Stravinskij, Respighi, Beethoven: a Torino con l’Orchestra Sinfonica della Rai diretta da James Conlon

Fuori Toscana

È la celebre maschera napoletana di Pulcinella la protagonista del balletto che Igor Stravinskij scrisse con l’intento di ripensare il Settecento della Commedia dell’Arte attraverso lo sguardo sorridente e distaccato del suo tempo. E per realizzarlo il grande compositore russo si ispirò all’opera buffa in dialetto “Lo frate ‘innamorato”, composta nel 1732 da Giambattista Pergolesi. L’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai e il suo Direttore principale James Conlon ne propongono la suite orchestrale – la partitura completa prevederebbe l’intervento di tre voci – nel concerto in programma venerdì 15 dicembre 2017 alle ore 20 (turno blu) all’Auditorium Rai “Arturo Toscanini” di Torino.

james ehnes
James Ehnes, foto sopra il titolo: James Conlon

La serata include un’altra pagina novecentesca nata dal gusto per la musica antica: la prima delle Suite di Antiche danze ed arie per liuto di Ottorino Respighi, scritta nel 1917. Sempre di Respighi, James Conlon propone anche “L’adorazione dei magi” dal Trittico botticelliano, che porta l’ascoltatore in clima natalizio, grazie all’atmosfera pastorale della cantilena popolare su cui il brano si basa.

Completa il programma una delle più celebri pagine della letteratura violinistica: il Concerto in re maggiore per violino e orchestra op. 61 di Ludwig van Beethoven, affidato al canadese James Ehnes, regolare ospite di orchestre come la Boston e la Chicago Symphony, la Cleveland e la Philadelphia Orchestra, la Los Angeles e la New York Philharmonic, che suona un prezioso Stradivari “Marsick” del 1715.

Il concerto viene replicato a Torino sabato 16 dicembre 2017 alle 20.30 (turno rosso). Le poltrone numerate, da 30 a 15 euro (ridotto giovani under 35), sono in vendita sia online sia presso la biglietteria dell’Auditorium Rai. Un’ora prima dell’inizio sono messi in vendita gli ingressi non numerati a 20 e 9 euro. Informazioni: 011.8104653 –biglietteria.osn@rai.it – www.osn.rai.it

Lascia un commento