Spiragli – Teatro dietro le quinte: conclusione all’interno dell’Istituto Penale per Minorenni Meucci di Firenze con “Pinocchio nel ventre del pescecane” con sette giovani detenuti che svolgono il laboratorio teatrale. Il 30 settembre dalle ore 18 (replica alle ore 20)

Si concluderà all’interno dell’Istituto Penale per Minorenni Meucci di Firenze, con una festa in piena regola, la 4/a edizione del festival “Spiragli – Teatri dietro le quinte”, l’iniziativa a cura di compagnia teatrale Interazioni Elementari, diretta da Claudio Suzzi.

 Venerdì 30 settembre a partire dalle 18.00 (con replica alle 20.00) sarà presentato il primo studio di “Pinocchio nel ventre del pescecane”, lavoro sul celebre burattino di Collodi a cui partecipano in qualità di attori sette giovani detenuti che svolgono il laboratorio permanente di teatro in carcere dal titolo “L’accademia degli stupori”,condotto da Interazioni Elementari. Lo spettacolo, che sarà ulteriormente sviluppato e proposto nella stagione 2022/2023 della compagnia, coinvolge i ragazzi nel confronto con la storia e il personaggio di Pinocchio, archetipo del percorso di trasformazione sia fisica che di coscienza, da ragazzo ‘monello’ a ‘bambino vero’. La scenografia – che si avvale soprattutto delle tecniche di teatro d’ombre – e le maschere sono a cura di Olimpia Bogazzi e Nanan Khalilurrahman, le musiche a cura di Vincenzo Zingaro e le luci a cura di Niccolò Downie (evento su prenotazione, per info: promozione@interazionielementari.com).

 “Il lavoro su Pinocchio si inserisce nelle tematiche che stiamo portando avanti con la compagnia – dice Claudio Suzzi – ovvero la mutazione, la trasformazione, il cambiamento, l’identità. Questa volta portiamo il pubblico in carcere, per una riflessione più profonda. È la prima apertura all’esterno dopo la pandemia, sebbene non sia il nostro primo spettacolo in carcere: dal 2017, anno di fondazione della compagnia, abbiamo realizzato sei spettacoli con il coinvolgimento dei detenuti tra cui “One Man Jail”, giocato tra il dentro e il fuori grazie alla diretta streaming. Mettere in scena un testo iconico come Pinocchio con dei detenuti minorenni è senza dubbio una esperienza da non perdere”.

 Il festival ha il supporto del Comune di Firenze per Estate Fiorentina 2022, è finanziato dal bando “Siete Presente” realizzato da Cesvot e finanziato da Regione Toscana-Giovanisì, con il supporto del Ministero della Giustizia – Dipartimento di Giustizia Minorile e di Comunità, della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze, con la collaborazione e il supporto di Istituto Penale per i Minorenni G. Meucci di Firenze, in partnership con Polaris Engineering, AVP – Associazione Volontariato Penitenziario, Associazione Progress, La Poltrona Rossa, ARCI Firenze, ARCIGAY, UNIFI-Dipartimento FOTLILPSI, Biblioteca delle Oblate, BiblioteCaNova, Chiesa di S.Maria a Ricorboli, Quartiere 1, Quartiere 2, Quartiere 3, Quartiere 4, Quartiere 5.

 Per ulteriori informazioni www.interazionielementari.com

Lascia un commento