Davide Enia_ foto di futura_tittaferrante-2170 (4)

Su il sipario: a Prato c’è “La casa di famiglia”, a Bientina e Casciana Terme arriva Paolo Rossi, a Pietrasanta una serata con Michele Placido e Anna Bonaiuto, a Pontedera va in scena Davide Enia con “L’abisso”

Teatro e Danza

***POLITEAMA PRATESE, APPUNTAMENTO CON “LA CASA DI FAMIGLIA”

Tornano in scena gli interpreti dalla commedia “Finchè giudice non ci separi” dopo il grande successo riscosso nelle ultime due stagioni teatrali, Toni Fornari, Luca Angeletti, Simone Montedoro e Laura Ruocco saranno i protagonisti (foto in basso a sinistra) questa volta della pièce “La casa difamiglia”, con Roberto Mantovani nel ruolo del padre. Al Politeama Pratese di Prato, sabato 16 febbraio 2019 alle ore 21 e domenica 17 alle ore 16.

8-La-Casa-di-famiglia bassa

Scritta nel 2011, e ancora attualissima, “La casa di famiglia” è una delle prime commedie scritte dal quartetto di autori del teatro Golden Augusto Fornari, Toni Fornari, Andrea Maia e Vincenzo Sinopoli e diretta da Augusto Fornari. Al centro della storia, quattro fratelli caratterialmente molto diversi tra loro, Giacinto, Oreste, Alex e Fanny, con una cosa in comune: la casa di famiglia, dove sono nati e dove hanno trascorso la loro infanzia. Ognuno ormai ha una sua vita e una sua famiglia. Il loro padre è in coma da due anni e la casa vuota è da tempo inutilizzata. Un giorno Alex convoca i fratelli per annunciare che ha ricevuto un’offerta milionaria per cedere la casa di famiglia. Alex, che ha urgentemente bisogno di soldi, vorrebbe venderla mentre gli altri non sono d’accordo. La decisione, dopo molte discussioni, viene messa ai voti.

Di questa sorprendente e sentimentale commedia, a novembre del 2017, è uscita la versione cinematografica in tutte le sale italiane. Il film, così come la commedia teatrale, è stato scritto da Augusto Fornari, Toni Fornari, Andrea Maia e Vincenzo Sinopoli, il soggetto del direttore artistico del Golden Andrea Maia e segna il debutto alla regia cinematografica di Augusto Fornari. 

PREZZI BIGLIETTI / da 18 a 22 euro. Riduzione su richiesta: over 65 – associazioni culturali e Cral (minimo 15 abbonamenti o biglietti); non si effettuano riduzioni per le rappresentazioni del sabato. 

Orario della biglietteria: dal martedì al sabato dalle 10,30 alle 12,30 e dalle 17,00 alle 19,30; mezz’ora prima dell’orario d’inizio dei singoli spettacoli.  Giorno di chiusura: lunedì salvo spettacoli in programmazione. Per informazioni e prevendita: Teatro Politeama Pratese Via G. Garibaldi 33 – PRATO | Tel. 0574 603758.

***BIENTINA E CASCIANA TERME: ARRIVA PAOLO ROSSI CON “KOWALSKI VS CINASKI”

Sul palco ci saranno, l’attore comico Paolo Rossi, il poeta, scrittore e cantautore Vincenzo Costantino e Mell Morcone al pianoforte. Per un recital sospeso tra concerto e confronto, all’insegna dell’improvvisazione. Ecco uno degli appuntamenti più attesi della quinta stagione del “Teatro Liquido”. 

KOWALSKI-vs-CINASKI-ok

Sabato 16 febbraio 2019 alle 21,30 al Teatro delle Sfide di Bientina (Pisa), in Via XX settembre 30 e  Domenica 17 febbraio alle 18,00 al Teatro Verdi Giuseppe di Casciana Terme, in Via Regina Margherita 11, è in programma lo spettacolo ‘Kowalski Vs Cinaski’. Di Paolo Rossi e Vincenzo Costantino. 

Per onestà la scheda di presentazione di Paolo Rossi andrebbe lasciata bianca oppure estesa in dimensione enciclopedica. E, in effetti, rimandare il pubblico a Wikipedia potrebbe essere una soluzione efficacie. Paolo il mito di Dario Fo, di Jannacci di Gaber. Paolo il comico della Milano di Nanni Svampa e delle prime serate con Bisio nei cabaret di provincia, Guascone Teatro ha l’onore di ospitare Paolo Rossi in compagnia di un poeta contemporaneo e con le note di un pianista come Mell Morcone. Serata memorabile da non perdere, dove bravura e follia si prendono per mano in una giostra di sberleffi e graffi letterari. Omaggio agli ultimi grandi comici  rimasti, quelli che con il far ridere spostano il mondo e toccano le menti e le pance. Guascone Teatro è onorato ed emozionato nell’attesa di questo che è per loro l’evento più atteso degli ultimi 15 anni. 

Informazioni 328 0625881 e 3203667354, info@guasconeteatro.it, www.guasconeteatro.it. Biglietti: 15 euro intero, 12 euro ridotto.

***PONTEDERA, “L’ABISSO” CON DAVIDE ENIA PER AFFRONTARE IL MOSAICO DEL TEMPO PRESENTE

La Stagione del Teatro Era (Pontedera) sabato 16 febbraio 2019 alle 21 presenta uno dei momenti più toccanti tra le proposte teatrali realizzate in questi anni: Davide Enia con il gesto, il canto, il “cunto” nel nuovo lavoro “L’Abisso” affronta infatti il mosaico del tempo presente, la crisi sociale e culturale profonda, e racconta ciò che sta accadendo a Lampedusa, punto di incontro tra geografie e culture differenti. Lampedusa appare come metafora di un naufragio, personale e collettivo. Enia attinge ai suoi “Appunti per un naufragio” (Premio Mondello 2018) per raccontare un’esperienza indicibile: lo spaesamento, la sofferenza e la rabbia che affiorano di fronte alla tragedia contemporanea degli sbarchi sulle coste del Mediterraneo (Davide Enia sopra il titolo, ph. Tutta Ferrante. In basso a sinistra: ph. Gianluca Moro).

