Boheme

Stagione lirica, al Teatro Verdi di Pisa la presentazione-aperitivo di Bohème (progetto LTL Opera Studio) in scena il 16 e 17 febbraio

Concerti e Lirica, Pisa

C’è molta attesa per il penultimo titolo in cartellone nella Stagione Lirica del Teatro Verdi di Pisa, l’amatissima Bohème pucciniana proposta in tutta la freschezza giovanile del progetto LTL Opera Studio e in programma il 16 e 17 febbraio 2019. Nell’attesa delle recite, sabato mattina (9 febbraio, ore 11), nel Foyer del Teatro, avrà luogo la presentazione-aperitivo dedicata proprio a quest’opera. A parlarne saranno il direttore artistico Stefano Vizioli insieme con il musicologo e critico musicale Paolo Patrizi (nella foto sopra il titolo: la Bohème al Teatro Goldoni di Livorno, dove è stata rappresentata in gennaio / La foto è di Augusto Bizzi).

Rappresentata per la prima volta al Teatro Regio di Torino nel 1896, La Bohème svettò subito nel cuore degli spettatori e da allora è considerata uno dei capolavori intramontabili.  A partire dal romanzo, in parte autobiografico, di Henri Murger, Scènes de la vie de bohème, riscritto genialmente un cinquantennio dopo da Giacosa e Illica, Puccini creò quello che resterà un vero e proprio unicum nella sua produzione. La Bohème è, infatti, la rappresentazione realistica della vita nelle mansarde del Quartiere Latino fin de siècle; è un insieme di volti, emozioni, difficoltà, esperienze che la musica di Puccini mette alternativamente a fuoco, quasi fosse una camera cinematografica; è l’assenza di eroi, di malvagi, di intrighi. I personaggi vivono solo dell’aura sentimentale in cui sono immersi, di una atmosfera più che di una vicenda. La Bohème è la rievocazione pura e semplice della giovinezza in sé e per sé, di quella felice stagione della libertà irresponsabile il cui prezzo è la sua stessa caducità. 

Di questo e di molto altro si parlerà in occasione della presentazione di sabato 9 febbraio.

L’ingresso all’incontro è libero e alla fine, come ormai da tradizione, ci sarà un aperitivo per tutti, offerto dal Teatro.

Per maggiori informazioni tel 050 941 111 www.teatrodipisa.pi.it

Lascia un commento