso di accoglienza di queste persone”. “Abbiamo creduto fin da subito a questo progetto – dichiara il sindaco di Suvereto Giuliano Parodi – e siamo orgogliosi di averlo realizzato con un grande fotografo come Bertelli perché questo libro è un racconto originale e straordinario del nostro paese”.

Sempre per gli eventi sabato 2 dicembre ore 15 si parlerà di “Vino, territorio e turismo: la costruzione di una wine destination”, un progetto che mette insieme produttori ed esperti del settore vitivinicolo allo scopo di creare occasione di rilanciare i valori e la cultura enologica del territorio di Suvereto.

Mercoledì 6 e giovedì 7 dicembre sono previste le sue giornate di studio “I paesaggi dell’olio” a cura dell’Associazione Culturale Centro Studi Città e Territorio, direttore Marco Paperini, e che vedrà la partecipazione di docenti universitari, storici dell’arte, ricercatori, geologi e architetti del paesaggio provenienti da tutta Italia.

Le rievocazioni storiche, altro piatto forte della Sagra, culmineranno venerdì 8 dicembre alle ore 15.30 con la suggestiva sfilata del Corteo Storico e la rievocazione della Charta Libertatis del 1201.

Sempre per le tradizioni sabato 9 dicembre alle ore 15.30 presso la Rocca lo spettacolo teatrale e i combattimenti dal titolo”La leggenda della bella ragazza” a cura dell’associazione “I Cavalieri di Aldebrandino VIII”.

Non mancheranno le escursioni trekking a cura del Centro Guide Costa Etrusca, domenica 3, venerdì 8, sabato 9 e domenica 10 dicembre, info e prenotazioni: tel. 3278361651. www.guidecostaetrusca.it. E ancora eventi sportivi, musica per tutti i gusti e due eventi speciali: la Giornata Unicef di martedì 5 dicembre contro il cyber bullismo e il 6 dicembre nel Palazzo del Ghibellino alle ore 21 il ringraziamento a tutti gli abitanti di Suvereto. “La missione della sagra – sottolinea Andrea Morelli presidente dell’Ente valorizzazione – è quello di celebrare Suvereto e i suoi abitanti attraverso una rivisitazione del passato in chiave contemporanea, e quindi aggiornata secondo le dinamiche attuali a livello organizzativo e di comunicazione”.
Info: Ente Valorizzazione Suvereto, email: entevalorizzazionesuvereto@live.it telefono: 3289008053, programma completo sul sito: www.suvereto.net

Lascia un commento