Davide Enia ph_Gianluca_Moro

“Il primo sbarco l’ho visto a Lampedusa assieme a mio padre – spiega l’attore e autore -. Approdarono al molo in tantissimi, ragazzi e bambine, per lo più. Io era senza parole. Era la Storia quella che ci era accaduta davanti. La Storia che si studia nei libri e che riempie le pellicole dei film e dei documentari. Ho trascorso molto tempo sull’isola per provare a costruire un dialogo con i testimoni diretti: i pescatori e il personale della Guardia Costiera, i residenti e i medici, i volontari e i sommozzatori. Rispetto al materiale che avevo precedentemente studiato, in quello che stavo reperendo di persona c’era una netta differenza: durante i nostri incontri si parlava in dialetto. Si nominavano i sentimenti e le angosce, le speranze e i traumi secondo la lingua della culla, usandone suoni e simboli. In più, ero in grado di comprendere i silenzi tra le sillabe, il vuoto improvviso che frantumava la frase consegnando il senso a un’oltranza indicibile. In questa assenza di parole, in fondo, ci sono cresciuto. Nel Sud, lo sguardo e il gesto sono narrativi e, in Sicilia, «‘a megghiu parola è chìdda ca ‘un si dice», ovvero la miglior parola è quella che non si pronuncia”. 

“Quanto sta accadendo a Lampedusa non è soltanto il punto di incontro tra geografie e culture differenti. È per davvero un ponte tra periodi storici diversi, il mondo come l’abbiamo conosciuto fino a oggi e quello che potrà essere domani. Sta già cambiando tutto. E sta cambiando da più di un quarto di secolo”. Davide Enia

Biglietti: Intero € 20,00 – Ridotto € 18,00 – Studenti € 12,00.

ACQUISTO BIGLIETTI / Biglietteria Teatro Era – via Indipendenza, Pontedera 0587 213988.. Da martedì a sabato, dalle ore 16 alle ore 19.30. Domenica e lunedì riposo.

Box Office – via delle Vecchie Carceri 1 – 055.210804

Orario: da lunedì a venerdì dalle 10.00 alle 19, sabato dalle 10.00 alle 14, domenica chiuso

I biglietti sono in vendita anche presso il Circuito Regionale Box Office www.boxofficetoscana.it

Biglietteria Serale

È possibile acquistare i biglietti di tutti gli spettacoli della stagione durante le serate di spettacolo presso la biglietteria del teatro.

TEATRO ERA/ Parco Jerzy Grotowski via Indipendenza, Pontedera 0587.55720 / 57034

teatroera@teatrodellatoscana.it

www.teatroera.it

www.teatrodellatoscana.it

***PIETRASANTA, I “PICCOLI CRIMINI CONIUGALI” DI MICHELE PLACIDO E ANNA BONAIUTO

Ancora un “tutto esaurito” al Teatro Comunale di Pietrasanta. La stagione di spettacoli promossa dalla Fondazione Versiliana guidata dal Presidente Alfredo Benedetti,continua ad inanellare successi ad ogni apertura di sipario. Sono infatti meno di una manciata i biglietti ancora rimasti per lo spettacolo “Piccoli crimini coniugali” che sabato 16 febbraio 2019 (ore 21.00) andrà in scena al Teatro Comunale di Pietrasanta con due straordinari interpreti, Michele Placido e Anna Bonaiuto (a lato nella foto di Tommaso Lepera). 

Piccoli crimini coniugali_ph Tommaso Le Pera (2)

La stagione 2018- 2019 promossa da Fondazione Versiliana con la consulenza artistica de Lo Studio Martini e in collaborazione con Fondazione Toscana Spettacolo, giunta al suo settimo spettacolo, si caratterizza quindi già come una stagione record proprio per la grande affluenza di pubblico che ogni sera ha gremito il teatro. Nello spettacolo in scena sabato 16 Michele Placido e Anna Bonaiuto saranno gli attesi protagonisti del sottile e brillante gioco al massacro a due voci inventato da Eric-Emmanuel Schmitt drammaturgo più amato d’oltralpe, per l’adattamento e la regia firmati dallo stesso Michele Placido. 

Gilles e Lisa sono una coppia come tante, che da ormai quindici anni si trova a vivere un apparentemente tranquillo ménage familiare. Lui, scrittore di gialli, in realtà crede che la vita a due sia un’associazione a delinquere finalizzata alla distruzione del compagno/a. Lei, moglie fedele, è invece molto innamorata e timorosa di perdere il marito, magari sedotto da una donna più giovane. Un piccolo incidente domestico, in cui Gilles, pur mantenendo intatte le proprie facoltà intellettuali, perde completamente la memoria, diventa la causa scatenante di un sottile e distruttivo gioco al massacro. 

I biglietti degli spettacoli  del Teatro Comunale di Pietrasanta sono in vendita presso ia biglietteria del Teatro (Piazza Duomo) nei due giorni precedenti ciascuno spettacolo dalle 17:00 alle 19:00 e il giorno stesso dello spettacolo  a partire dalle ore 17:00. Prezzi 22 euro platea; 13 euro galleria. Sono disponibili agevolazioni per giovani under 30, over 65,  diversamente abili, possessori Carta dello Spettatore FTS.  Per informazioni Tel. 0584/265733 – 0584 265777 www.versilianafestival.it 

 

Lascia un commento